Mr Long (2017)

Mr Long – Recensione: un film a tratti violento che parla della bontà dell'animo umano

Mr Long recensione

“Mr Long” è la pellicola di Sabu, il noto regista giapponese che è sbarcato nel mondo cinematografico europeo durante il Festival di Berlino 2017, conquistando con successo la critica.

Il film ripercorre le vicende di Long (Chen Chang), un uomo di poche parole, che in realtà si rivela essere uno spietato killer che lavora sotto copertura, e che, già nei primi cinque minuti di narrazione, uccide 6 persone con un solo pugnale. Il suo lavoro, però, non va sempre bene come vorrebbe e questo lo porta ad avere molti nemici che rappresentano un pericolo per la sua vita. Avviene cosi il ribaltamento dei ruoli in cui l’antieroe diventa una vittima e allo stesso tempo l’eroe del dramma che, grazie alle sue capacità culinarie, riesce a conquistare la fiducia delle persone che lo ospitano durante la sua fuga e quella di un ragazzino che gli abita vicino.

Durante la narrazione risulta difficile attribuire al lavoro di Sabu un genere cinematografico specifico. "Mr Long", che inizia come un classico film d’azione asiatico, finisce per diventare quasi una commedia, dove il gruppo di attori, che interpreta la cerchia di amici giapponesi che ospitano il protagonista, sembra fondersi in un unico personaggio comico che, con il suo carattere estroverso e modi di fare alquanto rumoroso, rappresenta quasi l’unico momento sonoro del lungometraggio. La medesima cosa riguarda Long stesso che, anche se per tutta la narrazione non proferisce quasi nessuna parola, assume un’espressione che parla da sé e che svela allo spettatore il vero carattere del protagonista.

Mr Long: un film quasi muto che in realtà dice tanto

Per rimediare al silenzio dei personaggi principali il regista decide di inserire una colonna sonora dai toni melancolici che fornisce al resto del film una sfumatura lirica arricchita dal flash back centrale e da un finale melodrammatico.

In conclusione, quella che a primo sguardo può sembrare una storia triste senza nessuna traccia di morale e del tema di attualità, si rivela essere un lavoro complesso con una scenografia elaborata, una colonna sonora minimal e una composizione scenica costruita ed elaborata nei minimi dettagli, con la quale Sabu rende la storia di “Mr Long” un lavoro pieno di sfumature tradizionali e valori umani.

Marina Kozak

  • Titolo originale: Ryu san
  • Regia: Sabu (II)
  • Cast:  Chen Chang, Shô Aoyagi, Yiti Yao, Junyin Bai
  • Genere: Drammatico, colore
  • Durata: 129 minuti
  • Produzione: Giappone, Germania, Cina, Taiwan, 2017
  • Distribuzione: Satine Film
  • Data di uscita: 29 agosto 2018

Mr Long loc"Mr Lond" è la pellicola drammatica che ripercorre le vicende di Long, un sicario professionista che lavora per lavora per un boss taiwanese e che nel tempo libero nutre una passione per la cucina. Un giorno, il lavoro porta il protagonista in Giappone, dove però fallisce nella sua missione e, scappando dai nemici appena acquisiti, si ritrova ferito nella periferia di una città che non conosce con una lingua che non capisce. A venirgli in aiuto è il piccolo Jun, un bambino abbandonato a se stesso dalla madre tossicodipendente con un passato difficile.

Mr Lond: un misto tra due culture

"Mr Long" è il secondo film di Sabu, il noto attore e regista giapponese, in competizione al Festival Internazionale del cinema di Berlino, mentre il primo è "Chasuke's Journey" del 2015.

Le riprese della pellicola si sono divise tra due paesi e due culture diverse che durante la narrazione hanno saputo collaborare alla perfezione. Per la location giapponese il regista ha scelto la città di Ashikaga, mentre per quella taiwanese la troupe si è stabilita a Kaohsiung.

Per quanto riguarda il cast, il ruolo del protagonista è interpretato da Chang Chen, l'attore conosciuto a livello mondiale per le numerosissime parti che ha interpretato negli anni. Runyin Bai invece veste i panni di piccolo Jun, mentre la giovane attrice Yiti Yao immedesima il personaggio di Lily, la madre di Jun che si ritrova a combattere con la droga. Intanto per indossare i panni dei vicini accoglienti e rumorosi il regista ha preferito scegliere attori di poca notorietà ma con grande esperienza nella recitazione rivolgendosi ai teatri.

Mr Long: teaser trailer

Mr Long: trailer ufficiale italiano

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *