Oxygène (2021)

Oxygène: un grazioso incubo

oxygene scena
"Oxygène", produzione fantascientifica distribuita Netflix e diretta dal francese Alexandre Aja, si manifesta agli occhi dello spettatore come un grazioso incubo. Grazie a una regia ben posizionata totalmente all'interno di una bara criogenica (alla faccia del lockdown!) nonché a una sceneggiatura sostanzialmente impeccabile, la pellicola si muove, attraverso un moto tensivo assiduo quand'anche appena frustrante, verso un assurdo di ottimo fascino visuale.

Sobria e adeguatamente misteriosa, la narrazione incede poco per volta, in un certo senso dilettandosi a fornire al pubblico gli elementi necessari alla ricostruzione della storia in modo frazionato, tuttavia risultando essa pian piano gradualmente intelligibile.

Laurent calibrata al millimetro

melanie laurent

Stante il poco spazio disponibile all'interno di questo loculo futuristico, vi è a maggior ragione da mettere in evidenza quanto la performance di Mélanie Laurent sia calibrata, stricto sensu, al millimetro; l'interprete, ripresa con indubbia maestria, appare dunque come debitamente in grado di trasmettere il senso di angoscia ed afflizione derivanti dalla sua costrizione psico-corporale, in una rappresentazione greve ed emotivamente ben stratificata.

"Oxygène" sarà pure un intrattenimento poco verisimile, ma è comunque un lavoro piuttosto acuto, eseguito diligentemente e con alcuni tocchi davvero audaci.

Mirko Tommasi

  • Regia: Alexandre Aja
  • Cast: Mélanie Laurent, Mathieu Amalric, Malik Zidi, Marc Saez, Laura Boujenah, Cathy Cerda, Marie Lemiale, Lyah Valade, Pascal Germain
  • Genere: Fantascienza, colore
  • Durata: 101 minuti
  • Produzione: USA/Francia, 2021
  • Distribuzione: Netflix
  • Data di uscita: 12 maggio 2021

oxygene locandina"Oxygène" è un film di fantascienza del 2021 diretto da Alexandre Aja, con protagonista  Mélanie Laurent.

Oxygène: la trama

Il film racconta la storia di una giovane donna (Mélanie Laurent) che si risveglia improvvisamente dentro a una capsula criogenica. Non ricorda chi è né tantomeno com'è finita lì. Mentre sta esaurendo l'ossigeno, deve cercare di ricostruire gli eventi per trovare una via d'uscita dal suo incubo.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *