Catherine Corsini

(Dreux, 18 maggio 1956)

Catherine Corsini è una regista che come pochi sa raccontare storie di donne e di affermazione della propria individualità.

Catherine Corsini, una regista amata dai Festival

Dopo aver studiato recitazione comica con Antoine Vitez, Catherine Corsini dirige tre cortometraggi nei primi anni ’80, tutti premiati. A 30 anni realizza il suo primo lungometraggio, “Poker”, un film noir su una donna e la sua dipendenza dal gioco d’azzardo.

In seguito dirige un film per la TV “Interdit D’Amoir”, che ha avuto successo nei diversi festival cinematografici in cui è stato presentato. Nel 1994 il suo “Les Amoreux” è stato selezionato a Cannes nella sezione Cinéma en France, ottenendo un grande successo di critica. L’anno successivo realizza “Jeunesse sans Dieu”, anche quest’opera viene presentata a Cannes nella stessa sezione.

"La Novelle Eve" e la fama internazionale

La Corsini raggiunge maggior fama con “La Nouvelle Eve - Una relazione al femminile”, presentato nella sezione Panorama della Berlinale nel 1999. Segue nel 2001 “La Répétition - L’altro amore”, selezionato a Cannes nel 2001 per il Concorso Ufficiale.

La regista gira nel 2003 ”The very Merry Widows”, il cui titolo originale è “Mariées mais Pas Trop”, cui segue nel 2006 “Les Ambitieux”, entrambi presentati

al Festival del Cinema di Roma. Il suo settimo lungometraggio, “L’amante inglese”, presentato al Festival Internazionale del Cinema di Toronto è stato un grande successo sia Francia che all’estero.

La Corsini è di nuovo a Cannes, nella sezione Un Certain Regard nel 2013 con “Trois Mondes”. Il film viene successivamente presentato a Toronto, vincendo poi il Golden Bayard per la Migliore Sceneggiatura a Namur.

Film premiati nei festival e apprezzati dal pubblico

"La Belle Saison", vincitore del premio Locarno Piazza Grande Variety, viene nominato per due César nel 2016. Con "Un Amour Impossible", porta sul grande schermo il romanzo di Christine Angot, e riceve i premi SACD, Henri Langlois ed Alice Guy, oltre a quattro nomine per i César 2019 (Migliore attrice, Migliore promessa femminile, Miglior adattamento, Migliore musica). Il suo ultimo film, "Parigi, tutto in una noltte" ("La Fracture"), con Valeria Bruni Tedeschi, Marina Foïs e Pio Marmaï, è stato presentato in Concorso nella Selezione Ufficiale dell’edizione 2021 del Festival del Cinema di Cannes ed è candidato a 6 César. E' questo un film intenso che attraverso un'analisi dei singoli offre uno spaccato del malessere sociale che attanaglia la Francia.

Maria Grazia Bosu

Catherine Corsini - Filmografia

Parigi, tutto in una notte

  • Poker (1988)
  • Interdit d'amour (1991) 
  • Les Amoureux (1994)
  • La nouvelle Éve – Una relazione al femminile 1995 jeunesse sans dieu (tv, 1999)
  • La répétition - L'altro amore (2001)
  • Mariées mais pas trop (2003)
  • Les Ambitieux (2006)
  • L'amante inglese (2009)
  • Trois Mondes (2012)
  • La belle saison (2015)
  • Un Amour Impossible (2018)
  • Parigi, tutto in una notte (La fracture) (2021)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.