John Cusack

Attore figlio di attori, John Cusack si appassiona al teatro sin da piccolo, sviluppando grandi doti recitative già a cominciare dai 12 anni. Antieroe moderno, il successo arriverà con l'interpretazione di ruoli secondari in pellicole che lo vedranno come attore non protagonista.

John Cusack, attore 'non per soldi ma per amore'

(Evanston, 28 giugno 1966)

John Cusack bio

Nato e cresciuto in una famiglia di origine irlandese, figlio di un produttore e fratello di quattro attori (fra cui Joan, con la quale ha spesso lavorato insieme), John Cusack ha iniziato a masticare cinema quando era ancora alle elementari, entrando a far parte del Chicago’s Piven Theatre Workshop, tanto che all’età di 12 anni aveva già al suo attivo numerosi lavori nel campo della recitazione.

Considerato una sorta di “antieroe” del cinema americano, Cusack ha esordito a 17 anni nel teen-movie “Class” (1983), al fianco di Andrew McCarthy e Rob Lowe, specializzandosi (almeno all’inizio della sua carriera) nell’interpretazione di questo tipo di commedia riservata agli adolescenti.

È del 1984 infatti la sua partecipazione a “Un compleanno da ricordare”, seguita da una serie di film di genere - come per esempio “Stand By Me – Ricordo di un’estate” (1986) – che lo hanno visto protagonista. Il punto di demarcazione tra la giovinezza è l’età adulta (dal punto di vista professionale) è segnato da “Non per soldi ma per amore”, del 1989, al quale segue “Rischiose abitudini” (1990), nel ruolo di Roy, che lo ha fatto conoscere definitivamente al grande pubblico.

È di quegli anni la storia d’amore vissuta con Minnie Driver, partner al ballo del diploma, che Cusack incontra in occasione della festa degli ex compagni di liceo. Tra le sua fiamme famose, anche la protagonista della trilogia di “Scream”, Neve Campbell, e Claire Forlani (“Vi presento Joe Black”). Ma Cusack ha fatto della discrezione la sua filosofia di vita, preferendo rimanere defilato sia davanti che dietro le telecamere.

Antieroe moderno, personaggi goffi ed impacciati: la consacrazione di John Cusack

Non sempre, infatti, l'attore è stato protagonista dei film che ha interpretato (ne è un esempio calzante “Con Air”, 1997, con Nicolas Cage), e anche nelle pellicole in cui l’interprete principale è lui, ha sempre preferito cimentarsi con ruoli da “uomo normale”, un antieroe moderno, spesso impacciato e alle prese con situazioni ai limiti dell’imbarazzante.

Come in “Serendipity” (2001), al fianco di Kate Beckinsale, o ne “I perfetti innamorati” (2001), in cui ha recitato con le attrici Julia Roberts e Catherine Zeta-Jones, nel ruolo di un attore in crisi per l’abbandono della moglie. Tra le sue collaborazioni più prolifiche, quelle con la sorella Joan e con l’amico Tim Robbins. John e Joan Cusack hanno recitato insieme in 10 film, a partire da “Class”, “Un compleanno da ricordare”, “Non per soldi ma per amore”, fino ai più recenti “Martian Child” (2007) e “War, Inc.” (2008). Sono invece sei le collaborazioni che Cusack ha all’attivo con Tim Robbins.

La prima, nel 1992, in “Bob Roberts”, seguita da “Il prezzo della libertà” (1999) e da “Alta fedeltà” (2000), forse uno dei film più significativi della sua carriera, del quale ha curato la colonna sonora e che ha collaborato a scrivere, oltre ad averlo prodotto con la sua compagnia, la New Crime Productions.

Un'altra importante interpretazione per John Cusack è quella del film "1408"(2007), film horror che lo vede protagonista insieme a Samuel L. Jackson. Nel 2009 è protagonista del disaster movie diretto da Roland Emmerich "2012", e nel 2010 lo vediamo recitare in "Hot Tub Time Machine", catapultato nell'anno 1986 grazie ad un imprevedibile ed inspiegabile viaggio nel tempo.

Dopo "The Raven", "The Paperboy" e "The Factory", tutte del 2012, nel 2013 compare in ben sei pellicole tra cui "Il cacciatore di donne" dove è al fianco di Nicolas Cage e "The Butler" incentrato sulla figura di Cecil Gaines, storico maggiordomo della Casa Bianca.

John Cusack Filmografia - Cinema

 

John Cusack filmografia

L'attore John Cusack in una scena del film horror "1408" (2007) di Mikael Håfström

  • Class, regia di Lewis John Carlino (1983)
  • Sixteen Candles - Un compleanno da ricordare, regia di John Hughes (1984)
  • Grandview, U.S.A., regia di Randal Kleiser (1984)
  • Il viaggio di Natty Gann, regia di Jeremy Kagan (1984)
  • Sapore di hamburger, regia di Savage Steve Holland (1985)
  • Sacco a pelo a tre piazze, regia di Rob Reiner (1985)
  • Stand by Me - Ricordo di un'estate, regia di Rob Reiner (1986)
  • Una folle estate, regia di Savage Steve Holland (1986)
  • Su e giù per i Caraibi, regia di Steve Lisberger (1987)
  • Dentro la notizia, regia di James L. Brooks (1987)
  • Otto uomini fuori, regia di John Sayles (1988)
  • Tapeheads, regia di Bill Fishman (1988)
  • Non per soldi...ma per amore, regia di Cameron Crowe (1989)
  • L'ombra di mille soli, regia di Roland Joffé (1989)
  • Elvis Stories, regia di Ben Stiller (1989)
  • Rischiose abitudini, regia di Stephen Frears (1990)
  • I corridoi del potere, regia di Herbert Ross (1991)
  • Ombre e nebbia, regia di Woody Allen (1992)
  • Bob Roberts, regia di Tim Robbins (1992)
  • Roadside Prophets, regia di Abbe Wool (1992)
  • I protagonisti, regia di Robert Altman, (Cameo) (1992)
  • Avik e Albertine, regia di Vincent Ward (1993)
  • Milionario per caso, regia di Ramon Menendez (1993)
  • Morti di salute, regia di Alan Parker (1994)
  • Floundering, regia di Peter McCarthy (1994)
  • Pallottole su Broadway, regia di Woody Allen (1994)
  • City Hall, regia di Harold Becker (1996)
  • L'ultimo contratto, regia di George Armitage (1997)
  • Con Air, regia di Simon West (1997)
  • Mezzanotte nel giardino del bene e del male, regia di Clint Eastwood (1997)
  • La sottile linea rossa, regia di Terrence Malick (1998)
  • Il prezzo della giustizia, regia di John Badham - film TV (1998)
  • This is My Father, regia di Paul Quinn (1998)
  • Falso tracciato, regia di Mike Newell (1999)
  • Il prezzo della libertà, regia di Tim Robbins (1999)
  • Essere John Malkovich, regia di Spike Jonze (1999)
  • Alta fedeltà, regia di Stephen Frears (2000)
  • I perfetti innamorati, regia di Joe Roth (2001)
  • Serendipity - Quando l'amore è magia, regia di Peter Chelsom (2001)
  • Il ladro di orchidee, regia di Spike Jonze, (Cameo) (2002)
  • Max, regia di Menno Meyjes (2002)
  • Identità, regia di James Mangold (2003)
  • La giuria, regia di Gary Fleder (2003)
  • Partnerperfetto.com, regia di Gary David Goldberg (2005)
  • The Ice Harvest, regia di Harold Ramis (2005)
  • The Contract, regia di Bruce Beresford (2006)
  • Cosmic Banditos, regia di John Cusack (2007)
  • Grace is Gone, regia di James C. Strouse (2007)
  • Martian Child - Un bambino da amare, regia di Menno Meyjes (2007)
  • 1408, regia di Mikael Håfström (2007)
  • War, Inc., regia di Joshua Seftel (2007)
  • Il futuro non è scritto - Joe Strummer, regia di Julien Temple (2007)
  • 2012, regia di Roland Emmerich (2009)
  • Un tuffo nel passato, regia di Steve Pink (2010)
  • Shanghai, regia di Mikael Håfström (2010)
  • The Raven, regia di James McTeigue (2012)
  • The Paperboy, regia di Lee Daniels (2012)
  • Il cacciatore di donne, regia di Scott Walker (2013)
  • Codice Fantasma, regia di Kasper Barfoed (2013)
  • The Butler - Un maggiordomo alla Casa Bianca, regia di Lee Daniels (2013)
  • Il Ricatto, regia di Eugenio Mira (2013)
  • Maps to the Stars, regia di David Cronenberg (2014)
  • The Prince - Tempo di uccidere, regia di Brian A Miller (2014)
  • Love & Mercy, regia di Bill Pohlad (2014)
  • Reclaim - Prenditi ciò che è tuo, regia di Alan White (2014)
  • Dragon Blade - La battaglia degli imperi, regia di Daniel Lee (2015)
  • Chi-Raq, regia di Spike Lee (2015)
  • Cell, regia di Tod Williams (2016)
  • Arsenal, regia di Steven C. Miller (2017)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *