Festa del Cinema di Roma 2019: programma del 23 ottobre

Una giornata ricca quella della Festa del Cinema di Roma 2019 con tre titoli per la selezione ufficiale: “Le ragazze di Wall Street – Business I$ Business“, “438 Dagar” e “Where’s My Roy Cohn?”.

Il film della Selezione Ufficiale

438 Dagar film

438 Dagar

Il primo titolo della serata è “Hustlers” di Lorene Scafaria, il cui titolo italiano è “Le ragazze di Wall Street – Business I$ Business“, proiettato alle 19.30 in Sala Sinopoli. Si tratta di una storia tutta al femminile, ambientato nel mondo delle spogliarelliste, in cui alcune di loro uniscono le proprie forze per derubare dei facoltosi clienti. La pellicola ispirata a un famoso articolo del New York Magazin vede tra le protagoniste Jennifer Lopez.

Alle 21.30 presso Teatro Studio G.B. è la volta di “438 Dagar“, stori di due giornalisti che, la sera del 28 giugno 2011, per analizzare le drammatiche conseguenze della caccia al petrolio sulla popolazione della regione dell’Ogaden, decidono di attraversa il confine tra Somalia e Etiopia. Da qui inizia per loro una discesa agli inferi.

Il terzo film in programma è “Where’s My Roy Cohn?” di Matt Tyrnauer in Sala Petrassi alle 20.00. Il documentario si sofferma sul dark side della politica americana. Il regista sceglie la chiave del thriller per raccontare personaggi come il senatore Joseph McCarthy e l’attuale presidente Donald J. Trump.

Festa del Cinema di Roma 2019: i film di Alice nella città e della sezione Riflessi

Don't Forget to Breathe immagine

Don’t Forget to Breathe

Per quel che riguarda Alice nella città la Sala R. Fioretta ospita alle 15:00Don’t Forget to Breathe“, di Martin Turk. La storia tratta di Klemen, un quindicenne abituato a spendere tutti i suoi giorni in compagnia del fratello maggiore, e di come la sua routine cambi quando il fratello si innamora di una ragazza.

Nella stessa sala alle 19:00 viene trasmesso “Stay Still“, film drammatico diretto da Elisa Mishto che segue la rivoluzione attuata da due giovani donne, Julie e Agnes, all’interno della clinica psichiatrica dove Agnes lavora come infermiera.

Taro the Fool“, pellicola di Tatsushi Ohmori, mette in scena la vita di Taro, un ragazzo che non ha mai frequentato la scuola ed è stato fondamentalmente lasciato da solo dalle figure adulte attorno a lui, con il risultato di aver sviluppato abitudini quasi selvatiche. L’appuntamento è alle 21:00 in Sala R. Fioretta.

In Sala Alice alle 14:30 è il turno di “Adolescents“, documentario diretto da Sébastien Lifshitz. Il film sfrutta gli anni della crescita di due migliori amiche per fotografare la Francia attorno alle loro vicende personali.

Tra gli appuntamenti della giornata merita menzione l’incontro con l’inossidabile star Lucia Bosè, che si apre al pubblico dell’Auditorium nel Teatro Studio G.B Siae alle ore 17.30. Tuttavia, l’incontro più gettonato del 23 ottobre è quello con i fratelli Dardenne, ospiti attesissimi di Alice nella città” che hanno portato Fuori Concorso il loro ultimo lavoro “L’età giovane“. Il duo di cineasti francofoni, tra i più attivi del cinema contemporaneo sul piano politico, avranno modo di farsi conoscere e di illustrare la loro poetica in una Masterclass che avrà luogo alle ore 18.30 in Sala Alice TIMVISION.

Per Riflessi, invece, è previsto al Maxxi alle ore 19.30 il documentario “Nessun nome nei titoli di coda” di S. Amendola. Sarà l’occasione per il pubblico di conoscere meglio Antonio Spoletini e la sua famiglia tutta. Probabilmente questo nome non dice molto ai più… eppure sono loro da più di venti anni a curare il casting dei film più importanti di sempre.

Stefano Mazzola

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *