La promessa dell’alba (2017)

La promessa dell'alba - Recensione: il racconto di un amore materno morboso e inarrestabile

La promessa dell'alba imgIl regista Eric Barbier porta sul grande schermo la storia vera dello scrittore francese Romain Gary in una sorta di autobiografia appassionante e commovente. Il punto centrale di tutto il lavoro è la riflessione sull’influsso esercitato dalla figura materna sulla crescita dell'artista. "La ricerca dell'alba" pone l'accento proprio sull’amore materno, quando è forte e morboso a tal punto da diventare addirittura fastidioso.

Charlotte Gainsbourg è la protagonista indiscussa di quest'opera, nella sua interpretazione di Nina Kacew (la madre di Romain), una donna irascibile e tenace che sogna per il figlio un futuro glorioso da ambasciatore e grande romanziere. Caparbiamente convinta che il suo ragazzo sia promesso a un destino fuori dal comune, volge ogni sua azione a questa causa.

La ricerca dell'alba: un film classico con una trama originale e appassionante

La promessa dell'albaIl film di Eric Barbier sceglie una narrazione molto classica, che comunque riesce a spaziare dall’azione delle scene di battaglia aerea alle minuziose ricostruzioni del difficile passato lituano della tenace madre di Gary, ex attrice che per sopravvivere si reinventa nella professione di sarta di cappelli.

La trama del film "La promessa dell'alba" è originale e intrigante con una ricostruzione storica fedele e ben organizzata, peccato solo per alcune scelte narrative che portano a cliché tipici del dramma storico. Ottime le inquadrature e la fotografia e, soprattutto, molto interessante la scelta di sovrapporre temporalmente la dimensione passata, ovvero quella relativa all'infanzia di Romain, a quella presente che prende vita durante la lettura fatta dalla moglie di Gary del romanzo dedicato alla madre.

Inoltre, dà un valido contributo a un'opera sostanziale riuscita, oltre la verve espressiva di Charlotte Gainsbourg, anche la performance offerta da Pierre Niney che esprime a pieno la vitalità e la fisicità trasognata di un artista che ha vissuto un'esistenza ricca di elementi straordinari che poi ha saputo restituirci attraverso le pagine della sua nutrita opera letteraria, dedicata proprio alla croce e delizia della sua vita, la madre.

 

  • Titolo originale: La promesse de l'aube
  • Regia: Eric Barbier
  • Cast: Charlotte Gainsbourg, Pierre Niney, Jean-Pierre Darroussin, Finnegan Oldfield, Didier Bourdon, Jean-Marie Winling, Némo Schiffman, Martin Loizillon, Alexandre Picot
  • Genere: Biografico, colore
  • Durata: 131 minuti
  • Produzione: Francia, 2017
  • Distribuzione: I Wonder Pictures
  • Data di uscita: 14 Marzo 2019

la promessa dell'alba locandina ita"La promessa dell'alba" è un film  biografico, diretto dal cineasta francese Eric Barbier, con protagonista Pierre Niney e Charlotte Gainsbourg. Il film è distribuito nelle sale italiane da I Wonder Pictures.

La promessa dell'alba: la storia del più grande romanziere del XXI secolo

"La promessa dell'alba" è l'adattamento cinematografico del romanzo autobiografico di Romain Gary, nel quale descrive il suo viaggio alla ricerca di un luogo in cui vivere sereno. Gary, nel film interpretato dall'attore Pierre Niney, è un uomo che ha girato letteralmente il mondo. Il suo racconto parte dalla sua giovinezza trascorsa felicemente in Lituania.

Il protagonista, per sfuggire alla prepotenza e alla persecuzioni razziali messe in atto dalla regime dittatoriale di Hitler in Germania, si sposta successivamente con la sua famiglia nel sud della Francia più precisamente nella città di Nizza. Romain Gary giungerà infine in Africa dove trova lavoro come aviatore in una compagnia francese.

Gary è un uomo che ha vissuto una vita straordinaria, fatta di mille avventure che gli hanno permesso di diventare il grande scrittore che tutti conosciamo. Parte del merito del successo di Romain, sia come uomo che come romanziere, lo deve al folle amore di Nina (Charlotte Gainsbourg), sua madre.

Nina è la donna che lo ha accompagnato in tutto il suo percorso di vita, talvolta diventando pure un pesante fardello per il figlio, ma nonostante ciò, grazie proprio a quella determinazione e coraggio di cui solo le madri sono capaci, non ha mai smesso di credere nel talento del figlio supportandolo, fino al punto di godere con lui del suo meritato successo.

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *