Carlo Mazzacurati

Carlo Mazzacurati è stato un regista, sceneggiatore e attore italiano che ha esordito verso la fine degli anni '80 e si è fatto strada sulla scia dei grandi registi italiani del periodo precedente come Fellini e Monicelli.

Carlo Mazzacurati, il regista che "va veloce”

(Padova, 3 marzo 1956 - 22 gennaio 2014)

Carlo Mazzacurati regista

Carlo Mazzacurati nasce a Padova il 3 marzo 1956 da Mario, ingegnere e corridore automobilistico. Il benessere familiare gli permette di dedicarsi all’arte fin da giovanissimo, con una speciale attenzione per quella cinematografica. Dopo la maturità tenta per ben tre volte di iscriversi al Centro Sperimentale di Cinematografia, collezionando altrettanti fallimenti. Prova anche col Dams di Bologna, che frequenta per due anni senza ottenere grandi risultati.

Le difficoltà non sminuiscono la sua passione per il cinema, per questo quando nel 1979 si ritrova ad ereditare una piccola somma di denaro decide di investirla per realizzare il road-movie “Vagabondi”, un corto in 16 millimetri, che, seppur premiato al milanese ‘Filmmaker’ non ha mai visto la luce delle sale.

La svolta arriva col trasferimento nella capitale, dove lavora come autore tv e conosce Gabriele Salvatores, col quale collabora alla stesura di “Marrakech Express”.

L'esordio alla regia

Il suo esordio in un lungometraggio è del 1987 con “Notte italiana”, che vede per la prima volta Nanni Moretti nelle vesti di produttore con la Sacher Film. Già in quest’opera bella e sentita, sulla corruzione e la scarsa attenzione per l’ambiente, sono presenti l’appassionato amore di Mazzacurati per l’uomo qualunque e la provincia, e il suo intendere il cinema come specchio della realtà. I due registi rimangono profondamente legati, tanto che Mazzacurati partecipa come attore ad alcuni film di Moretti, tra i quali “Palombella rossa” e “Caro diario”.

Mazzacurati si mostra meno convincente nel 1989 con “Il prete bello”, dall’omonimo romanzo di Goffredo Parise, per riproporsi appieno regista del disagio e dei perdenti nel 1992 con “Un’altra vita”, che vede come interpreti principali Silvio Orlando e Claudio Amendola, quest’ultimo premiato con la Grolla d’Oro. Due anni dopo, a Venezia, conquista il Leone d’Argento con la commedia agrodolce “Il toro”, un road-movie che narra del viaggio di due uomini verso l’est, dove sperano di vendere un toro che hanno rubato, per riscattare il licenziamento di uno dei due. Venezia premia anche Roberto Citran, protagonista della pellicola assieme a Diego Abatantuono, con la Coppa Volpi.

Seguono: “Vesna va veloce” nel 1996, con un impareggiabile Silvio Orlando; “L'estate di Davide” nel 1998; mentre nel 2000 presenta a Venezia l’esilarante commedia agrodolce “La Lingua del santo”, con Ivano Marescotti, Isabella Ferrari e la strepitosa coppia Albanese-Bentivoglio, abbandonando l’amarezza solita di suoi personaggi per riflettere sull’esistenza umana con un sorriso.

Le commedie

Nel 2002 rifà una commedia noir del 1961 di Luigi Comencini, “A cavallo della tigre”; nel 2004 è di nuovo a Venezia, stavolta con Stefano Accorsi e Maya Sansa, protagonisti del suo “L'amore ritrovato ”, per il quale si ispira al romanzo di Carlo Cassola.

Nel 2007 altro Festival, quello del Film di Roma, altro film, stavolta giallo, “La giusta distanza”, dove il racconto delle indagini fa da struttura narrativa all’analisi delle dinamiche proprie dei rapporti tra singoli.

Nel 2010 ritrova Silvio Orlando nel particolarissimo “La passione”, e realizza il documentario “Sei Venezia”, mentre due anni dopo gira "Medici con l'Africa". Nel 2013 firma "La sedia della felicità" una strana caccia al tesoro che è valsa al regista il Gran Premio Torino al Torino Film Festival 2013.

Colpito da una grave malattia, Mazzacurati si spegne il 22 gennaio 2014 all'età di cinquantasette anni.

Daniele Battistoni

Carlo Mazzacurati Filmografia - Cinema

Carlo Mazzacurati cinepresa

Il compianto regista Carlo Mazzacurati sul set con la sua amata cinepresa

  • Vagabondi (1980)
  • Notte italiana (1988)
  • Il prete bello (1989)
  • Un'altra vita (1992)
  • L'unico paese al mondo (1994)
  • Il toro (1994)
  • Vesna va veloce (1996)
  • L'estate di Davide (1998)
  • Ritratti: Mario Rigoni Stern (Documentario) (1999)
  • La lingua del santo (2000)
  • Ritratti: Andrea Zanzotto (Documentario) (2000)
  • Ritratti: Luigi Meneghello (Documentario) (2002)
  • A cavallo della tigre (2002)
  • L'amore ritrovato (2004)
  • La giusta distanza (2007)
  • La passione (2010)
  • Sei Venezia (Documentario)  (2010)
  • Medici con l'Africa (Documentario) (2012)
  • La sedia della felicità (2014)

Carlo Mazzacurati Filmografia - Sceneggiatore

  • Vagabondi (1980)
  • L'albero dei diamanti (1984)
  • Fracchia contro Dracula (1985)
  • Notte italiana (1988)
  • Domani accadrà (1989)
  • Il prete bello (1989)
  • Marrakech Express (1989)
  • Un'altra vita (1992)
  • Il toro (1994)
  • Vesna va veloce (1996)
  • L'estate di Davide (1998)
  • Ritratti: Mario Rigoni Stern (Documentario) (2000)
  • Ritratti: Andrea Zanzotto (2000)
  • La lingua del santo (2000)
  • Ritratti: Luigi Meneghello (Documentario) (2002)
  • A cavallo della tigre (2002)
  • L'amore ritrovato (2004)
  • La giusta distanza (2007)
  • La passione (2010)
  • Sei Venezia (Documentario) (2010)

Carlo Mazzacurati Filmografia - Attore

  • Palombella rossa, regia di Nanni Moretti (1989)
  • Caro diario, regia di Nanni Moretti (1994)
  • Il grido d'angoscia dell'uccello predatore (20 tagli d'Aprile), regia di Nanni Moretti (Cortometraggio) (2001)
  • Il Ponte, regia di Stefano Missio (2005)
  • Zeldman , regia di Cosimo Messeri (2006)
  • Il caimano, regia di Nanni Moretti (2006)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *