Nikolaj Coster-Waldau

Nikolaj Coster-Waldau è l’affascinante nome dell’altrettanto affascinante attore danese. A Hollywood non è facile trovare personalità dell’Europa del Nord che abbiano un tale successo da essere consacrate come vere e proprie star. Nikolaj Coster-Waldau è uno dei pochi fortunati ad essere entrato nell’Olimpo delle celebrità mondiali, grazie soprattutto ad un ruolo indimenticabile.

Nikolaj Coster-Waldau, lo scandinavo del Trono di Spade

(Rudkøbing, 27 Luglio 1970)

Nikolaj Coster-Waldau premiereNikolaj Coster-Waldau nasce nel 1970 a Rudkøbing, piccola contea della Danimarca che ad oggi è stata accorpata con altri comuni danesi. I suoi genitori lo costringono ad un’infanzia difficile, in particolare a causa dei problemi di alcolismo di suo padre, Fritzer.

Il suo talento nella recitazione, però, viene notato sin da subito: diventa presto il più giovane attore ad entrare nella Danish National School of Theatre and Contemporary Dance di Copenhagen, a soli diciannove anni.

I suoi ruoli a teatro sono perlopiù shakespeariani e gli permettono di interpretare personaggi universali e intensi. Ciò nonostante per lui c'è molto di più oltreoceano: il debutto al cinema arriva nel 1994 con l'apprezzato thriller di Ole Bornedal "Il guardiano di notte" di cui è l'acclamato protagonista.

Nikolaj Coster-Waldau comincia a fare i primi passi ad Hollywood con "Enigma" (2001) di Michael Apted, prodotto da Mick Jagger, ispirato alla celebre macchina ideata dal matematico Alan Turing. Nello stesso anno Nikolaj interpreta un personaggio secondario in "Black Hawk Down" di Ridley Scott.

L'arrivo di Jamie Lannister con "Game of Thrones"

Nikolaj Coster-Waldau biografiaNegli anni successivi alterna produzioni scandinave a produzioni internazionali come "Wimbledon" (2004) di Richard Loncraine – con cui tornerà a lavorare qualche anno dopo in "Firewall - Accesso negato" (2006),  e "Le crociate - Kingdom of Heaven" (2005), ancora una volta per Ridley Scott. Nikolaj, però, dovrà attendere ancora qualche anno prima della grande notorietà.

Il successo travolge Nikolaj Coster-Waldau nel 2011 quando ottiene la parte di Jamie Lannister nella pluripremiata serie TV cult "Game of Thrones" ("Il Trono di Spade" in Italia). Il suo personaggio è inizialmente tra i più controversi della serie. La bravura e il carisma di Nikolaj, fortunatamente, emergono fin da subito e rendono Jamie Lannister uno dei personaggi più amati dai fan. I capelli biondi, l'aria spavalda e una caratterizzazione di grande spessore gli permettono di essere notato sempre di più ad Hollywood.

Da Primo cavaliere in TV a Dio d'Egitto al cinema

Nikolaj Coster-Waldau mezza figuraLa carriera di Nikolaj Coster-Waldau spicca il volo e ciò nonostante l'attore non si lascia influenzare dal successo. L'attore è riservato con la famiglia: la moglie Nukaaka ex-Miss Groenlandia, con cui è sposato dal 1998 e le figlie Filippa e Safina.

Tra il 2011 e il 2016 ottiene diversi ruoli, non più marginali, al cinema. Da "La madre" (2013) horror di Andrés Muschietti con Jessica Chastain, a "Tutte contro lui" (2014) di Nick Cassavetes, in cui è conteso da Cameron Diaz, Leslie Mann e Kate Upton. Nel frattempo torna a lavorare con il cinema d'autore europeo in "Second Chance" (2014) diretto da Susanne Bier.

Nel 2016 Alex Proyas lo sceglie per interpretare Horus, dio egiziano protagonista del blockbuster "Gods of Egypt" con Gerard Butler. Il film non ottiene il successo sperato, ma il fascino di Nikolaj Coster-Waldau buca ancora lo schermo. Nel frattempo, l'attore si prepara a dire addio a "Game of Thrones" con le ultime stagioni, per smettere poi definitivamente di interpretare Jamie Lannister.

La fine della serie non sembra aver decretato la fine del suo successo, anzi. Nel 2017 Nikolaj Coster-Waldau è nel cast di "Domino" di Brian De Palma e nel film Netflix "Small Crimes" commedia in cui interpreta un ex-detenuto.

Giulia Sessich

Nikolaj Coster-Waldau Filmografia - Cinema

Nikolaj Coster-Waldau filmografia

  • Il guardiano di notte, regia di Ole Bornedal (1994)
  • Hemmeligheder, regia di Jørn Faurschou (1997)
  • Bent, regia di Sean Mathias (1997)
  • Vildspor, regia di Simon Staho (1998)
  • Nattens engel, regia di Shaky González (1998)
  • Antenneforeningen, regia di Søren Fauli (1999)
  • Misery Harbour, regia di Nils Gaup (1999)
  • På fremmed mark, regia di Aage Rais-Nordentoft (2000)
  • Enigma, regia di Michael Apted (2001)
  • Black Hawk Down, regia di Ridley Scott (2001)
  • 24 heures de la vie d'une femme, regia di Laurent Bouhnik (2002)
  • Rembrandt, regia di Jannik Johansen (2003)
  • Manden bag døren, regia di Jesper W. Nielsen (2003)
  • Il mio nome è Modesty, regia di Scott Spiegel (2004)
  • Den gode strømer, regia di Lasse Spang Olsen (2004)
  • Wimbledon, regia di Richard Loncraine (2004)
  • Le crociate - Kingdom of Heaven, regia di Ridley Scott (2005)
  • Shadow of the Sword - La leggenda del carnefice, regia di Simon Aeby (2005)
  • Firewall - Accesso negato, regia di Richard Loncraine (2006)
  • Supervoksen, regia di Christina Rosendahl (2006)
  • The Baker, regia di Gareth Lewis (2007)
  • Underbar och älskad av alla, regia di Hannes Holm (2007)
  • De unge år: Erik Nietzsche sagaen del 1, regia di Jacob Thuesen (2007)
  • Kautokeino-opprøret, regia di Nils Gaup (2008)
  • Himmerland, regia di James Barclay (2008)
  • Ved verdens ende, regia di Tomas Villum Jensen (2009)
  • Blackthorn - La vera storia di Butch Cassidy, regia di Mateo Gil (2011)
  • Headhunters, regia di Morten Tyldum (2011)
  • La madre, regia di Andres Muschietti (2013)
  • Oblivion, regia di Joseph Kosinski (2013)
  • Mille volte Buona notte, regia di Erik Poppe (2013)
  • Tutte contro lui - The Other Woman, regia di Nick Cassavetes (2014)
  • Second Chance, regia di Susanne Bier (2014)
  • Gods of Egypt, regia di Alex Proyas (2016)

Nikolaj Coster-Waldau Filmografia - Televisione

  • Slaget på tasken, regia di Thomas Vinterberg (1993)
  • Jacobs liste, regia di Lars Mortensen (1997)
  • Lock, Stock... (Serie TV, episodi 1x01-1x03) (2000)
  • Filthy Gorgeous, regia di Robert Allan Ackerman (2006)
  • New Amsterdam (Serie TV, 8 episodi) (2008)
  • Virtuality, regia di Peter Berg (2009)
  • Blekingegade (Miniserie TV, 5 episodi) (2009-2010)
  • Il Trono di Spade (Serie TV, 50 episodi) (2011-in corso)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *