Petite Maman (2021)

Petite Maman: lo dolcezza e l’ingenuità

petite maman foto scena

“Petite Maman” è un film dolce, delicato, leggero, che vola come una piuma sull’infanzia e le sue insicurezze. Protagonista del racconto è Nelly, una bambina di otto anni che recentemente ha perso la nonna materna. La vediamo mentre saluta una per una tutte le anziane che vivevano con la nonna nella casa di riposo, mentre i genitori svuotano la stanza. In seguito la famiglia si reca nella casa della nonna, dove la madre Marion viene sopraffatta dai ricordi, mentre la piccola ha tante domande da porle. Per lei guardare i quaderni scolastici della madre, conservati con cura dalla nonna per tutti questi anni, è emozionante. Vuole sapere tutto della sua infanzia, sopratutto della capanna nel bosco che raccontava d’aver costruito. Alla ricerca nel bosco dei luoghi in cui la madre aveva passato i suoi pomeriggi a giocare, incontra una bambina che costruisce una capanna, il cui nome è Marion.

Una bambina e le sue emozioni

Céline Sciamma, con tenerezza e sobrietà racconta di quest’incontro, attraverso il quale Nelly affronta le sue insicurezze, le sue difficoltà, fino al ritorno della madre. Il film, sapientemente diretto, osserva le due bambine, in questo rapporto surreale, che pacifica l’animo della protagonista. La regista sembra volerci dire che i bambini, nella loro purezza, trovano un modo per sostenersi, per darsi delle spiegazioni. Joséphine Sanz e Gabrielle Sanz, le due bambine che interpretano Nelly e Marion, alla regista ricordano se stessa alla loro età. Le due bambine sono bravissime nei loro ruoli, spontanee, deliziose. La Sciamma ha voluto girare “Petite Maman” nei luoghi della sua infanzia, dove sente pulsare le sue stesse esperienze.

Il film francese è stato presentato in concorso al 71° Festival Internazionale del Cinema di Berlino e, sempre in concorso, nel 2021, ad Alice nella città, Sezione autonoma e parallela della Festa del Cinema di Roma, da sempre con lo sguardo rivolto alle nuove generazioni.  

Maria Grazia Bosu

  • Regia: Céline Sciamma
  • Cast: Joséphine Sanz, Gabrielle Sanz, Nina Meurisse, Stéphane Varupenne, Margot Abascal, Florès Cardo, Josée Schuller, Guylène Péan
  • Genere: Drammatico, colore
  • Durata: 72 minuti
  • Produzione: Francia, 2021
  • Distribuzione: Teodora Film
  • Data di uscita: 21 ottobre 2021

"Petite Maman" è un film di Céline Sciamma, presentato ad Alice nella Città, Sezione autonoma e parallela della Festa del Cinema di Roma, nel 2021.

La trama

Nelly ha otto anni, la nonna materna è morta da poco, in una casa di riposo. La bambina e i genitori si recano nella casa di riposo per portar via mobili e oggetti della donna. Si recano poi in quella che era la sua abitazione, inscatolano tutto, probabilmente per metterla in vendita. La mamma, Marion, ritrova tante cose di quand'era piccola come Nelly, cose che sua madre aveva conservato con cura. Sommersa dai ricordi racconta alla piccola della sua infanzia e di una capanna costruita nel bosco, adiacente all'abitazione. Nelly va a dormire, ma il mattino dopo trova solo il padre, la mamma è partita all'improvviso, lasciandoli soli a continuare a sistemare. La bambina vuole andare nel bosco, per visitare i luoghi in cui la madre aveva giocato alla sua età. Girovagando incontra una bambina che sta costruendo una capanna. Quella bambina si chiama Marion.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *