Il mondo non basta

Il mondo non basta: James Bond alle prese con intrighi petroliferi

  • Titolo originale: The World Is Not Enough
  • Regia: Michael Apted
  • Cast: Pierce Brosnan, Sophie Marceau, Robert Carlyle, Denise Richards, Robbie Coltrane, Judi Dench, Ulrich Thomsen, Desmond Llewelyn, John Cleese, Maria Grazia Cucinotta, Samantha Bond, Michael Kitchen, Colin Salmon, Goldie, David Calder, Serena Scott Thomas
  • Genere: Avventura, colore
  • Durata: 127 minuti
  • Produzione: USA, Gran Bretagna, 1999
  • Distribuzione: Uip
  • Data di uscita: 14 gennaio 2000

007 Il mondo non basta“Il mondo non basta” è ambientato agli inizi degli anni ’90, durante il periodo della Guerra Fredda, quando ci fu il crollo dell’Unione Sovietica. In questo film James Bond, interpretato ancora una volta da Pierce Brosnan, riceve da M il compito di proteggere una donna di nome Elektra – il cui padre è stato recentemente ucciso – dall’ex agente Kgb Renard (Robert Carlye), diventato un terrorista anarchico deciso ad impadronirsi del mercato del petrolio.

“Il mondo non basta” è il del terzo film in cui Pierce Brosnan presta il suo volto a James Bond , dopo “Goldenye” del 1996 e “Il domani non muore mai” (1997). Il film è stato diretto dal regista britannico Michael Apted, famoso grazie a film come “La Ragazza di Nashville” (1980), che ottenne sette nomination all’Oscar, e “Gorilla nella nebbia” (1988), con cinque nomination.

“Il mondo non basta” vede anche la partecipazione dell’attrice e modella siciliana Maria Grazia Cucinotta nel ruolo di Giulietta Da Vinci; la Cucinotta era stata inizialmente scelta per il ruolo di Elektra, ma venne successivamente scartata in quanto non conosceva bene l’inglese. A sostituirla fu scelta l’attrice francese Sophie Marceau, che aveva esordito nel mondo del cinema a soli 13 anni come protagonista del film “Il tempo delle mele” (1980). Negli anni ’80 l’attrice francese dimostra inoltre una grande abilità nel passare da ruoli romantici a quelli drammatici.

“Il mondo non basta” è caratterizzato da una trama molto complessa e a tratti quasi confusionaria, con un vasto assortimento di personaggi secondari spesso poco approfonditi o superflui.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *