Natasha Richardson

Natasha Richardson è un'attrice inglese di cinema e teatro.

Natasha Richardson, appassionata di “cabaret”

(Londra, 11 maggio 1963 – New York, 18 marzo 2009)

Natasha-RichardsonNatasha Jane Richardson, una delle appartenenti alla quarta generazione di attori della nobile famiglia inglese Richardson, nasce a Londra, il giorno 11 maggio del 1963, dal padre Tony, storico produttore e regista e dalla madre Vanessa Redgrave, celeberrima star del cinema britannico. Proprio come la protagonista del romanzo “Guerra e Pace” di Tolstoj, a cui il suo nome sarebbe ispirato, la Natasha bambina è allegra, espansiva e desiderosa di fare nuove esperienze, nella vita come nel cinema ed è il padre ad offrirle la prima occasione nel 1968, ad appena 5 anni, ne “I seicento di Balaklava” (1968), al fianco della mamma.

Attratta dalla recitazione come da un gioco, Natasha deve però, proprio come la contessina Rostova, far presto i conti con la realtà, che vedrà di lì a poco la separazione dei genitori, lo scandalo per la bisessualità, non sono del nonno, ma anche del padre e il rinnovato matrimonio materno con l’attore italiano Franco Nero.

Durante tale periodo si iscrive alla St. Paul’s Girls School e ancora alla Central School of Speech and Drama, entrambe molto conosciute negli ambienti londinesi e torna a recitare sul grande schermo con un piccolo ruolo nel B–movie nostrano: “La polizia incrimina: la legge assolve” (1973) di Enzo G. Castellari.

Natasha Richardson a teatro

Le maggiori soddisfazioni le vengono però dal teatro e non sono pochi quelli che, ammirandola nelle vesti di Ofelia e delle altre grandi protagoniste del repertorio , la considerano folgorante. Il regista Ken Russell non può in ogni caso lasciarsela scappare e la include nel cast come la Mary Shelley dell’ horror intitolato: “Gothic” (1986); lo stesso vale per Pat O’Connor, il quale desidera dirigerla in “Un mese in campagna” (1987).

A legarla a lui per ben due pellicole è invece Paul Schrader, che la inserisce nel drammatico “Patty, la vera storia di Patricia Hearst” (1988) e poi nel successivo, “Cortesie per gli ospiti” (1990), con Christopher Walken e l’ancora acerbo Rupert Everett.

Nel 1989, poi, un anno prima di girare il polemico “Il racconto dell’ancella” di Volker Schlondorff, con Faye Dunaway e Robert Duvall, Natasha può finalmente coronare il proprio sogno d’amore, sposando il produttore teatrale e cinematografico Robert Fox, il cui legame però non va oltre il 1994, data in cui conoscerà sul set di “Nell” (1994) di Michael Apted, il collega e definitivo compagno di vita Liam Neeson.

Nonostante il divorzio e la sofferenza per la morte di AIDS del padre, Natasha non si perde d’animo e prosegue la propria carriera sui set, prima del film tv di Richard Eyre, “Suddenly Last Summer” (1993), poi su quello di John Irvin nella commedia “Tre vedove e un delitto” (1994) e ancora su quello di Nancy Meyers e della Disney, in “Genitori in trappola” (1998) , con Lindsay Lohan e Dannis Quaid. Nello stesso anno le viene poi riconosciuto il Tony Award per un'altra magnifica interpretazione: quella nel musical “Cabaret”, che ridesta il sopito pubblico della Broadway di quel periodo.

Cinema, teatro e famiglia

Natasha Richardson attriceLa vita impegnata della Richardson, che prima si divideva tra cinema e teatro, ora vede anche l’arrivo dei due figli Michael e Daniel Jack Neeson, per i quali comunque non rinuncia a lavori come la pellicola indipendente, “Chelsea Hotel” (2001), di Ethan Hawke, la prova autoriale di James Ivory “La contessa bianca” (2005) o l’intenso e impegnato “Follia” (2005), in cui il regista scozzese David Mackenzie la aiuta a dar vita al personaggio inquieto ed insoddisfatto di Stella Raphael.

È in tempi più recenti, precisamente nel 2007, che questa stella prossima a lasciare prematuramente la scena, firma il drammatico: “Un amore senza tempo” (2007), del regista ungherese Lajos Koltai. Nel film sentimentale, recitano le due coppie di madri e figlie, Vanessa Redgrave con Natasha e Meryl Streep con la figlia Mamie Gummer.

Dopo numerosi lavori per il piccolo schermo, arriva la parte della signora Kingsley nella commedia di formazione: “Wild Child” (2008), di Nick Moore; purtroppo l’ultima per questo dolce volto di Hollywood, che si spegne l’anno successivo, dopo una brutta caduta dagli scii, che le fa sbattere rovinosamente la testa, lasciando senza speranza i familiari.

Natasha Richardson, attrice dal sangue blu, valida interprete e donna capace di non farsi sopraffare dalle crudeltà del prossimo, muore perciò a soli 45 anni, lasciando un vuoto non solo nel cuore dei suoi cari ma anche in quello del suo pubblico e degli addetti ai lavori che di lei sentiranno a lungo l’assenza e non mancheranno di ricordarne in più occasioni le doti umane e professionali.

Cecilia Sabelli

Natasha Richardson Filmografia - Cinema

Natasha RIchardson bionda

  • I seicento di Balaklava, regia di Tony Richardson (1968)
  • La polizia incrimina: la legge assolve, regia di Enzo G. Castellari (1973)
  • Every Picture Tells a Story, regia di James Scott (1983)
  • Gothic, regia di Ken Russell (1986)
  • Un mese in campagna, regia di Pat O'Connor (1987)
  • Patty - La vera storia di Patty Hearst, regia di Paul Schrader (1988)
  • L'ombra di mille soli, regia di di Roland Joffé (1989)
  • Il racconto dell'ancella, regia di Volker Schlöndorff (1990)
  • Cortesie per gli ospiti, regia di Paul Schrader (1990)
  • Un pesce di color rosa, regia di Ben Lewin (1991)
  • Le mani della notte, regia di Jan Ellasberg (1991)
  • Tre vedove e un delitto, regia di John Irvin (1994)
  • Nell, di Michael Apted (1994)
  • Genitori in trappola, regia di Nancy Meyers (1998)
  • Blow Dry - Never Better, regia di Paddy Breathnach (2001)
  • Chelsea Walls, regia di Ethan Hawke (2001)
  • Amici di letti, di Jordan Brady (2002)
  • Un amore a 5 stelle, regia di Wayne Wang (2002)
  • Follia, regia di David Mackenzie (2005)
  • La contessa bianca, regia di James Ivory (2005)
  • Un amore senza tempo, regia di Lajos Koltai (2007)
  • Constantine's Sword regia di Oren Jacoby (Voce) (2007)
  • Wild Child, regia di Nick Moore (2008)

Natasha Richardson Filmografia - Televisione

  • Ellis Island (Miniserie TV) (1984)
  • Oxbridge Blues (1 episodio, 1984)
  • Screen Two (1 episodio, 1985)
  • Le avventure di Sherlock Holmes (Serie TV, 2x01) (1985)
  • Worlds Beyond (1 episodio, 1987)
  • Theatre Night (1 episodio, 1987)
  • Suddenly, Last Summer (Film TV) (1993)
  • Hostage (Film TV) (1993)
  • Zelda (Film TV) (1993)
  • The Great War and the Shaping of the 20th Century (1 episodio, 1996)
  • Racconti di mezzanotte (1 episodio, 1996)
  • The Man Who Came to Dinner (Film TV) (2000)
  • Haven (Film TV) (2001)
  • The Mastersons of Manhattan (Film TV) (2007)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *