Lontano da qui (2018)

  • Titolo originale: The Kindergarten Teacher
  • Regia: Sara Colangelo
  • Cast: Rosa Salazar, Maggie Gyllenhaall, Gael García Bernal, Michael Chernus, Anna Baryshnikov, Ajay Naidu, Daisy Tahan, Haley Murphy, Sam Jules, Samrat Chakrabarti
  • Genere: Drammatico, colore
  • Durata: 96 minuti
  • Produzione: USA, 2018
  • Distribuzione: Officine Ubu
  • Data di uscita: 13 dicembre 2018

Lontano da qui poster itaRemake della pellicola israeliana "The Kindergarten Teacher" di Nadav Lapid del 2014, "Lontano da qui" è un film drammatico diretto dalla regista italiana Sara Colangelo, con Maggie Gyllenhaal e Rosa Salazar.

Lisa è una quarantenne che vive un'esistenza pacifica a Staten Island con suo marito (Michael Chernus) e con due figli adolescenti. La sua aspirazione è quella di diventare esperta di poesia seguendo corsi di formazione serali a Lower Manhattan.

Lontano da qui: Lisa e la sua lotta contro l'indifferenza del mondo moderno

 

Lisa Spinelli, interpretata da Maggie Gyllenhaal ("Mona Lisa Smile", "Hysteria"), trascorre le sue giornate insegnando nello stesso asilo da vent'anni, in una condizione di crescente apatia.

Le lezioni serali di poesia sono il suo unico rifugio, Lisa non riesce a coltivare il suo talento ma è perfettamente in grado di riconoscere le doti altrui.

La donna è totalmente sconvolta quando trova Jimmy (Parker Sevak), un suo alunno di soli cinque anni, gironzolare per la classe, quasi in uno stato ipnotico, recitando sorprendenti poesie.

Decisa a prenderlo sotto la sua ala protettiva, Lisa inizia a occuparsi in prima persona della sua educazione. La maestra d'asilo si spinge però molto oltre i limiti della sua professione e intraprende una disperata battaglia personale. Lisa, sola contro tutti, si addentra sempre di più in questo progetto, alimentato dalle sue speranze e sembra inoltre pronta a gettare via ogni cosa per la realizzazione di un sogno all'apparenza impossibile.

Sara Colangelo è una regista italo-americana, che dopo aver diretto il lungometraggio “Little Accidents”, esordisce sui grandi schermi con il remake dell’omonimo film israeliano del 2014 di Nadav Lapid. La regista porta avanti un progetto d’effetto e provocatorio, che indaga sull’impoverimento culturale dei nostri tempi, sottolineato e combattuto da quella che la critica definisce una delle migliori performance di Maggie Gyllenhaal.

 

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *