Che fare quando il mondo è in fiamme? (2018)

  • Titolo originale: What You Gonna Do When the Worlds’s On Fire?
  • Regia: Roberto Minervini
  • Cast: Judy Hill, Dorothy Hill, Michael Nelson, Ronaldo King, Titus Turner, Ashley King, Kevin Goodman
  • Genere: Documentario, B/N
  • Durata: 123 minuti
  • Produzione: Italia, Francia, USA, Danimarca, Belgio, 2018
  • Distribuzione: Cineteca di Bologna
  • Data di uscita: 9 maggio 2019

Che fare quando il mondo è in fiamme? poster ita“Che fare quando il mondo è in fiamme?” ritrae nella quotidianità cittadini di una comunità afro-americana del sud degli Stati Uniti durante l’estate del 2017. In questo periodo, innumerevoli omicidi di giovani ragazzi da parte della polizia aveva scosso tutta la nazione. Il film racconta tre storie parallele di tre differenti membri di questa realtà del sud: Judy, che, occupandosi della sua numerosa famiglia, cerca di gestire un bar minacciato dai cambiamenti urbanistici della città; Ronaldo e Titus, due ragazzi giovanissimi con il padre in prigione, che tentano invano di tenersi alla larga dai guai, in un quartiere prevalentemente violento; infine Kevin Big Chief che prova a mantenere viva la sua tradizione indiana attraverso riti del canto e del cucito propri della sua gente.

Fa da sfondo il nuovo gruppo delle Black Panthers che indaga sul brutale omicidio di due ragazzi del Mississippi, organizzando una protesta contro la brutalità della polizia.

Che fare quando il mondo è in fiamme?: tre storie coraggiose

“Che fare quando il mondo è in fiamme?” è un documentario del regista italiano Roberto Minervini, autore di film come “Louisiana (The Other Side)” del 2015 e della cosiddetta “trilogia texana”.

Presentata in Concorso alla 75^ Mostra del Cinema di Venezia, questa pellicola affronta il tema del razzismo negli Stati Uniti d’America partendo dai tragici eventi dell’estate del 2017, che videro coinvolti membri di una comunità afro-americana in Louisiana, nel sud della nazione.

Il regista italiano si augura che con l’uscita di questo film si possa finalmente aprire un dibattito socio culturale sulla situazione in cui versano questi cittadini statunitensi, che oggi vedono intensificare crimini violenti contro di loro, motivati da odio e dalle politiche socioeconomiche del paese.

“Che fare quando il mondo è in fiamme?” è stato prodotto da Paolo Benzi, Denise Ping Lee e dallo stesso regista Roberto Minervini, con la partecipazione di Okta Film, Pulpa, Shellac Sud, Rai Cinema, con il sostegno di ARRI, Fondo Audiovisivo Friuli Venezia Giulia.

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *