Bryan Singer

Bryan Singer è un regista, sceneggiatore, attore e produttore americano, noto per le pellicole dedicate agli X-Men.

Bryan Singer, il regista degli X-Men

(New York, 17 settembre 1965)

Bryan Singer bio

Bryan Singer nasce a New York il 17 settembre del 1965. Dopo aver conseguito il diploma presso la Windsor-Plainsboro High School, frequenta per un periodo la New York City's School of Visual Arts, per poi scegliere la USC per completare la sua formazione.

Amico di Ethan Hawke, lo dirige nel suo primo cortometraggio dal titolo "Lion's Den" realizzato insieme a John Ottman.

Il suo lungometraggio d'esordio è "Public Access" (1993), apprezzato al Sundance Film Festival dove ottiene il premio speciale della giuria.

Dopo aver fondato la Bad Hat Harry Productions, che vanta tra i suoi titoli di maggior successo "Dr. House", per il quale Bryan Singer dirige nel 2004 l'episodio pilota, il regista si dedica al cult "I soliti sospetti" (1995), un thriller dall'intreccio perfetto con cui Kevin Spacey vince l'Oscar come Miglior Attore non protagonista e Christopher McQuarrie l'Oscar alla Migliore Sceneggiatura Originale.

Nel 1998 adatta la novella "Un ragazzo sveglio" di Stephen King dando vita a "L'allievo", un film sul tema del nazismo con Ian McKellen, che non riscuote il successo del precedente lavoro.

La fortuna degli X-Men e dei supereroi

Il nuovo millennio si apre con "X-Men", dall'omonima serie a fumetti della Marvel Comics, nata nel 1963 dalla penna di Stan Lee e dai disegni di Jack Kirby. Nel film recitano tra gli altri Hugh Jackman, Patrick Stewart e Ian McKellen nel ruolo di Magneto. La pellicola si rivela un successo di pubblico e critica, tanto che Bryan Singer si occupa anche del successivo "X-Men 2" del 2003, ispirato alla graphic novel "Dio ama, l'uomo uccide" di Chris Claremont e Brent Anderson del 1982.

Il terzo capitolo della saga, "X-Men - Conflitto finale" (2006), sarà diretto da Brett Ratner; Bryan Singer è infatti impegnato a far rivivere un supereroe da tempo lasciato in disparte. Con "Superman Returns" (2006), interpretato da Brandon Routh, il regista rende infatti omaggio alla serie di film interpretati da Christopher Reeve, realizzando un lungometraggio che si pone come seguito ideale di "Superman II" (1980).

La pellicola, apprezzata per la sceneggiatura e lo stile, non riesce tuttavia a ottenere i risultati sperati dalla Warner Bros., che decide di non realizzare il sequel.

Bryan Singer ritrova gli amati X-Men nel 2014 in "X-Men - Giorni di un futuro passato", settimo capitolo dedicato ai mutanti e nel 2016 in "X-Men - Apocalisse", nona pellicola sui famosi supereroi.

Nell'ottobre del 2014, inoltre, il Singer - apertamente bisessuale - afferma di aspettare un figlio dall'attrice Michelle Clunie.

Le accuse di molestie sessuali

Pur vivendo un momento fortunato da un punto di vista lavorativo, Bryan Singer tra un film e l'altro, nel 2014, è costretto a doversi occupare di uno scandalo che metterà a dura prova la sua persona. L'ex modello Mike Egan lo accusa di aver abusato di lui sessualmente, drogandolo, quando aveva solo diciassette anni, durante un festino alle Hawaii. Il regista, che già nel 1997 aveva avuto a che fare con una problematica simile, in occasione delle riprese de "L'allievo", vedrà cadere tali accuse, ma dovrà affrontarne di nuove nel 2017 e nel 2019.

"Operazione Valchiria" e "Il cacciatore di giganti"

Dopo "Superman Returns" Bryan Singer dirige Tom Cruise nei panni del  colonnello Claus von Stauffenberg in "Operazione Valchiria" (2008), ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale e incentrato sull'attentato a Hitler. La pellicola non riceve in Italia il favore della critica sia per alcune lacune di sceneggiatura sia per la presenza ingombrante dell'attore protagonista.

Nel 2013 si dedica invece al fantastico "Il cacciatore di giganti" con Nicholas Hoult, Ewan McGregor e Stanley Tucci tra gli interpreti principali.

"Bohemian Rhapsody" e il licenziamento

In seguito Singer dirige "Bohemian Rhapsody" (2018) che sarà premiato con quattro Oscar e due Golden Globe, oltre a essere considerato il biopic musicale di maggior successo della storia del Cinema.

Il 4 dicembre del 2017 tuttavia, la 20th Century Fox annuncia il licenziamento del regista per un'assenza ingiustificata. Finirà le riprese e seguirà la post-prodzione Dexter Fletcher, ma, nel giugno del 2018, viene annunciato che l'unico accreditato alla regia del film è proprio Bryan Singer.

Stefano Mazzola

Bryan Singer Filmografia - Regista

Bryan Singer film

Cinema

Televisione

  • Dr. House - Medical Division – serie TV, 2 episodi (2004)
  • Football Wives – film TV (2007)
  • Mockingbird Lane – film TV (2012)
  • Battle Creek – serie TV, 1 episodio (2015)
  • The Gifted – serie TV, 1 episodio (2017)
  • Sceneggiatore
  • Public Access (1993)
  • X-Men (2000) - soggetto
  • X-Men 2 (2003) - soggetto
  • Il triangolo delle Bermude – miniserie TV, 3 episodi (2005) - soggetto
  • Superman Returns (2006) - soggetto
  • X-Men - L'inizio (2011) - soggetto
  • X-Men - Apocalisse (2016) - soggetto

Produttore

  • Public Access, regia di Bryan Singer (1993)
  • I soliti sospetti, regia di Bryan Singer (1995)
  • L'allievo, regia di Bryan Singer (1998)
  • Burn, regia di Scott Storm (1998)
  • X-Men 2, regia di Bryan Singer (2003)
  • Il triangolo delle Bermude – miniserie TV, 3 episodi (2005)
  • Superman Returns, regia di Bryan Singer (2006)
  • Look, Up in the Sky! The Amazing Story of Superman , regia di Kevin Burns (2006) - documentario
  • Color Me Olsen, regia di Darren Stein (2007) - cortometraggio
  • La vendetta di Halloween, regia di Michael Dougherty (2007)
  • Football Wives, regia di Bryan Singer – film TV (2007)
  • Operazione Valchiria (Valkyrie), regia di Bryan Singer (2008)
  • Dirty Sexy Money – serie TV, 23 episodi (2007-2009)
  • X-Men le origini - Wolverine, regia di Gavin Hood (2009) - non accreditato
  • X-Men - L'inizio, regia di Matthew Vaughn (2011)
  • Vito, regia di Jeffrey Schwarz (2011) - documentario
  • Dr. House - Medical Division – serie TV, 175 episodi (2004-2012)
  • Mockingbird Lane, regia di Bryan Singer – film TV (2012)
  • H+: The Digital Series – web serie, 48 episodi (2011-2013)
  • Il cacciatore di giganti, regia di Bryan Singer (2013)
  • uwantme2killhim?, regia di Andrew Douglas (2013)
  • X-Men - Giorni di un futuro passato, regia di Bryan Singer (2014)
  • Spooked – web serie, 4 episodi (2014)
  • My Eleventh, regia di Gary Entin (2014)
  • Black Box – serie TV, 13 episodi (2014)
  • The Taking of Deborah Logan, regia di Adam Robitel (2014)
  • Battle Creek – serie TV, 12 episodi (2015)
  • X-Men - Apocalisse, regia di Bryan Singer (2016)
  • Legion – serie TV (2017) - produttore esecutivo
  • The Gifted – serie TV (2017) - produttore esecutivo
  • Bohemian Rhapsody (2018)

Attore

  • Star Trek - La nemesi, regia di Stuart Baird (2002)
  • X-Men 2, regia di Bryan Singer (2003)
  • Dr. House - Medical Division – serie TV, 1 episodio (2005)
  • X-Men - Giorni di un futuro passato, regia di Bryan Singer (2014)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *