Qualcosa di nuovo

Qualcosa di nuovo - Recensione: Cristiana Comencini dirige una storia spumeggiante che fa ridere di gusto, con le deliziose Paola Cortellesi e Micaela Ramazzotti

qualcosa di nuovo
Lo spettacolo teatrale scritto e diretto dalla Comencini, "La scena", è stato lo spettacolo più visto e apprezzato del 2014, un successo tale da convincere la regista a trasporre la storia sul grande schermo. I ruoli che sul palcoscenico furono di Angela Finocchiaro e Maria Amelia Monti in "Qualcosa di nuovo" sono di Paola Cortellesi e Micaela Ramazzotti, una coppia che fa scintille.

Qualcosa di nuovo: l'amicizia tra Lucia e Maria subisce uno scossone dopo l'incontro con il giovane Luca, tra equivoci divertenti e piccole bugie la storia si complica, fino all'inevitabile resa dei conti

Il fulcro narrativo di "Qualcosa di nuovo" sta proprio nell'incontro del meno che ventenne Luca con due donne decisamente 'mature': è grazie a questa distanza generazionale che si creano le opportunità narrative attraverso le quali far ridere di gusto ma anche riflettere, perché per quanto commedia, la storia della Comencini non è mai banale. I personaggi sono ben definiti e ben interpretati, e il giovane Valdarnini non sfigura accanto alle navigate attrici. La poliedrica Cortellesi è stata coinvolta anche nella stesura della sceneggiatura, e tra una scena e l'altra ci ricorda anche di essere una brava cantante.

"Qualcosa di nuovo" è la spiritosa analisi sul come la vita ci porti a costruire barriere, a vivere di luoghi comuni, o a ripiegarci sulla delusione, privandoci di nuove opportunità. Le teorie di Luca, semplici e lineari, mettono a nudo le due donne, che non potranno esimersi dal riflettere sulle loro vite e sul loro rapporto con gli uomini. Allo stesso tempo per Luca, tra un 'incontro' e l'altro, si profila una sorta di educazione sentimentale che gli permetterà di maturare, seppur già più adulto di molti uomini che dovrebbero esserlo per anagrafe.

Veramente divertenti le scene in cui Maria interagisce con le colleghe d'ufficio, impossibile non notare tra esse, per spirito e bravura, Eleonora Danco, che presta il volto a Flavia.

Maria Grazia Bosu

  • Regia: Cristina Comencini
  • Cast: Paola Cortellesi, Micaela Ramazzotti, Eduardo Valdarnini
  • Genere: Commedia, colore
  • Durata: 93 minuti
  • Produzione: Italia, 2016
  • Distribuzione: 01 Distribution
  • Data di uscita: 13 Ottobre 2016

qualcosa-di-nuovoLa regista italiana Cristina Comencini (che, oltre il mestiere di regista è anche una valida sceneggiatrice e scrittrice) si posiziona dietro la macchina da presa per "Qualcosa di nuovo", commedia tutta al femminile.

Lucia e Maria sono amiche da sempre, Lucia è una cantante jazz, molto rigida, inquadrata, che da tempo ha chiuso con l'altro sesso, Maria è solare, separata, con due figli, leggiadra, e del sesso forte non può proprio fare a meno. Le due donne non potrebbero essere più diverse e forse proprio per questo il loro è un legame forte: sono complementari. Il casuale incontro col giovane Luca, cui presta il volto Eduardo Valdarnini, scombussolerà gli antichi equilibri.

Dopo lo straordinario successo di "Latin Lover", pellicola che gli era valsa ben 4 nomination ai David di Donatello e 6 nomination al Nastro Argento - oltre che nomination per il Globo d'oro e il Ciak d'oro - la regista, di origine romande classe 1956, dirige le bravissime attrici italiane Paola Cortellesi e Micaela Ramazzotti. La Cortellesi, vincitrice del David Di Donatello alla Miglior Attrice protagonista per "Nessuno mi può giudicare", aveva già collaborato con la regista nel Marzo del 2009, prendendo parte al film "Due partite", celebre pièce teatrale della regista Cristina Comencini, portato al cinema da Enzo Monteleone. Per la Ramazzotti, invece, si tratterà della prima collaborazione con l'apprezzata regista italiana.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *