Non sono un assassino (2019)

  • Regia: Andrea Zaccariello
  • Cast: Riccardo Scamarcio, Alessio Boni, Edoardo Pesce, Claudia Gerini, Barbara Ronchi, Vincenzo De Michele, Caterina Shulha, Sarah Felberbaum, Silvia D'Amico, Arturo Gambardella
  • Genere: Thriller, colore
  • Produzione: Italia, 2019
  • Distribuzione: 01 Distribution
  • Data di uscita: 30 aprile 2019

Non sono un assassino film"Non sono un assassino" è un thriller diretto da Andrea Zaccariello ("Ci vediamo domani", 2013) e interpretato da Alessio Boni e Riccardo Scamarcio.

Non sono un assassino: un thriller che indaga gli alti vertici della magistratura

É un freddo e piovoso mattino d’autunno quando il vicequestore Francesco Prencipe decide di andare a trovare il suo migliore amico, il giudice Giovanni Mastropaolo, che non vede ormai da ben due anni. Il viaggio in macchina è lungo, il vicequestore impiega due ore per giungere ad un incontro che dura invece pochi minuti. Una domanda. Una risposta. Così, senza troppi sentimentalisti, finisce il misterioso colloquio tra i due uomini di legge, che si lasciano interdetti.

Quella stessa mattina, una notizia sconvolge la vita del signor Prencipe: il giudice Mastropaolo è stato appena ucciso con un colpo di pistola alla testa. In una storia in cui verità e menzogna vanno di pari passo, Francesco Prencipe deve combattere con tutto se stesso per dimostrare la sua innocenza in un lungo e sorprendente processo giudiziario.

Non sono un assassino: un giallo dai ritmi tesi e incalzati

Dall’omonimo best-seller di Francesco Caringella, Andrea Zaccariello trae l’ispirazione per "Non sono un assassino", thriller con Riccardo Scamarcio, Claudia Gerini, Alessio Boni, Edoardo Pesce e Sarah Felberbaum. Nonostante il film goda già di un ottimo biglietto da visita, presentando un cast d’eccezione, la trasposizione cinematografica deve sottoporsi a una dura prova: misurarsi con un romanzo che è stato in grado di stregare la mente di migliaia di lettori in tutta Italia. Il genio creativo di Caringella, spesso accostato a quello di Giorgio Faletti per la sua intensità emotiva, offre una grande sceneggiatura che permetterà agli spettatori di rimanere con il fiato sospeso fino all’ultima scena; gli inganni e gli intrighi che ruotano intorno alla sfortunata morte del giudice Mastropaolo porteranno a galla oscuri segreti e destabilizzanti verità.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *