Manchester by the Sea

Manchester by the Sea - Recensione: una pellicola sulla sofferenza umana, il racconto struggente di come certi dolori sono impossibili da superare

Manchester by the Sea

Con “Manchester by the Sea” Lonergan ci immerge sin dalle prime scene nella vita di Lee Chandler, tuttofare in alcune palazzine di Boston, efficiente ma indelicato, distaccato emotivamente e pronto alla rissa.

L’improvvisa morte del fratello maggiore Joe lo riporta nel suo paese di origine, per occuparsi del funerale e del nipote Patrick.

La perdita del fratello e il rivedere quei luoghi, che sono stati spettatori della sua vita passata, lo costringono a ripercorre un passato doloroso col quale non riesce a saldare il conto.

Uno straordinario Casey Affleck presta volto e anima al tormentato Lee. Padrone assoluto della scena in "Manchester by the Sea", l’attore riesce a mostrare l’immenso travaglio del protagonista, che inizia con questo suo ritorno ‘alle origini’ un doloroso tuffo nel passato.

Manchester by the Sea: la storia di una famiglia e dei suoi spettri

Lonergan attraverso i ricordi di Lee narra la storia dell’intera famiglia Chandeler e, come in un puzzle che pian piano si compone, lo spettatore comprende le dinamiche affettive e gli episodi che hanno portato alla situazione attuale, che vede il protagonista quasi costretto a vivere le sue giornate. A evidenziare il tormento emotivo di Lee c’è la vitalità dirompente di Patrick che, nonostante il recente lutto, guarda al futuro con ottimismo.

Quella del regista, autore anche della sceneggiatura, è un’analisi profonda sulle radice del dolore e sul come dietro ogni uomo c’è una storia, che lo ha portato ad essere quello che è: il Lee di oggi appare molto diverso da quello che viene mostrato nei ricordi dello stesso protagonista.

Manchester by the Sea: due ore che scorrono in un battito di ciglia

“Manchester by the Sea” è un film che supera le due ore, eppure niente è dilatato, semplicemente il regista cura il racconto nei minimi dettagli, permettendo allo spettatore di entrare fin nel cuore del protagonista, e di chi gli sta attorno. La pellicola scorre senza pause, scuotendo il cuore di chi guarda attonito questo racconto all’indietro.

Le coste innevate del Massachusetts e una fotografia costantemente limpida e nitida coadiuvano la narrazione, come un co-protagonista silenzioso che a volte fa capolino timidamente, altre si mostra nel pieno della sua magnificenza.

Il film di Lonergan è spiazzante nella sua chiarezza emotiva e nel suo mostrare la fatica di vivere di Lee, come se tutto l’amore del mondo non basti a colmare il vuoto che si porta dentro. Purtroppo certi vuoti hanno radici profonde, difficili da estirpare, soprattutto se chi soffre non riesce ad abbandonare la sofferenza.

Una spanna sopra gli altri Casey Affleck, ma bravi tutti, soprattutto Michelle Williams, sempre a suo agio in ruoli sofferti, forse perché purtroppo può attingere dal suo vissuto personale.
Hanno collaborato al film, presentato nella Selezione Ufficiale della Festa Del Cinema di Roma 2016, in veste di produttori, Matt Damon e John Krasinski.

“Manchester by the Sea” è un film che consigliamo a tutti perché lascia qualcosa dentro, come pochi film sanno fare.

Maria Grazia Bosu

  • Regia: Kenneth Lonergan
  • Cast: Casey Affleck, Michelle Williams, Kyle Chandler, Kara Hayward, Gretchen Mol, Tate Donovan, Heather Burns, Erica McDermott, Lucas
  • Hedges, Chaunty Spillane, Susan Pourfar, Danae Nason, Peter Steve Harris, Anna Baryshnikov, Ruibo Qian, Oscar Wahlberg, Jami Tennille
  • Genere: Drammatico, colore
  • Produzione: USA, 2016
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Data di uscita: 16 Febbraio 2017

Manchester by the SeaIn "Manchester by the Sea" Lee Chandler è un idraulico di Boston. L’improvvisa e inaspettata morte del fratello maggiore costringe Lee a tornare nella sua città natale, dove scopre di essere stato nominato tutore del nipote sedicenne.

Mentre entrambi cercano di adattarsi alla nuova vita insieme, Lee lotta contro i tanti fantasmi del suo passato, tra i quali l'ex moglie Randi, la cui presenza continua a essere forte.

Fratello minore del famosissimo Ben, Casey Affleck, interprete principale della pellicola, ha dimostrato di saper sfruttare una predisposizione naturale per portare sul grande schermo personaggi contraddittori e ricchi di sfaccettature.

In "Manchester by the Sea" Casey Affleck ha collaborato anche alla stesura della sceneggiatura.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *