Lucania – Terra Sangue e Magia (2019)

Lucania - Terra Sangue e Magia – Recensione: Una Favola Nera

Lucania Terra Sangue Magia Immagine1

Il regista Gigi Roccato dirige "Lucania Terra Sangue e Magia", una commedia onirica nera ambientata nella terra che fu dei briganti. La giovane Lucia (Angela Fontana) vive infatti nell'aspra e dura Lucania insieme al padre Rocco (Giovanni Capalbo). Sordo muta, la ragazza, come già faceva la madre Argenzia (Maia Morgenstein) scomparsa precocemente, parla col vento. Il loro isolamento cesserà quando il malaffare irromperà nella loro semplice vita.

C’è tutta la magia e la semplicità della regione Basilicata, diventata recentemente, grazie agli scenari splendidi che offre, set di diversi film . L’opera si apre con l' immagine di Lucia in mezzo al suo mondo, quello della natura. E’ una ragazza che si potrebbe definire strana, e come tale è vista dai paesani del luogo. Ne è ben cosciente il padre Rocco, profondamente segnato dalla morte della sua amata moglie. La sua presenza aleggia infatti costantemente nella piccola casa, soprattutto per la ragazza, che ci parla continuamente. In questo contesto visionario, la dura realtà acquista la forma fisica di Carmine (Pippo Del Bono) che cerca di coinvolgere il padre in loschi affari legati al traffico di rifiuti tossici. La prima parte del film è una premessa necessaria per raccontare il viaggio che padre e figlia dovranno affrontare tra paesaggi onirici e terre avvelenate.

L’opera è infatti divisa essenzialmente in due parti. Lo sviluppo della trama vede i protagonisti Rocco e Lucia immergersi nella cultura dei riti dei Tarantolati di Tricarico. Ne è a capo il grande vecchio Antonio Infantino, musicista, poeta e filosofo originario del luogo, morto poco dopo la fine della riprese. L’apice della narrazione arriva, infatti, con la sua figura iconica che tanto ha lasciato il segno nella terra dei Basilischi.

Lucania - Terra Sangue e Magia: un'immagine vale più di mille parole

Lucania Terra Sangue Magia Immagine 2

“Lucania, Terra Sangue e Magia” è un film che, grazie alla sua struttura, ben rappresenta i luoghi dove è stato girato. La sceneggiatura è minimale e i dialoghi sono scarni. A parlare per i protagonisti sono i paesaggi nudi e selvaggi e il vento. La regia opera per sottrazione e punta tutto sull'interpretazione dei corpi, soprattutto quello della ragazza, che ritrova la voce e la sua vita in un finale drammatico e poetico di fronte al mare. Il tema dell’ecologia, che appare nelle premesse è solo accennato e non viene sviluppato più di tanto. Peccato veniale, vista la forza della fotografia e della colonna sonora firmata da Antonio Tricarico, a cui è dedicato il film. Nel cast troviamo Joe Capalbo, Angela Fontana, Pippo Delbono, Maia Morgenstern, Antonio Infantino, e la partecipazione straordinaria di Christo Jivkov e Marco Leonardi.

L’Opera è stata presentata al Los Angeles Italia Film Fest e al WorldFest Houston International Film Festival, dove ha vinto tre premi (Miglior Film Straniero, Miglior attrice ad Angela Fontana e Miglior Montaggio) e al Bif&st di Bari nella sezione Nuovo Cinema Italiano. Un omaggio ad una cultura atavica imperniata di magia e di forza, coprodotta da Fabrique Entertainment e Moliwood Film in collaborazione con Rai Cinema.
Ivana Faranda

  • Regia: Gigi Roccati
  • Cast: Giovanni Capalbo, Angela Fontana, Pippo Delbono, Maia Morgenstern, Christo Jivkov, Marco Leonardi, Enzo Saponara
  • Genere: Drammatico, colore
  • Durata: 85 minuti
  • Produzione: Italia, 2019
  • Distribuzione: 102 Distribution
  • Data di uscita: 20 giugno 2019

Lucania - Terra Sangue e Magia locandina “Lucania - Terra Sangue e Magia” segue le vicende di Rocco, un contadino legato alla sua terra tanto da mettere in pericolo la sua vita e quella di sua figlia Lucia, divenuta muta dopo la perdita della madre. Rocco, dopo aver respinto l’offerta di un autotrasportatore che gli offriva dei soldi per scaricare materiali tossici nella sua terra, decide di scappare per mettere in salvo sua figlia dalle future conseguenze. In questo viaggio per estirpare le sue colpe di padre, tra le bellezze paesaggistiche del territorio,  l’unica che potrà alleviare il suo fardello è proprio Lucia. Solo abbandonando il ricordo di sua madre la giovane ragazza potrà aiutare il suo unico genitore.

Lucania - Terra Sangue e Magia: la storia nella contemporaneità

 Scritto e diretto da Gigi Roccati, alla sua terza esperienza dietro la macchina da presa dopo il documentario del 2013 “La strada per Kabul” e il lungometraggio “Babylon Sisters” del 2017,  “Lucania - Terra Sangue e Magia” è un film drammatico e una favola antica raccontata in un mondo moderno, dove il territorio magico della Basilicata entra in conflitto con tutto il male della moderna società.

Prodotto da Fabrique Entertainment in associazione con Moliwood Films in collaborazione con Rai Cinema il film ha vinto tre Grand Jury Remi Award al 52° WorldFest Houston International Film Festival come Miglior Film Straniero, Miglior Attrice co-protagonista ad Angela Fontana e Miglior Montaggio ad Annalisa Forgione.

“Lucania - Terra Sangue e Magia” sarà presentato in anteprima in Italia alla decima edizione del Bif&st – Bari International Film Festival nella sezione Nuovo Cinema Italiano e prima di uscire nelle sale sarà proiettato anche nella Capitale Europea della Cultura, Matera.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *