In guerra (2018)

  • Titolo originale: En guerre
  • Regia: Stéphane Brizé
  • Cast: Vincent Lindon, Mélanie Rover, Jacques Borderie, David Rey
  • Genere: Drammatico, colore
  • Durata: 105 minuti
  • Produzione: Francia, 2018
  • Distribuzione: Academy Two
  • Data di uscita: 15 novembre 2018

in guerra locandina itaIl regista francese Stéphane Brizé porta al cinema il tema importante del lavoro con gli attori Vincent Lindon e Mélanie Rover.
Con la distribuzione di Academy Two, la pellicola esce nelle sale italiane il 15 novembre 2018.

In guerra: Un film importante sul mondo del lavoro

La Perrin Industrie è un'azienda specializzata in apparecchiature automobilistiche che si trova in una regione della Francia, in cui lavorano 1.100 dipendenti con un totale di 4.000 persone coinvolte.
La società firma un accordo dove viene richiesto sia ai dirigenti che ai lavoratori uno sforzo salariale per poter salvare lo stabilimento.
Questo sacrificio però, in cambio, prevede la garanzia dell'occupazione per almeno i successivi 5 anni. Nonostante le promesse, due anni dopo l'azienda annuncia di voler chiudere. I lavoratori si organizzano quindi in una manifestazione, guidati dal portavoce Laurent Amédéo (Vincent Lindon), per difendere il proprio lavoro.

In guerra: Il regista e il suo obiettivo

La precarietà lavorativa è un tema che il regista Brizé ha iniziato ad affrontare con "La legge del mercato", chiamando ad interpretare Vincent Lindon assieme ad attori dilettanti, con uno stile documentaristico per rendere la storia ancora più reale.
In questo ritorno della coppia Brizé-Lindon con "In guerra" presentato al Festival di Cannes del 2018, si evidenzia il contrasto tra ciò che la situazione veramente è e ciò che i media riportano.

L'obiettivo di Stéphane Brizé è raccontare il delicato mondo del lavoro oggi in Francia, in cui non c'è la certezza di un posto fisso. "In guerra" analizza il dialogo estremo delle parti, una lotta per il mantenimento del posto, in cui il datore di lavoro viene meno ai patti stabiliti.

Stéphane Brizé dirige un film duro quanto attuale, che dimostra come il denaro sia diventato la bussola di ogni azione.

 


 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *