Festival di Venezia 2022: tutti i vincitori

Festival di Venezia 2022: tutti i vincitori

Sono stati assegnati i premi del Festival di Venezia 2022. La giuria presieduta da Julianne Moore ha scelto i vincitori tra 23 titoli in Concorso.

Festival di Venezia 2022: tutti i vincitori della 79sima edizione

Anche il Festival di Venezia 2022 ha i suoi vincitori. La serata di premiazione è stata preceduta dal red carpet dove hanno sfilato registi e attori presenti all’evento.

Festival di Venezia 2022: I vincitori dei film in Concorso

Leone d’Oro

Il Leone d’Oro del Festival di Venezia 2022 è andato al documentario “All the Beauty and the Bloodshed” diretto da Laura Poitras e e incentrato sulla storia dell’artista e attivista di fama internazionale Nan Goldin.

Leone d’Argento – Gran Premio della Giuria

Questo importante riconoscimento è andato a “Saint Omer” di Alice Diop, che con questo lavoro incentrato su un fatto di cronaca francese del 2016, debutta in un film di finzione, raccontando la storia di una donna che uccide la propria bambina di quindici mesi.

Leone d’Argento – Premio per la Miglior Regia

Venezia 79

Il premio per la Miglior Regia è andato a Luca Guadagnino per “Bones and All”. Il regista ha voluto dedicare il premi a Jafar Panahi e Mohammad Rasoulof arrestati dal governo iraniano dichiarando: “Viva loro, viva la sovversione e viva il cinema!”.

Miglior Attore

Festival di Venezia 2022 ha decretato tra i vincitori

Il Festival di Venezia 2022 ha decretato tra i vincitori Colin Farrell come Miglior Attore per “Gli spiriti dell’isola”. L’interprete non presente in Laguna, a causa di impegni di lavoro, ha salutato il pubblico in collegamento da remoto. Ha ritirato il premio per lui il regista del film Martin McDonagh

Miglior Attrice

Coppa Volpi a Cate Blanchett per “Tár” di Todd Field. L’attrice ottiene per la seconda volta questo riconoscimento dopo essere stata premiata quindici anni fa per “Io non sono qui” di Todd Haynes in cui incarnava uno dei volti di Bob Dylan. In “Tár” la Blachett veste i panni di Lydia Tár una rinomata direttrice d’orchestra e compositrice nel mondo internazionale della musica classica, prima donna (e omosessuale) a ottenere la conduzione della Berlin Orchestra che viene accusata di molestie.

Miglior Sceneggiatura

Il riconoscimento è andato a Martin McDonagh, sceneggiatore e regista del film “Gli spiriti dell’isola”.

Premio speciale della Giuria 

Il premio speciale per la Giuria è stato assegnato a “Gli orsi non esistono” di Jafar Panahi. Hanno ritirato il premio gli interpreti del film. Al premio è seguita una standing ovation in sala.

Sezione Orizzonti

Per la sezione Orizzonti “Jang-e Jahani Sevom” (WORLD WAR III) di Houman Seyedi è stato premiato come Miglior Film, mentre è stato assegnato il premio come Miglior Attrice a Vera Gemma per il film “Vera” di Tizza Covi e Rainer Frimmel. La pellicola, che segue il dramma di una donna che vive all’ombra del padre famoso e la cui relazione con lui si intensifica in seguito a un incidente automobilistico, ha ottenuto anche il premio per la Miglior Regia.

Il premio speciale della Giuria Orizzonti, presieduta da Isabel Coixet, è andato al polacco “Chleb i Sòl” (Bread and Salt) di Damian Kocur.

Mohsen Tanabandeh, interprete del film Jang-e J”ahani Sevom” (WORLD WAR III) di Houman Seyedi è stato premiato come Miglior Attore. La Miglior Sceneggiatura di questa sezione è invece andata a Fernando Guzzoni per “Blanquita” di Fernando Guzzoni.

Infine per il Miglior Cortometraggio è stato selto “Snow in September” di Lkhagvadulam Purev-Ochir.

Festival di Venezia 2022: i vincitori degli altri premi

Il Leoncino d’Oro

Il Premio Leoncino d’Oro del Festival di Venezia 2022 è andato a “The Whale” di Darren Aronofsky con un irriconoscibile Brendan Fraser nei panni di un professore d’inglese obeso e omosessuale che deve cercare di ricucire un rapporto con la figlia adolescente.

Premio Marcello Mastroianni

Il premio Mastroianni, dedicato a un giovane talento è andato alla canadese Taylor Russell, interprete del film di Luca GuadagninoBones and All” con Timothée Chalamet e Chloë Sevigny.

Premio Pasinetti 

Siccità” di Paolo Virzì, presentato Fuori Concorso, e tutto il cast hanno ricevuto il Premio Francesco Pasinetti 2022 assegnato dai Giornalisti Cinematografici Italiani (Sngci).

Leone del futuro: Premio De Laurentiis alla miglior opera prima

Il Leone del Futuro, che premia le opere prime, è andato a Alice Diop per “Saint Omer“. Il riconoscimento, stabilito da una giuria capitanata dal regista Michelangelo Frammartino, è stato consegnato da Mario Martone. La pellicola segna il debutto in un film di finzione della documentarista francese di origine senegalese e racconta una storia sconvolgente su un infanticidio realmente avvenuta nel 2016 in Francia.

Venezia Classic per il miglior documentario

Il riconoscimento è andato a “Fragments of Paradise” di KD Davison, dedicato al regista lituano Jonas Mekas.

Premio Fondazione Mimmo Rotella

Il Premio Fondazione Mimmo Rotella è andato a Oliver Stone il premio Rotella per la regia di “Nuclear”,
presentato Fuori Concorso alla Mostra del Cinema.

Roberta Rosella

10/09/2022

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.