Gli amori di Anaïs (2021)

Gli amori di Anaïs: l’opera prima della regista francese Charline Bourgeois-Tacquet

Gli amori di Anaïs review

Ha un cast stellare, il primo lavoro di Charline Bourgeois-Tacquet, giovane cineasta che dirige in una commedia romantica la coppia formata da Valeria Bruni Tedeschi e Denis Podalydès l’attore icona della Comédie Francaise. Li affianca la stella nascente Anaïs Demoustier, già Premio Cesar 2020 per “Alice e il sindaco” di Nicolas Pariser. Lei è già stata diretta dalla Bourgeois-Tacquet nel suo medio metraggio “Pauline asservie” nel 2018 e un filo rosso lega le due opere.

Anaïs è una trentacinquenne che vive di corsa e di puro istinto. Ha mollato o quasi il fidanzato Raoul (Christophe Montenez) da cui aspetta un figlio cui rinuncia senza neanche parlarne con lui. La incontriamo così tra discorsi logorroici al limite dell’insopportabile e corse continue sulle scale e in bicicletta. Sulla sua strada incrocia l’editore di mezza età Daniel (Denis Podalydès), sposato con la scrittrice di successo Emilie (Bruni Tedeschi), con cui inizia una relazione. Una trama esile a prima vista e già spesso usato nel cinema d’oltralpe. Ma questo è solo l’aperitivo per un film che ha i tempi e gli attori giusti. Nel suo caos Anaïs ha spazio per un’attrazione fatale per la fascinosa cinquantenne Emilie, che diventerà la sua ossessione e la farà crescere finalmente.

Un film sulla gioia di vivere e sulle potenzialità dell’età matura

É fatto di contrasti il cuore di questo film delizioso che mostra la maturità di una regista giovane ma già di talento. C’è la città con i suoi tempi compulsivi ma anche il mare e la campagna. I luoghi che cambiano con la narrazione diventano lo scenario della trasformazione di Anaïs e del suo incontro con Emilie. Quello della giovane è puro amor fou, che travolge la scrittrice che credeva di non poter più perdere la testa. Tra le due donne avviene uno scambio di energie e di saperi diversi. La regista le connota immediatamente con i loro abiti, rossi per Anaïs e sui toni dell’azzurro per Emilie. I loro scambi epistolari, fatti su carta, sono un omaggio a un mondo che non c’è più.

Un discorso a parte va fatto per gli uomini della storia, tra cui spicca Daniel, il classico borghese di mezz’età intellettuale innamorato di una più giovane di lui ma non tanto da cambiare la sua vita. La colonna sonora porta la firma di Piovani e ammorbidisce i tempi veloci della narrazione, enfatizzati dal sapiente montaggio di Chantal Hymans. Se questo non bastasse c’è spazio sia per momenti drammatici che per quelli comici nella vita quotidiana della protagonista alle prese con la malattia della madre e con le disavventure del fratello Balthazar (Xavier Guelfi) che non riesce neanche a prendersi cura del lemure della fidanzata partita per lavoro.

Il cast tutto è straordinario, ça va sans dire, da Valeria Bruni Tedeschi a Denis Podalydès. Ma su tutti, brilla Anaïs Demoustier, per la sua freschezza e l’abilità di recitare sia con la voce sia con il corpo esile impegnato in coreografie armoniche e leggere. Un film da non perdere per la sua capacità di ricordare l’importanza dell’amore all’insegna della leggerezza.

Ivana Faranda

  • Titolo originale: Les amours d'Anaïs
  • Regia: Charline Bourgeois-Tacquet
  • Cast: Anaïs Demoustier, Valeria Bruni Tedeschi, Denis Podalydès, Jean-Charles Clichet, Xavier Guelfi, Christophe Montenez, Grégoire Oestermann, Anne Canovas, Bruno Todeschini, Annie Mercier, Marie-Armelle Deguy, Eric Hervé
  • Genere: Commedia, colore
  • Durata: 98 minuti
  • Produzione: Francia, 2021
  • Distribuzione: Officine Ubu
  • Data di uscita: 28 aprile 2022

Gli amori di Anaïs poster"Gli amori di Anaïs" è una commedia che ha per protagoniste Anaïs Demoustier e Valeria Bruni Tedeschi, due donne le cui strade si incrociano casualmente. Il film, diretto dall'esordiente Charline Bourgeois-Tacquet (attrice ne "L’Avenir – Le cose che verranno"), è stato presentato con successo alla 60ª Semaine de la Critique a Cannes.

La colonna sonora è curata dal maestro Nicola Piovani, che è stato premiato ai France Odeon per la Miglior Colonna Sonora.

Gli amori di Anaïs: la trama

Anaïs (Anaïs Demoustier) è una trentenne senza un lavoro, che vive alla giornata in una casa che non può neanche permettersi. La donna sembra andare sempre di corsa, sia nelle azioni che nei pensieri. La sua vita è talmente frenetica che nemmeno il fidanzato riesce a starle dietro.

Le cose cambiano quando Anaïs incontra Daniel (Denis Podalydès), un editore che perde la testa per lei, ma che è impegnato con Emilie (Valeria Bruni Tedeschi), una carismatica scrittrice che affascina immediatamente la protagonista. Quando quest'ultima incontra per la prima volta Emilie, infatti, prova un sentimento mai sentito in precedenza e cerca  di fare di tutto per vederla nuovamente.

Finalmente Anaïs si ferma e grazie a questa relazione la sua vita cambierà.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.