La Nona Porta (1999)

La Nona Porta: il giallo di Polanski

la nona porta2

"La Nona Porta" è un film basato sul giallo di Arturo Perez-Reverte, adattato dal regista Roman Polanski. Nel cast principale troviamo Johnny Depp e Frank Langella.

"La Nona Porta" è forse il lavoro di Roman Polanski meno amato dal pubblico e dalla critica. Johnny Depp interpreta Dean Corso, un commerciante ed esperto di libri antichi. Boris Balkan (Frank Langella), un bibliotecario di New York, fornisce all'uomo un incarico di ricerca su un libro che finisce per acquistare, intitolato "The Nine Gates of the Shadow Realm". Balkan ci racconta che sono tre le copie esistenti del libro: l’incarico di Corso è trovare le altre due copie e garantire che solo una è veramente autentica.
In realtà, Balkan vuole usare la sua copia per evocare il diavolo, in virtù del potere garantito dalle illustrazioni contenute nel libro che sono, secondo lui, state realizzate dallo stesso Lucifero.

Negromanzia o follia?

I personaggi sono ben caratterizzati e i vari attori recitano in modo eccellente. Johnny Depp riesce a dar vita perfettamente al protagonista della trama, un personaggio che assume il compito affidatogli con distacco e sfiducia, ma che finisce per essere coinvolto dalla sub-natura e dalla magia nera con cui si scontrerà lungo il percorso.
Emmanuelle Seigner, che interpreta una ragazza senza nome, offre una buona interpretazione in questo film, con diverse linee e gesti che conquistano il nostro protagonista e anche il pubblico. Il suo personaggio è molto ambiguo e dona quel velo di mistero in più alla trama, mantenendolo fino alla fine. Risulta impossibile decifrare se la ragazza è umana, angelica o diabolica.

La direzione di Polanski, anche se non al livello dei precedenti capolavori come "Rosemary's Baby", riesce a soddisfare le aspettative del pubblico, consegnandoci un giallo da brividi. Il regista alterna la trama lineare a momenti emozionanti creando un'atmosfera al di sopra della media, portando l'attenzione dello spettatore a dividersi tra gli aspetti soprannaturali e il mistero della narrazione.

Una danza con Lucifero

la nona porta1

La fotografia è comandata da Darius Kondji: ottimo lavoro con giochi di luci e scenari, che garantisce una costante integrazione tra il mondo soprannaturale e il mondo umano. È anche interessante evidenziare come le scene che non sono presenti nel libro ma sono state aggiunte appositamente alla pellicola da Kondji, arricchiscono ne arricchiscono la trasposizione.
Anche la scenografia risulta essenziale per lo sviluppo della trama. I paesaggi, le biblioteche e gli enormi castelli sono ambientazioni ideali per un giallo basato sul mistero di un vecchio libro. Anche i costumi dei personaggi appaiono adeguati e naturali, non accentuando in alcun modo caratteristiche soprannaturale che potrebbero portare lo spettatore a farsi delle domande prima del tempo.

 Giovanna Mauro

  • Titolo Originale: The Ninth Gate
  • Regia: Roman Polanski
  • Cast: Johnny Depp, Lena Olin, Emmanuelle Seigner, Frank Langella, James Russo, Barbara Jefford, Jack Taylor
  • Genere: Horror, colore
  • Produzione: Francia, Spagna 1999
  • Durata: 132 minuti
  • Distribuzione: Warner Bros Italia
  • Data di uscita: 24 dicembre 1999

la nona porta poster"La Nona Porta" è un thriller diretto, scritto e prodotto da Roman Polanski. Si tratta di una co-produzione internazionale tra Stati Uniti, Portogallo, Francia e Spagna ed è liberamente ispirato al romanzo "El Club Dumas" di Arturo Pérez-Reverte del 1993.

La Nona Porta: un viaggio nell'occulto

Johnny Depp interpreta Dean Corso, un rivenditore di libri rari di New York City, che si guadagna da vivere ingannando le persone, facendosi vendere preziosi libri antichi per pochi soldi per poi guadagnarci rivendendoli a collezionisti privati.

Un collezionista di libri molto facoltoso di nome Boris Balkan (Frank Langella) ha recentemente acquistato il libro, "The Nine Gates of the Kingdom of Shadows", del 1666. Al mondo ne esistono solo tre copie. Secondo gli studi, il libro contiene nove incisioni che, se correttamente decifrate e correttamente pronunciate, evocherebbero il diavolo.

Balkan è convinto che delle tre esistenti, due sarebbero solo copie contraffatte e afferma che il suo libro potrebbe essere uno dei due falsi. Decide così di assumere Corso per recarsi in Europa, valutare le altre due copie conosciute, scoprire se sono originali e, in tal caso, acquistarle per Balkan a qualunque prezzo.

Il libro scampato ai roghi dell'Inquisizione

Dean Corso si mette sulle tracce dei due libri e, partendo dal precedente custode del libro di Balkan, Andrew Telfer, morto suicida subito dopo averlo venduto, decide di incontrare la moglie Liana Telfer che scopre disposta a tutto pur di tornare in possesso dell'oggetto.

Iniziano così una serie di tragici eventi e inseguimenti ambigui, che lasciano supporre a una sorte di maledizione legata ai volumi: l'appartamento della signora Telfer viene saccheggiato e il suo amico e proprietario di un negozio di libri Bernie (James Russo), viene assassinato con una modalità simile a una delle incisioni di "The Nine Gates"; giunto in Spagna il proprietario del secondo libro verrà assassinato, mentre alcune pagine dei volumi vengono rubate misteriosamente. A Parigi, rintracciato il terzo libro, Corso prende nota di alcune differenze tra le varie copie, appena prima che la proprietaria, la baronessa Kessler (Barbara Jefford), venga uccisa e altre pagine rubate.

Ma aprire il nono portale è diventata oramai una questione di vita o di morte.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *