L’incantesimo del drago (2018)

  • Titolo originale: Mykyta Kozhumiaka
  • Regia: Manuk Depoyan
  • Cast:  Viktor AndrienkoKate BristolAllen Enlow
  • Genere: Animazione, colore
  • Durata: 85 minuti
  • Produzione: Ucraina, 2016
  • Distribuzione: Twelve Entertainment
  • Data di uscita: 1 febbraio 2018

L'incantesimo del drago poster italiano

"L'incantesimo del drago" segue la storia di un ragazzo giovane e coraggioso, figlio di un eroico cacciatore di Draghi, che sarà chiamato a salvare il mondo della magia da un strega posseduta dallo spirito di un pericoloso drago. A seguirlo nella sua avventura ci saranno Eddie, un pipistrello con doti stregonesche, e da Rocky, un avventuriero scapestrato: con loro dovrà dimostrare che cosa occorre fare per essere considerato un vero eroe.

"L'incantesimo del drago" e l'animazione ucraina

"L'incantesimo del drago" è un film d'animazione di produzione ucraina, un'avventura per i più piccoli, piena di combattimenti e mostri, ambientata in un mondo fatato. Il film è distribuito da Twelve Entertainment, la casa che ha portato in Italia anche la trilogia fantasy animata di "Dragon Nest"; quest'ultima saga è tratta da un videogioco che ha fatto furore in Cina, Giappone e Corea, ma poco conosciuto qui da noi. "L'incantesimo del drago" catapulta lo spettatore nelle stesse atmosfere di fantasia.

Il film è prodotto da Panama Grand Prix, casa di animazione ucraina nata nel 2011, specializzata in animazione 3D (una delle poche nel paese est-europeo), ed è diretto da Manuk Epoyan, animatore che nel 2010 aveva già firmato la realizzazione di "The Good Soldier Shweik", film dai toni molto meno scanzonati ambientato durante la Prima Guerra Mondiale. La Panama Grand Prix, insieme a un'altra casa d'animazione, l'Animagrad, rappresenta l'avanguardia del cinema animato in Ucraina.

"L'incantesimo del drago" è il primo lungometraggio ucraino realizzato in animazione 3D, ed ha riscosso un certo successo in patria, sia economico che di critica. Il film è tratto dalla storia dello scrittore ucraino Anton Siyanika, ispirato a sua volta dal folklore russo, in cui spesso sono presenti draghi e bestie mostruose.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *