Mike Newell

Mike Newell è un regista britannico che ha regalato alla cinematografia di tutto il mondo successi indimenticabili e staordinari.

Mike Newell, un felice “matrimonio” con il cinema

(St Albans, 28 marzo 1942)

Mike-Newell

Mike Newell, nato il 28 marzo del 1942 a St. Albans, in Gran Bretagna, è insieme a Nolan e Yates uno dei registi britannici di maggior successo internazionale.

Nato e cresciuto nella provincia inglese dell’Hertfordshire, Newell riceve una prima educazione allo spettacolo dai genitori che recitano in una compagnia amatoriale. Laureatosi a Cambridge in letteratura inglese, il giovane Mike entra subito dopo alla Grenada Television per uno stage.

Dopo una lunga gavetta, alla fine degli anni Sessanta comincia a dirigere alcune serie poliziesche, tra le quali “Big Breadwinner Hog” (1969), condividendo il set con l’amico Michael Apted. Negli anni Settanta passa alla BBC dove conosce e lavora con attori allora esordienti come Ian Holms e Ben Kingsley.

Nel 1976 vince un premio BAFTA per il film televisivo “Ready When You Are Mr. McGill”. Questo successo gli permette di girare “L’uomo dalla maschera di ferro” (1977), riduzione del noto romanzo di Alexandre Dumas. In questo periodo riesce anche a laurearsi in cinema.

Tutti i generi di Newell

Da questo momento in poi Mike Newell girerà per il cinema film di generi sempre diversi, ma accomunati dalla grande cura registica e dallo spiccato gusto per la narrazione popolare. Uno dei suoi primi successi, nel 1980, è l’horror “Alla 39° eclisse”, in cui Charlton Heston interpreta un archeologo perseguitato dalla maledizione di un’antica regina egizia.

Nel 1985, con il drammatico “Ballando con uno sconosciuto” (1985), sfruttando il carisma di un giovane Rupert Everett, qui coinvolto in un tragico ménage à trois con Miranda Richardson e Ian Holm, si aggiudica un premio a Cannes contribuendo ad affermarsi come regista di fama europea.

Negli anni Novanta, il regista continua ad occuparsi di generi diversi, ritrovando Miranda Richardson per la commedia musicale “Un incantevole aprile” (1991), che si guadagna due Golden Globe per la recitazione. Ma il vero successo del decennio è per Newell la commedia brillante “Quattro matrimoni e un funerale” (1994).

Il film descrive le lunghe peripezie amorose di uno scapolone, interpretato da Hugh Grant, che si arrende all’amore (ma non al matrimonio) con la bella Andie McDowell. Il film, girato con un budget modesto, ma ottimamente diretto e interpretato, raccoglie i consensi dei critici e soprattutto sbanca il botteghino. La pellicola ottiene inoltre diversi premi e addirittura una nomination all’Oscar, permettendo a Newell di spostarsi trionfalmente a dirigere a Hollywood.

L'approdo in America e il successo

Il soggiorno americano è piuttosto fruttuoso per il regista britannico. Fra i suoi successi spiccano il drammatico mafia-movie “Donnie Brasco” (1997) animato dall’inedita accoppiata fra il mafioso in declino Al Pacino e il poliziotto infiltrato Johnny Depp e “Mona Lisa Smile” (2003), commedia ambientata in un college degli anni ‘50 che esalta le doti di recitazione di Julia Roberts e di una giovanissima Kirsten Dunst.

Nel 2005, Mike Newell gira “Harry Potter e il calice di fuoco”, quarto film dedicato al maghetto inglese, diventando il primo regista britannico a mettere le mani sulla serie, fino ad allora affidata all’americano Chris Columbus e al messicano Alfonso Cuaròn.

Nonostante il suo coinvolgimento nella film industry, Newell non rinuncia però a ritagliarsi piccole produzioni più intellettuali, come il recente “L’amore ai tempi del colera” (2007), tratto dal noto romanzo di Gabriel Garcia Marquez ed affidato al talento di Javier Bardem e della nostra Giovanna Mezzogiorno.

Ritorna poi al cinema spettacolare con l’adattamento del noto videogioco “Prince of Persia: le sabbie del tempo” (2010) con Jake Gyllenhaal e Gemma Aterton, ambientato in un oriente favoloso. Nel 2012 vediamo il regista impegnato nell’adattamento del classico di Charles Dickens, “Grandi speranze”.

Fabiana Girelli

Mike Newell Filmografia - Cinema

Mike Newell regia

Il regista Mike Newell sul set del film "Harry Potter e il calice di fuoco"

  • L’uomo dalla maschera di ferro (1977)
  • Alla 39°eclisse (1980)
  • Ballando con uno sconosciuto (1985)
  • The Good Father - Amore e rabbia (1986)
  • La protesta del silenzio (1987)
  • La legge delle triadi (1988)
  • Un incantevole aprile (1991)
  • Tir-na-nOg (È vietato portare cavalli in città) (1993)
  • Quattro matrimoni e un funerale (1994)
  • Un'avventura terribilmente complicata (1995)
  • Donnie Brasco (1997)
  • Falso tracciato (1999)
  • Mona Lisa Smile (2003)
  • Harry Potter e il calice di fuoco (2005)
  • L'amore ai tempi del colera (2007)
  • Prince of Persia: Le sabbie del tempo (2010)
  • Grandi Speranze (2012)
  • Inkspell - Veleno d'inchiostro (2013)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *