Lee Strasberg

Lee Strasberg, il maestro di illustri talenti di Hollywood

(Budanov, 17 novembre 1901 – New York City, 17 Febbraio 1982)

Lee Strasberg registaCelebre insegnante di recitazione, produttore, regista e attore teatrale, Israel Lee Strasberg nasce il 17 novembre 1901, a Budanov, piccola cittadina situata in Ucraina, un tempo parte dell'Impero Austro-Ungarico, da genitori ebrei. Emigrato con la famiglia negli Stati Uniti, nel 1908, precisamente nella città di New York, dopo alcune prove come comparsa, si iscrive prima alla scuola teatrale Clare Tree Major di New York, dove apprende i rudimenti del mestiere di attore e in seguito al Laboratory Theatre , fondato dai russi Richard Boleslasky e Maria Uspenskaja, ex allievi del noto teorico Konstantin Stanislavskij.

Il lavoro al Laboratory Theatre suscita un vivo interesse in Strasberg, che inizia presto a dedicarsi allo studio non solo del metodo del famoso maestro, ma anche alle opere dei teorici del passato, proponendo peraltro una tra le più attente analisi del "Paradosso sull'attore" di Diderot, mai state diffuse. "Essenzialmente l'attore recita una fiction, un sogno: nella sua vita di tutti i giorni, gli stimoli a cui deve rispondere sono sempre reali. Sotto i riflettori, al contrario, deve continuamente reagire a stimoli che sono solo immaginari. E non solo tale reazione deve accadere come si trattasse della vita normale, ma deve anche rivelarsi con espressività e pienezza maggiori perché il pubblico la percepisca come tale. Nonostante possa capitare che l'attore svolga delle attività abbastanza facilmente durante le proprie giornate di individuo, non è detto che le stesse attività gli riescano con la stessa scioglievolezza quando è sul palco. Per riviverle e per essere convincente sulla scena è necessario che egli 'creda' con forza in quello che sta facendo", queste alcune delle conclusioni di Strasberg sul metodo che infine si risolve ad elaborare.

Il suo obiettivo diviene una metodologia che risulti utile all'attore che ogni sera deve dare alle emozioni da inscenare, la propria carne, senza che i cambiamenti umorali che lo dominano come uomo, possano inficiarne le prestazioni. Fonda, dunque, assieme a Harold Clurman e Cheryl Crawford, nel 1931, il Group Theatre attraverso cui vengono messe in scena diverse opere, con il proposito di rinnovare, sempre su ispirazione dell'opera di Stanislavskij, il teatro statunitense e le sue regole.

La nascita del Lee Strasberg Institute

Lee Strasberg biografiaNel 1935 finisce per dimettersi a causa di incomprensioni sul piano artistico e direzionale, divenendo però nel 1951 il direttore dell'organizzazione non-profit Actors Studios che sarà di lì a poco una delle scuole di recitazione più famose di tutta l' America, per cui Strasberg si impegnerà come direttore fino all'ultimo giorno prima di morire.

Fonda, inoltre, nel 1969 la Lee Strasberg Theatre and Film Institute, con sede a Hollywood e New York City. È proprio da quest'ultima che egli alleva alcuni tra i più illustri talenti della storia del cinema e del teatro, inclusi Anne Bancroft, Dustin Hoffman, Montgomery Clift, Marlon Brando, James Dean, Julie Harris, Paul Newman e Rober De Niro insieme con il regista Elia Kazan. Strasberg diviene anche il mentore per eccellenza di Marilyn Monroe, che una volta scomparsa gli lascia in eredità la gestione di buona parte del proprio patrimonio e di Al Pacino, che lo convince ad interpretare la parte del gangster nel mitico "Il padrino - Parte seconda" (1974) e in "…e giustizia per tutti" (1979).

Un uomo amato e benvoluto da tutti, dunque, a cui Hollywood di certo non può non essere riconoscente per gli apporti teorici, strutturali e umani di cui Strasberg fu autore prima di morire nel 1982. Dichiara Kazan nella propria autobiografia: "Portava con sé quell'aura da profeta, come fosse un mago, un dottore stregone, uno psicanalista, il saggio capo di una comunità ebraica" o, aggiungiamo noi, uno fra i pochi manager che la storia del cinema abbia mai avuto che senza interessi guardasse prima all'essere umano e poi all'attore. Dunque un esempio da seguire per gli addetti al settore e una leggenda da non dimenticare per tutti gli altri.

Cecilia Sabelli

Lee Strasberg Filmografia - Cinema

Lee Strasberg filmografia

  • Patrizia e il dittatore, regia di Ian Dalrymple e Victor Saville (1937)
  • Parnell, regia di John M. Stahl (1937)
  • Il terzo uomo, regia di Carol Reed (1949)
  • Avventura in Cina, regia di Don Siegel (1953)
  • Agguato ai Caraibi, regia di Don Siegel (1958)
  • Macbeth, regia di Paul Almond (Film TV) (1961)
  • Il padrino - Parte II, regia di Francis Ford Coppola (1974)
  • Cassandra Crossing, regia di George Pan Cosmatos (1976)
  • The Last Tenant, regia di Jud Taylor (Film TV) (1978)
  • ...e giustizia per tutti, regia di Norman Jewison (1979)
  • Boardwalk, regia di Stephen Verona (1979)
  • Vivere alla grande, regia di Martin Brest (1979)
  • Skokie, regia di Herbert Wise (Film TV) (1981)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *