Ludivine Sagnier

Attrice francese con un passato da modella, spesso nuda sul set, Ludivine Sagnier ha saputo sapientemente miscelare talento e spregiudicatezza, che, perfettamente mescolati tra loro, le hanno procurato numerose e fortunate occasioni lavorative, rendendola una delle attrici francesi emergenti più apprezzate e conosciute al pubblico.

Ludivine Sagnier, l'attrice con 'l’innocenza del peccato'

(La Celle-Saint-Cloud, 3 Luglio 1979)

Ludivine Sagnier sorrisoSplendida! Ecco un aggettivo che descrive Ludivine Sagnier attrice francese, nata a La Celle-Saint-Cloud il 3 Luglio del 1979. La sua famiglia alto-borghese la indirizza subito verso il mondo della recitazione, tanto che già a 10 anni debutta al cinema in “Voglio tornare a casa” (1989) sotto la direzione di uno dei più grandi registi francesi di tutti i tempi: Alain Resnais.

Nonostante questa prima eccezionale apparizione, la carriera di Ludivine Sagnier non spicca subito il volo. Grazie al suo fascino etereo e alla sua particolare bravura è notata anni dopo dal regista Fançois Ozon che la trasforma in un suo feticcio, riportandola all’età di 20 anni, nel 1999, al cinema con “Gocce d’acqua su pietre roventi”, scabrosa tragi-commedia ispirata dal genio di Fassbinder. Ancora nel 1999 la meravigliosa Ludivine recita anche ne “I figli del secolo”, al fianco di due attori francesi come Juliette Binoche e Benoit Magimel.

Musa di François Ozon, Ludivine Sagnier viene nuovamente scelta per una sua produzione, poi arrivano i copioni internazionali

Nel 2002 è ancora una volta diretta da François Ozon nel musical coloratissimo “8 donne e un mistero”, nelle vesti della figlia più piccola di Catherine Deneuve. Subito dopo arrivano i primi copioni internazionali: infatti nel 2003 è nel cast di “Peter Pan”, pellicola diretta da Paul J. Hogan. Ma il 2003 è anche l’anno più intenso e pieno di lavoro per l’attrice, che diventa una star. È la protagonista de “La piccola Lili” e affianca Daniel Auteuil e Kristin Scott Thomas in “Piccoli tradimenti”; mentre ancora una volta François Ozon la vuole per un ruolo da “diavoletto” nel film “Swimming Pool”, in cui interpreta una ragazza ribelle e sessualmente libera, il tutto in contrasto con il suo dolcissimo visino da angelo.

Nel 2006 Laurent Tirard la vuole nel cast di “Le avventure galanti del giovane Molière”, pellicola storica sulle vicende del giovane drammaturgo francese. Nel 2007 ha l’onore di essere scelta da Claude Chabrol come la protagonista del suo ultimo film “L’innocenza del peccato”, mentre l’anno dopo la Sagnier è protagonista dei thriller “Nemico pubblico n. 1 - L'istinto di morte” e “Nemico pubblico n. 1 - L'ora della fuga (Parte 2)” entrambi diretti da Jean-François Richet con Vincent Cassel.

Nel 2011 è diretta da Christophe Honoré in "Les Bien-Aimés" (2011) e da Lee Tamahori in “The Devil's Double”. Lo stesso anno presta a lo voce a Maud nel film d'animazione "Un mostro a Parigi".

Due anni dopo, nel 2013, diventa Julie per Alexandre Castagnetti che la dirige nel romantico "Amour & turbulences".

Nel 2016 Ludivine Sagnier veste i panni di Esther Aubry nell'acclamatissima serie di Paolo Sorrentino, "The Young Pope", interpretata da uno straordinario Jude Law.

Salvatore Buellis

Ludivine Sagnier Filmografia - Cinema

Ludivine Sagnier

Ludivine Sagnier è Esther Aubry nella serie 'caso' di Paolo Sorrentino "The Young Pope" con Jude Law.

 

  • Voglio tornare a casa, regia di Alain Resnais (1989)
  • Les maris, les femmes, les amants, regia di Pascal Thomas (1989)
  • Cyrano de Bergerac, regia di Jean-Paul Rappeneau (1990)
  • Gocce d'acqua su pietre roventi, regia di François Ozon (1999)
  • I figli del secolo, regia di Diane Kurys (1999)
  • A Child's Game, regia di Laurent Tuel (2001)
  • 8 donne e un mistero, regia di François Ozon (2001)
  • Piccoli tradimenti, regia di Pascal Bonitzer (2002)
  • Swimming Pool, regia di François Ozon (2002)
  • La petite Lili, regia di Claude Miller (2002)
  • Peter Pan, regia di P.J. Hogan (2003)
  • L'innocenza del peccato, regia di Claude Chabrol (2006)
  • Les chansons d'amour, regia di Christophe Honoré (2007)
  • Le avventure galanti del giovane Molière, regia di Laurent Tirard (2007)
  • Un secret, regia di Claude Miller (2007)
  • Nemico pubblico N. 1 - L'istinto di morte, regia di Jean-François Richet (2008)
  • Nemico pubblico N. 1 - L'ora della fuga, regia di Jean-François Richet (2008)
  • Pieds nus sur les limaces, regia di Fabienne Berthaud (2009)
  • Crime d'amour, regia di Alain Corneau (2010)
  • Les Bien-aimés, regia di Christophe Honoré (2011)
  • The Devil's Double, regia di Lee Tamahori (2011)
  • Amour et Turbulences, regia di Alexandre Castagnetti (2013)
  • The Young Pope, regia di Paolo Sorrentino (2016)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *