Michael Pitt


Michael Pitt  è un attore, cantautore e musicista statunitense, divenuto punto di riferimento per le teen serie e commedie all'americana, fino a incarnare il ruolo del protagonista in "The Dreamers", film di Bernardo Bertolucci.

Michael Pitt, il “sognatore” venuto dalle serie tv

(West Orange, New Jersey 10 aprile 1981)

Michael Pitt biografiaA prima vista Michael Carmen Pitt sembra un angelo caduto dal cielo; occhi azzurri come due laghetti alpini e lisci e lunghi capelli biondi che circondano un viso rubicondo, strappato quasi ad un cherubino Raffaelliano. Ma questa sua eterea apparenza contrasta notevolmente con la sua forte personalità.

All’età di solo 16 anni si emancipa dalla famiglia, che non asseconda la sua aspirazione a divenire il nuovo Lawrence d’Arabia, e si ritrova solo e squattrinato per le strade di Manhattan cercando di sopravvivere con lavori saltuari. Trova la sua nuova famiglia in una casa che divide con altri nove colleghi.

Il successo con “Dawson’s Creek”

Nel 1998, dopo aver preso parte ad alcuni show televisivi come semplice comparsa, viene scelto per due lungometraggi “Studio 54” e “Hi-Life”. L’anno seguente partecipa a “Even Housewives in Minnesota Have Those Daydreams”, e nel 2000 viene scritturato per altre tre produzioni: “Yellow Bird”, “Hedwig la diva con qualcosa in più” e “Bully”. Grazie a tale performance viene selezionato per interpretare la giovane fiamma di Michelle Willams nel telefilm culto degli anni zero “Dawson’s Creek” (1999 - 2000).

Il salto di qualità di Michael Pitt, scelto da Bertolucci per "The Dreamers"

Il giovane Pitt comincia così a catturare l’attenzione del grande pubblico anche grazie alla partecipazione a “Scoprendo Forrester” (2000) di Gus Van Sant con Sean Connery e a “Formula per un delitto” del 2002. Ma la sua aspirazione è realizzare lavori per un cinema d’autore e l’occasione gli viene fornita da Bernardo Bertolucci in “The Dreamers – I sognatori” (2003), una pellicola passionale e provocatoria che ben si addice alla sua personalità contrastata. Nel 2003 recita anche in “Wonderland – Massacro ad Hollywood” e l’anno seguente prende parte sia a film del filone indipendente quali “Jailbait”, ma anche a horror più commerciali come “The Village” di M. Night Shyamalan, recitando inoltre al fianco di Asia Argento in “Ingannevole è il cuore più di ogni cosa”, con la quale intrattiene anche una relazione sentimentale fuori dal set.

Nel 2005 viene scelto per “Last Days”, dove ritrova Gus Van Sant, e “Perfect Partner”, mentre nel 2006 è scritturato per “Delirious – Tutto è possibile”, “ PerfectPartner” e “The Hawk is Dying”. Nel 2007 recita al fianco di Keira Knightley in “Seta” di François Girard, tratto dall’omonimo romanzo di Alessandro Baricco, ed è invece interprete principale di “Funny Games” (2008) remake americano dell’omonimo film diretto sempre da Michael Haneke.

Lo vediamo poi nel 2012 in "7 psicopatici". Nel 2014 invece lo vedremo nel cast di "I Origins", il film fantascientifico di Mike Cahill, e in "Rob the Mob", regia di Raymond De Felitta. Nello stesso anno recita anche in alcuni episodi di "Hannibal" come Mason Verger, ruolo che poi passerà all'attore Joe Anderson.

Eva Carducci

Michael Pitt Filmografia - Cinema

Michael Pitt filmografia

Michael Pitt in una scena di "Funny Games".

  • Studio 54 (54), regia di Mark Christopher (1998)
  • Hi-Life, regia di Roger Hedden (1998)
  • Even Housewives in Minnesota Have Those Daydreams, regia di Jonathan Michals (1999)
  • Mambo Cafè, regia di Reuben Gonzalez (2000)
  • Scoprendo Forrester (Finding Forrester), regia di Gus Van Sant (2000)
  • Hedwig - La diva con qualcosa in più (Hedwig and the Angry Inch), regia di John Cameron Mitchell(2001)
  • The Yellow Bird, regia di Faye Dunaway (2001)
  • Bully, regia di Larry Clark (2001)
  • Formula per un delitto (Murder by Numbers), regia di Barbet Schroeder (2002)
  • The Dreamers - I sognatori (The Dreamers), regia di Bernardo Bertolucci (2003)
  • Rhinoceros Eyes, regia di Aaron Woodley (2003)
  • Wonderland - Massacro a Hollywood (Wonderland), regia di James Cox (2003)
  • Jailbait, regia di Brett C. Leonard (2004)
  • Ingannevole è il cuore più di ogni cosa (The Heart Is Deceitful Above All Things), regia di Asia Argento (2004)
  • The Village, regia di M. Night Shyamalan (2004)
  • Last Days, regia di Gus Van Sant (2005)
  • Perfect Partner, regia di Kim Gordon e Phil Morris (2005)
  • Delirious - Tutto è possibile (Delirious), regia di Tom DiCillo (2006)
  • The Hawk Is Dying, regia di Julian Goldberger (2006)
  • Seta, regia di François Girard (2007)
  • Funny Games, regia di Michael Haneke (2007)
  • 7 psicopatici (Seven Psychopaths), regia di Martin McDonagh (2012) - cameo
  • I Origins, regia di Mike Cahill (2014)
  • Rob the Mob, regia di Raymond De Felitta (2014)
  • Criminal Activities, regia di Jackie Earle Haley (2015)
  • Criminal, regia di Ariel Vromen (2016)
  • Ghost in the Shell, regia di Rupert Sanders (2017)

Michael Pitt Filmografia - Televisione

  • Dawson's Creek (Serie TV, 15 episodi) (1999-2000)
  • Law & Order - Unità vittime speciali  (Serie TV, 1 episodi) (2002)
  • Boardwalk Empire - L'impero del crimine (Serie TV, 32 episodi) (2010-2012)
  • Hannibal (Serie TV, 3 episodi) (2014)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *