Rami Malek

Rami Malek è un attore americano di origini egiziane, noto per aver interpretato Freddie Mercury nel biopic "Bohemian Rhapsody" (2018), grazie al quale ha ricevuto il Premio Oscar, il Golden Globe, lo Screen Actors Guild Award e il British Academy Film Award come Miglior Attore. É il primo attore di origini egiziane ad aver vinto l'Academy Award.

Rami Malek, un talento eccezionale

(Torrance, 12 maggio 1981)

Rami Malek bio

Tra le prime prove di Malek spicca la trilogia cinematografica di "Una notte al museo" (2006, 2009, 2014), in cui veste i panni del faraone Ahkmenrah, e le serie tv "Una mamma per amica" (2004), "Medium" (2005) e "24" (2010), in cui interpreta in tre episodi un attentatore suicida. Stanco di avere a che fare con personaggi da lui definiti "terroristi accettabili", l'attore rifiuta qualsiasi ruolo che possa dipingere arabi o mediorientali in "cattiva luce".

Nel 2010 prende parte alla miniserie "The Pacific" e, nei panni del caporale Merriell "Snafu" Shelton, riceve non solo il plauso della critica, ma anche gli elogi di Tom Hanks che figura come produttore esecutivo e lo fa entrare nel cast del suo film "L'amore all'improvviso - Larry Crowne" (2011).

Nel 2012 Rami Malek viene selezionato per vestire i panni di Benjamin, vampiro della congrega egiziana, in "The Twilight Saga: Breaking Dawn - Parte 2" di Bill Condon, mentre nel 2013 è al cinema con tre pellicole: "Short Term 12", indie di Destin Cretton con Brie Larson; il remake "Old Boy", diretto da Spike Lee, con il quale lavorerà nuovamente in "Il sangue di Cristo" del 2014; e "Senza santi in paradiso" di David Lowery.

La svolta con "Mr Robot"

Alla fine dell'estate del 2014, lo sceneggiatore Sam Esmail, dopo un'audizione a oltre 100 attori, sceglie Rami Malek per interpretare Elliot Alderson, un hacker informatico mentalmente instabile, in "Mr. Robot" in onda in America nell'estate del 2015. La sua prova viene acclamata dalla critica e, oltre a ricevere svariate nomination, vince il Primetime Emmy Awards come Miglior Attore Protagonista in una serie drammatica. Lo show va avanti fino al 2019 riconfermando Malek - che viene nominato ai Golden Globe per tre volte - come un ottimo interprete.

Nel 2016 Rami Malek ottiene il primo ruolo da protagonista per il cinema in "Buster's Mal Heart" di Sarah Adina Smith, presentato in anteprima al Toronto International Film Festival; mentre nel 2017 è Louis Dega nel remake del film del 1973 "Papillon" di Michael Noer con Charlie Hunnam, presentato anch'esso al Toronto International Film Festival del 2017

Il successo di "Bohemian Rhapsody": Rami Malek come Freddie Mercury

Nel 2018, Rami Malek fa rivivere in modo perfetto Freddie Mercury nel biopic sui Queen "Bohemian Rhapsody" di Bryan Singer. La pellicola riscuote un grande successo al botteghino: è il sesto film di maggior incasso del 2018 in tutto il mondo con oltre $ 900 milioni per un budget di produzione di circa $ 50 milioni e il film biografico musicale di maggior incasso di tutti i tempi.

Per affrontare il ruolo, Malek si trasferisce a Londra dove prende lezioni di dialetto, di movimento, di pianoforte e canto. Inoltre per quattro ore ogni giorno, studia i video di Mercury con il suo allenatore di movimento, Polly Bennett. Si dice che abbia visionato il video del concerto Live Aid del 1985 su YouTube almeno 1.500 volte per perfezionare la sua interpretazione.

Inoltre la sua recitazione è ancor più apprezzata poichè ostacolata dalla necessità di parlare e cantare con una serie di denti finti per somigliare visivamente al front-man.

Gli sforzi di Rami danno presto i loro frutti: per la sua performance viene premiato con un Golden Globe come Miglior Attore in un film drammatico, lo Screen Actors Guild Award per l'eccezionale interpretazione di un attore in un ruolo principale,  il BAFTA Award per il Miglior Attore in un ruolo principale e l'Oscar come Miglior Attore Protagonista.

In seguito Rami Malek affianca Denzel Washington e Jared Leto nel thriller poliziesco "Fino all'ultimo indizio" (2021), storia di due poliziotti che danno la caccia a un serial killer.

Sempre nel 2021 Rami Malek sarà apprezzato dagli appassionati di James Bond nel ruolo del villain Safin in "No Time to Die", pellicola che sarebbe dovuta uscire a novembre 2020 ma che è stata rimandata a causa del COVID-19.

Daniele Romeo

Rami Malek - Filmografia

Rami Malek in "Bohemian Rhapsody"
Bohemian Rhapsody

Cinema

  • Una notte al museo, regia di Shawn Levy (2006)
  • Una notte al museo 2 - La fuga, regia di Shawn Levy (2009)
  • L'amore all'improvviso - Larry Crowne, regia di Tom Hanks (2011)
  • Battleship, regia di Peter Berg (2012)
  • The Master, regia di Paul Thomas Anderson (2012)
  • The Twilight Saga: Breaking Dawn - Parte 2, regia di Bill Condon (2012)
  • Senza santi in paradiso, regia di David Lowery (2013)
  • Oldboy, regia di Spike Lee (2013)
  • Short Term 12, regia di Destin Cretton (2013)
  • Need for Speed , regia di Scott Waugh (2014)
  • Il sangue di Cristo, regia di Spike Lee (2014)
  • Notte al museo - Il segreto del faraone, regia di Shawn Levy (2014)
  • Buster's Mal Heart, regia di Sarah Adina Smith (2016)
  • Papillon, regia di Michael Noer (2017)
  • Bohemian Rhapsody, regia di Bryan Singer (2018)
  • No Time to Die, regia di Cary Fukunaga (2021)
  • Fino all'ultimo indizio, regia di John Lee Hancock (2021)

Televisione

  • Una mamma per amica (Gilmore Girls) - serie TV, episodio 4x11 (2004)
  • Over There - serie TV, episodi 1x02-1x03 (2005)
  • The War at Home - serie TV, 21 episodi (2005–2007)
  • Medium - serie TV, episodio 2x03 (2005)
  • 24 - serie TV, episodi 8x09-8x10-8x11 (2010)
  • The Pacific - serie TV, 6 episodi (2010)
  • Alcatraz - serie TV, episodio 1x11 (2012)
  • Believe - serie TV, episodio 1x01 (2014)
  • Mr. Robot - serie TV, 45 episodi (2015-2019)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *