Chiamate un dottore! (2019)

  • Titolo originale: Docteur?
  • Regia: Tristan Séguéla
  • Cast: Michel Blanc, Hakim Jemili, Solène Rigot, Franck Gastambide, Fadily Camara.
  • Genere: commedia, colore
  • Durata: 90 minuti
  • Produzione: Francia, 2020
  • Distribuzione: Medusa Film
  • Data di uscita: 10 settembre 2020

Chiamate un dottore! - poster“Chiamate un dottore!” di Tristan Séguéla, è una commedia francese leggera e divertente, ricca di equivoci e sospesa tra reale e fantastico. Ogni situazione, per quanto stravagante, risulta comunque verosimile, tra realismo, assurdità e una strana coppia di sconosciuti che si troverà a passare una serata unica insieme.

 

Chiamate un dottore!: la trama

Serge è un medico dai metodi poco ortodossi o comunque non apprezzati. Accusato di essersi preso troppe libertà nell'esercizio della sua professione, rischia di essere radiato dall'albo. Come se non bastasse, è costretto a lavorare la sera della vigilia di Natale, mentre la città di Parigi è immersa nella desolazione di strade vuote piene di luminarie e addobbi. La gente è al caldo della propria casa, a scartare regali, seduta a una tavola imbandita, in compagnia delle persone care. Solo e di pessimo umore, Serge è l'unico medico di guarda costretto a coprire qualsiasi emergenza del SOS - Médecin.

Le chiamate non mancano, anzi Serge passa gran parte della notte per le strade della città alla ricerca degli indirizzi dei pazienti.  Stanco e assonnato a risvegliarlo è la chiamata di una persona che gli sembra di conoscere. Anche la via dove è richiesta la sua presenza gli sembra familiare. Credendo si tratti di Rose si avvia velocemente verso la sua abitazione. Lì incontra Malek, solare e vivace fattorino di Uber Eats. A un passo dallo scoprire se si tratta effettivamente di Rose o no, Serge rimane vittima di un infortunio. Non riesce a muoversi bene, nessuno può sostituirlo, è la sera di Natale e il suo turno non è ancora finito. Ma per fortuna c'è Malek, che si offre di aiutarlo, dando vita a una notte surreale piena di equivoci, problemi e situazioni al limite.




Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *