Diamantino (2018)

  • Regia: Gabriel Abrantes, Daniel Schmidt
  • Cast: Joana Barrios, Abílio Bejinha, Chico Chapas, Carloto Cotta, Vítor de Almeida, Carla Maciel, Anabela Moreira, Margarida Moreira, Hugo Santos Silva
  •  Genere: Drammatico, colore
  •  Durata: 92 minuti
  •  Produzione: Portogallo, Francia, Brasile , 2019
  •  Distribuzione: I Wonder Pictures
  •  Data di uscita: n/d

Diamantino img"Diamantino" è un film drammatico, diretto da Gabriel Abrantes insieme a Daniel Schmidt, con protagonisti Carloto Cotta e Cleo Tavares. La pellicola ha vinto il premio Semaine de la Critique al Festival di Cannes 2018.

Diamantino: la storia di un icona del calcio e del suo ritiro

"Diamantino" racconta la storia di un calciatore di fama mondiale - interpretato da Carloto Cotta -, una stella nascente sulla quale ogni società è pronta a investire milioni, simbolo della sua nazione: il Portogallo. La sua carriera viene stroncata quando, improvvisamente, come per magia, perde totalmente il suo genio calcistico. Il ragazzo incredulo, decide di non abbattersi e si mette alla ricerca di un nuovo scopo. L'ex giocatore dovrà affrontare bizzarre vicende, tra visioni mistiche e incontri con figure surreali, come barboncini giganti e figure pastello super kitsch. A questa situazione già di per sé abbastanza delirante e complessa si aggiungono i conflitti e i grandi temi della contemporaneità, come il neo-fascicmo, l'antieuropeismo, la crisi dei rifugiati e la xenofobia.

Diamantino: l'opera prima di Gabriel Abrantes e Daniel Schmidt liberamente ispirato al campione di Cristiano Ronaldo

"Diamantino" nasce dall'incontro del cineasta Gabriel Abrantes con il coetaneo Daniel Schmidt. Entrambi trentaquattrenni, l’uno portoghese nato negli Stati Uniti, e l’altro statunitense, Abrantes e Schmidt avevano già diretto insieme un cortometraggio "A History of Mutual Respect" nel 2010 e un mediometraggio "Palacios de pena" nel 2011.  "Diamantino" rappresenta per entrambi il vero e proprio debutto dietro la macchina da presa con un lungometraggio, ma soprattutto un omaggio non esplicito al grande campione portoghese Cristiano Ronaldo, infatti, il protagonista di questa pellicola è stato costruito in tutto e per tutto sull’immagine pubblica del fuoriclasse.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *