Eminem

Il rapper che fino al 2015 aveva venduto più di 120 milioni di dischi nel mondo, imponendosi come uno dei migliori artisti hip hop di sempre, nominato artista del decennio negli anni precedenti al 2010, produttore discografico e attore statunitense, storia di un successo annunciato: Eminem.

Eminem, il re del rap

(St. Joseph, 17 ottobre 1972)

Eminem rapperEminem, il cui vero nome è Marshall Bruce Mathers III, nasce a St. Joseph il 17 ottobre del 1972. Cresciuto a Detroit, nel Michigan, si fa conoscere nel 1997 con l’album “My Name Is”. Subito dopo, il rapper bianco fa rimbombare le sue rime con enorme successo.

Slim Shady (altro nome d’arte) si impone all’opinione pubblica con uno stile oltraggioso e diretto, anche se con connotazioni omofobiche e misogine; critiche recidive agli omossessuali e donne dello spettacolo, come la sempre citata Britney Spears, ma anche violente accuse all’America e ai presidenti americani.

Eminem: il rapper crudo che conquistò l'America a suon di rime

Tanto è sentita la sua voce ai piani alti che lo stesso Bush nel 2003 ordina ai servizi segreti statunitensi di verificare l’esattezza di un’affermazione di Eminem, secondo la quale il rapper avrebbe ucciso gli altri presidenti.

Con milioni di copie vendute in poche settimane, per oltre dieci anni si impone sulle classifiche italiane e straniere.

Premiato col Grammy Awards nel 2001 e considerato da Elton John come il nuovo Jimi Hendrix, Slim Shady non risparmia nessuno.

Sotto tanta rabbia e talento si nasconde un ragazzo che ha fatto a pugni col mondo e ha lottato contro l’alcol, le droghe e la ex-moglie, con cui si è sposato giovane e dalla cui unione è nata Hailie Jade Mathers.

Eminem: "8 Mile'', storia di un successo annunciato

Esordisce come attore protagonista, mostrando la sua bravura, in “8 Mile” (2002), dove recita accanto a Kim Basinger, in una storia che ha molto della sua vita. Il film non passa inosservato e ottiene l’Oscar per la Miglior Canzone Originale con il pezzo “Lose Yourself”. Il regista, Curtis Hanson, ha descritto Eminem come un talento naturale e lo ha paragonato ad un “fiore che combatte attraverso una crepa nel cemento”.

Eminem vanta anche una carriera da doppiatore, per il cartone animato web "The Slim Shady Show" (2001) e per il telefilm "Crank Yankers" (2004).

Dopo anni di silenzio che sembravano preannunciare il suo ritiro dalla musica, Eminem ritorna in campo. Il disco "Recovery" (2011) gli fa vincere ben 2 Grammy Awards.

Nel 2013, esce il suo ottavo album, "The Marshall Mathers LP 2".

Jacopo Lubich

Eminem Filmografia - Cinema

Eminem attore

  • Da Hip Hop Witch, regia di Dale Rasteghini (Cameo) (2000)
  • The Wash, regia di Dj Pooh (Non accreditato) (2002)
  • 8 Mile, regia di Curtis Hanson (2002)
  • Funny People, regia di Judd Apatow (Cameo) (2009)
  • The Interview, regia di Evan Goldberg e Seth Rogen (Cameo) (2014)

Eminem Filmografia - Televisione

  • Journey of Dr. Dre, regia di Lauren Lazin (Documentario) (2000)
  • Xzibit: Restless Xposed, regia di Devid Dehaven (Cameo) (2001)
  • 50 Cent: The New Breed, regia di Damon Johnson (2003)
  • Crank Yankers (Serie TV, episodio 2x21) (2004)
  • Entourage (Serie TV, episodio 7x10) (2010)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *