La Vita Nascosta – Hidden Life (2019)

  • Titolo Originale: Radegund
  • Regia: Terrence Malick
  • Cast: August Diehl, Valerie Pachner, Matthias Schoenaerts, Michael Nyqvist, Bruno Ganz, Jürgen Prochnow, Alexander Fehling, Max Mauff, Martin Wuttke, Johannes Krisch, Franz Rogowski, Tobias Moretti, Karl Markovics, Joel Basman
  • Genere: Biografico, colore
  • Durata: 173 minuti
  • Produzione: USA, Germania 2019
  • Distribuzione: 20th Century Fox
  • Data di uscita: 9 aprile 2020
A hidden Life - la vita nascosta1

"La Vita Nascosta - Hidden Life" è un film drammatico storico scritto e diretto da Terrence Malick. Presentata in anteprima mondiale al Festival di Cannes del 2019 e precedentemente intitolata Radegund, la pellicola, ispirata a eventi reali, descrive la vita di un contadino austriaco di nome Franz Jägerstätter devoto al cattolicesimo, che si rifiutò di combattere per i nazisti nella seconda guerra mondiale.

La Vita Nascosta - Hidden Life: la storia di un contadino austriaco che si oppose al Terzo Reich

Austria, 1938: Franz Jägerstätter (August Diehl) è un contadino che vive insieme alla moglie Franziska, detta Fani (Valerie Pachner), nel piccolo villaggio di St. Radegund.
Qui la coppia è vista come un membro importante della copiosa comunità rurale, e trascorre la vita in modo semplice, con gli anni che passano segnati dalle stagioni che cambiano e dall'arrivo delle loro tre figlie.

Quando scoppia la guerra, nel momento in cui le truppe naziste fanno il loro ingresso nella sua terra natìa, Franz si oppone fermamente all'Anschluss e al sogno di Hitler di formare la Grande Germania, rifiutandosi di prestare giuramento di fedeltà al Fuhrer e al Terzo Reich, e venendo immediatamente riconosciuto colpevole di tradimento.

Lottando con la consapevolezza che la sua decisione lo porterà alll'arresto e alla morte certa, Jägerstätter trova forza nell'amore e nel sostegno della sua compagna Fani: viene portato in prigione, prima a Enns, poi a Berlino, dove sarà recluso per mesi in attesa di un processo. Nel lungo periodo di detenzione, Fani e le loro figlie sono vittime della crescente ostilità da parte degli abitanti del villaggio a causa della decisione del marito di non combattere.

Franz Jägerstätter, dopo mesi di brutale incarcerazione, viene processato, dichiarato colpevole e condannato a morte. Nonostante molte opportunità di firmare il giuramento di fedeltà, Franz continua a difendere le sue convinzioni e nell'agosto del 1943, all'età di 36 anni, viene giustiziato dal Terzo Reich.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *