Richard LaGravenese

La parola d'ordine nei lavori di Richard LaGravenese è 'evasione', dal quotidiano verso la fantasia, condizione nella quale riversa tutti i suoi personaggi, che 'costringe' a una profonda analisi introspettiva sugli aspetti più dolorosi della condizione umana. Come unico punto d'evasione il mondo fantastico, dell'ironia e dell'immaginazione, che hanno trovato terreno fertile nella cinematografia internazionale, dando libero sfogo a tutte le sue 'Beautiful Creatures'.

Richard LaGravenese, il poeta dei sentimenti

(Brooklyn, 30 ottobre 1959)

Richard LaGravenese BiografiaRegista, sceneggiatore e attore, Richard LaGravenese è soprattutto un poeta dei sentimenti, capace di descrivere al meglio il dolore, l’amore perduto, la magia del frutto proibito, la disperazione provocata dal lutto, il dramma esistenziale, ma anche la gioia ritrovata.

Nato il 30 ottobre del 1959 a Brooklyn da una famiglia con poche possibilità economiche, Richard LaGravenese, come molti, studia e lavora contemporaneamente per mantenersi. Si laurea alla New York University in recitazione teatrale e sperimentale; anche se sarà la scrittura a dargli le maggiori soddisfazioni. Inizia a realizzare testi per il teatro, finché non esordirà per il grande schermo nel 1989 con la stesura della sceneggiatura, realizzata insieme a Neil Levy, di “Brusco risveglio”, film sull’amicizia e sui cambiamenti che il tempo impone alle persone.

Le sceneggiature visionarie da Oscar di LaGravenese

Nel 1991 ha la fortuna di scrivere e recitare per il geniale Terry Gilliam, ricevendo la candidatura al premio Oscar per la Miglior Sceneggiatura del visionario “La leggenda del re Pescatore”, in cui Jeff Bridges e Robin William duettano splendidamente nei rispettivi ruoli di un dj squattrinato e un ex insegnante, divenuto barbone in seguito alla tragica morte della moglie.

L’ascesa di LaGravenese continua con la sceneggiatura della commedia “C’eravamo tanto odiati” (1994), storia paradossale di una coppia che, la notte di Natale, ritrova l’amore perduto, mentre è in ostaggio di un ladro entrato in casa; e del drammatico “La piccola principessa” (1995) di Alfonso Cuaròn, remake del film di Walter Lang del 1939 interpretato da Shirley Temple e ispirato al romanzo di Frances Hodgson Burnett.

Suo lo struggente 'uomo che sussurrava ai cavalli', il dolore della perdita raccontato da Richard LaGravenese

Capace di spaziare nei diversi generi e bravissimo nelle trasposizioni di romanzi successivamente LaGravenese scriverà per Eastwood la struggente storia d'amore de “I ponti di Madison County” (1995) con un’intensa Maryl Streep; per Diane Keaton la sceneggiatura di “Eroi di tutti i giorni” (1995), tratto dall’autobiografico romanzo di formazione di Franz Lidz; per Barbra Straisand il romantico “L’amore ha due facce” (1996) e per Robert Redford lo struggente “L’uomo che sussurrava ai cavalli” (1998), tratto dall’omonimo romanzo di Nicholas Evans. È tratto da un romanzo, quello di Toni Morrison, anche “Beloved” (1998) diretto da Jonathan Demme.

Il 1998 è un anno importante per Richard LaGravenese che, finalmente, decide di mettersi alla prova dietro la macchina da presa con “Kiss”, storia d’amicizia e d’amore con Holly Hunter e Danny DeVito, di cui naturalmente firma anche la sceneggiatura.

Tra 'liberi scrittori' problematici e storie d'amore intenso, il filo conduttore del regista è Hilary Swank

Dopo la revisione della sceneggiatura di “Erin Brockovich” (2000) e una piccola parte in “Blow” (2001), la carriera di LaGravenese si ferma fino al 2006, anno in cui realizza l’episodio “Pigalle” del corale “Paris je t’aime”, regalando al pubblico la sua visione personale della capitale francese.

Nel 2007 con “Fredom Writers”, sempre tratto da un romanzo, racconta la vera storia dell'insegnante Erin Gruwell – interpretata da Hilary Swank – e della sua classe di studenti problematici in un liceo californiano. Lo stesso anno dirige nuovamente Hilary Swank in “P.S. I Love You”, adattamento di un romanzo di Cecelia Ahern, in cui Gerard Butler, consapevole della sua prossima dipartita, prova ad aiutare la giovane moglie con una serie di lettere, consegnate in date ben precise dopo la sua morte.

Storie epiche di resistenza e coraggio insieme ad Angelina Jolie

Altro adattamento, quello di “Come l’acqua per gli elefanti” diretto da Francis Lawrence al quale segue la regia e la sceneggiatura di “Beautiful Creatures” (2013), prima trasposizione di una serie di romanzi sull’amore di un ragazzo per una giovane maga.

Nel 2013 una nuova importante collaborazione avviene grazie alla scrittura di “Dietro i candelabri”, biopic, diretto da Steven Soderbergh, sulla relazione tra il pianista Liberace ed il suo giovanissimo amante Scott Thornson, in cui Michael Douglas è in coppia perfetta con Matt Damon.

Nel 2014 collabora alla sceneggiatura di un altro film biografico, “Unbroken” di Angelina Jolie, trasposizione cinematografica del libro “Sono ancora un uomo. Una storia epica di resistenza e coraggio”, scritto nel 2010 da Laura Hillenbrand, incentrato sulla vita di Louis Zamperini, atleta olimpico durante la Seconda guerra mondiale.

Giorgio Bartoletti

Richard LaGravenese Filmografia – Sceneggiatore

Richard LaGravenese Filmografia

  • Brusco risveglio, regia di Aaron Russo e David Greenwalt (1989)
  • La leggenda del re pescatore, regia di Terry Gilliam (1991)
  • C’eravamo tanto odiati, regia di Ted Demme (1994)
  • La piccola principessa, regia di Alfonso Cuaròn (1995)
  • I ponti di Madison County, regia di Clint Eastwood (1995)
  • Eroe di tutti i giorni, regia di di Diane Keaton (1995)
  • L’amore ha due facce, regia di Barbra Streisand (1996)
  • L’uomo che sussurrava ai cavalli, regia di Robert Redford (1998)
  • Kiss (Anche regia) (1998)
  • Beloved, regia di Jonathan Demme (1998)
  • Paris, je t’aime (Episodio Pigalle, anche regia) (2006)
  • Freedom Writers (Anche regia) (2007)
  • P.S. I Love You (Anche regia) (2007)
  • Quiet Type (2008)
  • Come l’acqua per gli elefanti, regia di Francis Lawrence (2011)
  • Beautiful Creatures – La sedicesima luna (Anche regia) (2013)
  • Dietro i candelabri, regia di Steven Soderbergh (Film TV) (2013)
  • Unbroken, regia di Angelina Jolie (2014)

Richard LaGravenese Filmografia – Regista

  • Kiss (1998)
  • A Decade Under the Influence (Documentario co-diretto con Ted Demme) (2003)
  • Paris, je t’aime – Episodio Pigalle (2006)
  • Freedom Writers (2007)
  • P.S. I Love You (2007)
  • Beautiful Creatures – La sedicesima luna (2013)

Richard LaGravenese Filmografia – Attore

  • La leggenda del re pescatore, regia di Terry Gilliam (1991)
  • Blow, regia di Ted Demme (2001)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *