Piera Degli Esposti

Piera Degli Esposti è un'attrice italiana di teatro e cinema. È anche scrittrice e regista di opere liriche, che vanta una carriera teatrale e cinematografica invidiabile, caratterizzata da tante e importanti collaborazioni con i grandi nomi dello spettacolo italiano

Piera Degli Esposti, la segretaria del "Divo"

(Bologna, 13 marzo 1939)

piera-degli-esposti

Un’artista completa: questo è ciò che pensiamo quando si nomina Piera Degli Esposti, poiché Piera non ha calcato soltanto i palcoscenici dei teatri più importanti d’Italia, non ha recitato solo per i registi più grandi, ha persino composto poesie, scritto libri e diretto opere liriche. L’attrice bolognese si è dunque confrontata con numerose discipline artistiche ottenendo sempre risultati notevoli. La sua carriera inizia giovanissima nel Teatro dei 101 diretto da Antonio Calenda, dove muove i primi passi insieme ad altri ragazzi che diverranno pilastri del teatro italiano come Nando Gazzolo e Gigi Proietti. Recita come prima attrice al Teatro Stabile d’Abruzzo in “Antonio e Cleopatra”, “La Figlia di Iorio” e successivamente in “Molly, Cara”. Nel 1966 esordisce in TV con uno sceneggiato di grande successo “Il Conte di Montecristo”. La sua carriera cinematografica inizia invece l’anno successivo con il film “Trio” diretto da Gianfranco Mingozzi, a cui seguirà “Questi Fantasmi” di Renato Castellani. Piera Degli Esposti continua così tra palco, set e TV con “Il Circolo Pickwick” di Ugo Gregoretti e, al cinema, “Medea” di Pier Paolo Pasolini e “Sotto il Segno dello Scorpione”, primo film a colori dei fratelli Taviani. A teatro lavora con registi del calibro di Scaparro, Guicciardini, Sequi e Castri.

Piera scrittrice e attrice cinematografica

Nel 1980 scrive insieme all’amica Dacia Maraini la storia della sua infanzia e adolescenza nel romanzo “Storia di Piera”, che diverrà tre anni più tardi un film denso di passioni con la regia di Marco Ferreri e la sceneggiatura della stessa Piera. Nei primi anni ’80 è diretta da Nanni Moretti in “Sogni d’Oro” e da Cinzia Th Torrini in “Giocare d’Azzardo”. Ferreri la sceglie non solo come attrice ma anche in qualità di sceneggiatrice del già menzionato “Storia di Piera” e de “Il Futuro è Donna” (1984). In seguito sarà diretta da un’altra grande donna del cinema italiano, Lina Wertmüller, che la scrittura per tre pellicole: “Scherzo del Destino in Agguato dietro l’Angolo come un Brigante di Strada”, in cui interpreta la moglie dell’onorevole bloccato nella propria macchina e incapace di uscirne; “Il Decimo Clandestino” e “Metalmeccanico e Parrucchiera in un Turbine di Sesso e di Politica”, commedia sul conflitto tra il nord e il sud d’Italia.

Nel 1986 interpreta Teresa in “La Coda del Diavolo” dell’esordiente Giorgio Treves e conquista il Nastro d’Argento. Allo stesso tempo Piera miete successi in teatro con “Madre Coraggio”, “Prometeo” e lo “Stabat Mater”.

I lavori per il piccolo schermo

Da menzionare per la TV la sua Perpetua ne “I Promessi Sposi” del 1989 in cui i battibecchi con Don Abbondio (Alberto Sordi) sono rimasti memorabili. Nel 1996 recita in un film scandalo su Pasolini, “Nerolio”, di Aurelio Grimaldi. Nel 2001 interpreta “Ferreri I Love You” e nel 2001 “L’ora di Religione” di Marco Bellocchio insieme a Sergio Castellitto, con cui si aggiudica il David di Donatello come miglior attrice non protagonista. Piera Degli Esposti continua a lavorare tra cinema e tv con film come “Il Vestito da Sposa”, “Compleanno” e “Il Trentasette” e fiction come “Diritto di Difesa”.

Il 2006 ed il 2007 sono altri anni proficui, poiché lavora con Marcello Garofalo in “Tre Donne Morali” e con Giuseppe Tornatore in “La Sconosciuta”. Ottiene ottime critiche per entrambe le interpretazioni e attualmente è candidata al Nastro d’Argento come miglior attrice non protagonista per “Tre Donne Morali” nel quale veste i panni di una ex suora ora proprietaria di un cinema porno. Come già detto questa artista con la A maiuscola non ha tralasciato nemmeno l’opera lirica dirigendo “Lodoletta” di Pietro Mascagni, “Notte di un Nevrastenico” di Nino Rota e “La Voce Umana” di Francis Poulenc.

Ancora successi al cinema

Il 2008 è un anno proficuo per questa attrice talentuosa, di fatto sono in uscita nelle sale ben due lavori: a giugno il corto di Francesco Vaccaro “Lettera d’Amore a Robert Michum” già presentato alla Festa del Cinema di Roma 2007 e “Il Divo” di Paolo Sorrentino, sul controverso personaggio di Giulio Andreotti. In questa pellicola Piera interpreta Vincenza Enea, segretaria storica di Giulio Andreotti della quale si conosce poco o niente, ruolo che la porta in concorso al Festival di Cannes. Successivamente è sul set della giovane Maria Sole Tognazzi con “L’uomo che Ama” (2008) insieme a Pierfrancesco Favino e Monica Bellucci. Nel 2010 è diretta da Veronesi in "Genitori & figli: agitare bene prima dell'uso",lavora nella fiction in onda su Rai Uno "Tutti pazzi per amore 2" e gira tre film: "Il mondo di patty", "Mannaggia alla miseria" e "Donne di Sicilia".

Nel 2011 gira “I bambini della sua vita” diretta da Peter Marcias. Per questa interpretazione vince il Globo d'Oro alla Miglior Attrice. Due anni dopo, nel 2013, prende parte alla commedia di Riccardo Milani “Benvenuto Presidente!”

Cosa altro aggiungere su questa artista che definire attrice sarebbe assolutamente riduttivo? Basti sapere che Eduardo De Filippo disse di lei “questa è o’verbo nuovo” dopo averla vista recitare in “Molly, Cara” nel 1979 e che è da molti considerata la più grande attrice vivente di teatro italiano. Un’espressività, un talento e una sensibilità che forse avrebbero meritato di più dal cinema italiano ma lei, Piera, sembra non preoccuparsene e sceglie con cura i suoi ruoli affidandosi a registi del calibro di Tornatore o Ferreri e al contempo a esordienti come Garofalo o Vaccaro. Con ognuno di loro Piera Degli Esposti non si risparmia offrendo una recitazione intensa e sentita ed è proprio questo che ne fa un’attrice unica nel panorama italiano.

Ilaria Capacci

Piera Degli Esposti Filmografia - Cinema

Piera degli Esposti orecchini

  • Trio, regia di Gianfranco Mingozzi (1967)
  • Questi fantasmi, regia di Renato Castellani (1967)
  • Sotto il segno dello scorpione, regia di Paolo e Vittorio Taviani (1969)
  • Medea, regia di Pier Paolo Pasolini (1969)
  • Bisturi, la mafia bianca, regia di Luigi Zampa (1973)
  • Sogni d'oro, regia di Nanni Moretti (1981)
  • Giocare d'azzardo, regia di Cinzia Th. Torrini (1982)
  • Scherzo del destino in agguato dietro l'angolo come un brigante da strada, regia di Lina Wertmuller (1983)
  • La coda del diavolo, regia di Giorgio Treves (1986)
  • Don Bosco, regia di Leandro Castellani (1988)
  • L'appassionata, regia di Gianfranco Mingozzi (1988)
  • Metalmeccanico e parrucchiera in un turbine di sesso e politica, regia di Lina Wertmüller (1996)
  • Nerolio, regia di Aurelio Grimaldi (1996)
  • Alice, regia di Jonathan Zarantonello, (Cortometraggio)  (2000)
  • L'ora di religione, regia di Marco Bellocchio (2002)
  • Il vestito da sposa, regia di Fiorella Infascelli (2003)
  • Corpo immagine, regia di Marco S. Puccioni (2004)
  • Iltrentasette, regia di Roberto Greco (2005)
  • Lettere dalla Sicilia, regia di Manuel Giliberti (2006)
  • 4-4-2 - Il gioco più bello del mondo (Episodio La donna del Mister), regia di Michele Carrillo, Claudio Cupellini, Roan Johnson, Francesco Lagi (2006)
  • La sconosciuta, regia di Giuseppe Tornatore (2006)
  • Tre donne morali, regia di Marcello Garofalo (2006)
  • Il Divo, regia di Paolo Sorrentino (2008)
  • L'uomo che ama, regia di Maria Sole Tognazzi (2008)
  • Come si deve, regia di Davide Minnella, (Cortometraggio) (2009)
  • Giulia non esce la sera, regia di Giuseppe Piccioni (2009)
  • Principessa, regia di Giorgio Arcelli (2009)
  • Il compleanno, regia di Marco Filiberti (2009)
  • L'altra metà, regia di Pippo Mezzapesa, (Cortometraggio) (2009)
  • Genitori & figli - Agitare bene prima dell'uso, regia di Giovanni Veronesi (2010)
  • Un milione di giorni, regia di Emanuele Giliberti (2010)
  • I baci mai dati, regia di Roberta Torre (2011)
  • I bambini della sua vita, regia di Peter Marcias (2011)
  • Benvenuto Presidente!, regia di Riccardo Milani (2013)
  • Leoni, regia di Pietro Parolin (2015)
  • In un posto bellissimo, regia di Giorgia Cecere (2015)
  • Assolo, regia di Laura Morante (2016)
  • I Santi Giorni, regia di Rafael Farina Issas (2017)

Piera Degli Esposti Filmografia - Televisione

  • Ritorna il tenente Sheridan, (Serie TV 1 episodio) (1963)
  • Il conte di Montecristo, (Miniserie TV) (1966)
  • Le troiane, regia di Vittorio Cottafavi (1967)
  • Vita di Cavour, (Serie TV 1 episodio) (1967)
  • Il circolo Pickwick, (Serie TV 3 episodi) (1968)
  • L'esercito di Scipione, (Miniserie TV) (1977)
  • L'altro Simenon, (Serie TV) (1979)
  • Delitto e castigo, (Miniserie TV) (1983)
  • Il decimo clandestino, regia di Lina Wertmüller (1989)
  • I promessi sposi, (Miniserie TV) (1989)
  • La vita che ti diedi, regia di  Gianfranco Mingozzi (1991)
  • L'inganno, regia di Rossella Izzo (2003)
  • Diritto di difesa, (Serie TV) (2004)
  • Tutti pazzi per amore, (Serie TV) (2008-2012)
  • Mannaggia alla miseria!, regia di Lina Wertmüller (2009)
  • Atelier Fontana - Le sorelle della moda, regia di Riccardo Milani (2011)
  • Una grande famiglia, regia di Riccardo Milani (2012-2013)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *