Giorgio Diritti

Giorgio Diritti è un regista italiano che realizza film ricercati per i quali ha vinto numerosi premi.

Giorgio Diritti, il 'regista che verrà'

(Bologna, 21 dicembre 1959)

Giorgio Diritti BiografiaGiorgio Diritti, nato a Bologna il 21 dicembre del 1959, fa la sua gavetta con nomi importanti come Pupi Avati e Federico Fellini, per cui cura il casting de “La voce della luna” nel 1990.

Dal 1982 è tra i collaboratori di Ermanno Olmi per la sua scuola “Ipotesi Cinema”, una sorta di laboratorio collettivo con sede a Bologna, che coinvolge gli allievi dalla sceneggiatura al montaggio delle opere prodotte. Nel 1993 realizza per la tv “Quasi un anno”, prodotto da “Ipotesi Cinema” con Rai1.

Il primo documentario di Diritti, “Il denaro”, risale al 1999, ed è diretto in tandem con Paolo Cottignola, Ermanno Olmi e Alberto Randalli.

Giorgio Diritti e l'esordio cinematografico

“Il vento fa il suo giro” del 2005 è il film d’esordio, realizzato con soli 480.000 euro. Accolto con molto favore a livello internazionale, vince più di 30 premi girando tra 60 festival. Tra l’altro, la pellicola è distribuita malissimo, eppure, nonostante ciò, l’opera prima di Diritti viene candidata sia ai David di Donatello che ai Nastri d’Argento nel 2008. Il film è girato in Piemonte in tre lingue: francese, occitano e italiano ed è sottotitolato.

È in dialetto emiliano stretto e con i sottotitoli anche il lavoro seguente, “L’uomo che verrà” del 2009, che a sorpresa vince il Festival Internazionale del Film di Roma. Diritti racconta i giorni che precedono la strage di Marzabotto, perpetuata nel 1944 dai tedeschi. La storia è raccontata dalla voce narrante della piccola Martina, che appartiene ad una famiglia contadina.

Lo stile è in bilico tra Piavoli e Olmi, e la location è la Toscana. La pellicola, in seguito vincerà diversi premi nel 2010 anche ai David di Donatello e ai Nastri d’Argento. Oramai entrato con soli due film nell’olimpo del cinema italiano, il regista realizza nel 2012 “Un giorno devi andare”.

Prodotto da Arancia Film è tra i quattro vincitori di un bando di concorso finalizzato a incrementare le coproduzione italo/brasiliane. Per la prima volta, Diritti va fuori dall’Italia e ambienta la storia di una donna alla ricerca di se stessa in Brasile.

Ivana Faranda

Giorgio Diritti Filmografia - Cinema

Giorgio Diritti Filmografia

  • Cappello da marinaio, (Cortometraggio) (1989)
  • Quasi un anno, (Film TV) (1993)
  • Il denaro non esiste, (Documentario TV) (1999)
  • Segno d’ombra, (Cortometraggio) (2001)
  • Con i miei occhi, (Documentario) (2002)
  • Il vento fa il suo giro, (2005)
  • Piazzàti, (Documentario) (2009)
  • L’uomo che verrà, (2009)
  • Genus Bononiae: Musei nella città, (Documentario) (2012)
  • Un giorno devi andare, (2013)

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *