Il piacere
  • Titolo originale: Le plaisir
  • Regia: Max Ophüls
  • Cast: Gaby Morlay, Jean Gabin, Danielle Darrieux, Pierre Brasseur, Madeleine Renaud, Daniel Gélin, Simone Simon, Michel Vadet, Jean Servais, Claude Dauphin, Ginette Leclerc, Mila Parély
  • Genere: Commedia, bianco e nero
  • Durata: 95 minuti
  • Produzione: Francia, 1952
  • Distribuzione: Lab 80 film
  • Data di uscita:3 luglio 2017

Il piacere locandina"Il piacere" è un capolavoro del cinema francese datato 1952, del celeberrimo regista Max Ophüls, considerato il creatore del genere melodrammatico e uno degli artisti più influenti e brillanti della sua epoca; capace di nascondere abilmente dietro il sorriso l'amarezza della vita e dell'amore.

La pellicola è un omaggio alla felicità ed è suddivisa in tre parti tratte rispettivamente da altrettante novelle dello scrittore Guy de Maupassant e caratterizzate da durata e valore differente. Il nucleo centrale del film, è occupato da "La Maison Tellier", preceduto dal racconto intitolato "Le Masque" e seguito da "Le Modèle", tutti e due molto brevi.

Il piacere: tre storie legate da una voce narrante

Il compito di legare assieme i tre racconti sotto un unico filo conduttore, è affidato ad una voce narrante che suggerisce una morale sulla difficoltà di ottenere una felicità reale e duratura.

Il primo racconto, "Le Masque", è incentrato sulla figura di un anziano seduttore che si spaccia per giovincello negli eleganti saloni del Palazzo di Danza, indossando una maschera che ne nasconde la vera identità. Purtroppo per lui, la passionale interpretazione di gioventù trova fine dal momento in cui ha un malessere e deve essere soccorso da un dottore.

"La Maison Tellier", invece, è un bordello molto particolare gestito appunto da Madame Tellier e da signore piuttosto attempate. La donna è invitata nella residenza del fratello, in occasione della prima comunione della nipote, situata in una tranquilla e pacifica campagna. L'atmosfera bucolica e religiosa ricorda alla signora il suo passato da bambina spensierata, che Madame Tellier decide di condividere con gli abitanti del villaggio.

Il terzo ed ultimo capitolo s'intitola "Le Modèle" ed è dedicato alle vicende che ruotano attorno ad un giovane artista e la sua bellissima musa ispiratrice. All'inizio il loro rapporto è passionale e meraviglioso, fino a che non sopraggiunge la noia e lui decide di andar via. La ragazza cerca di suicidarsi gettandosi dalla finestra, ma resta paralizzata; il giovane allora, sentendosi in colpa, la sposa.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.