Box Office USA: week end da brividi con l’horror “Get Out”

Box Office USA: week end da brividi con l’horror “Get Out”

Box Office USA: nel ‘caldo’ e febbricitante fine settimana (24-26 febbraio) degli Academy Awards, il botteghino statunitense ha registrato una novità interessante: mentre sono “La la Land”, “Il diritto di contare” e “Lion” gli unici nominati-vincitori a far parte della top ten per gli incassi USA, è il nuovo horror low-cost “Get Out” a imporsi al primo posto.

Box Office USA: stravince il caso “Get Out”, secondo e terzo posto per la pellicola LEGO e il sequel di “John Wick”

"Get Out": l'horror re del Box Office USA di questo week end.
“Get Out” vince la sfida per il Box Office USA del week end degli Academy Awards.

Il caso horror di questo inizio 2017, molto apprezzato da parte della critica (una delle pochissime pellicole del genere a ricevere un CinemaScore A-), destituisce, come previsto, “LEGO Batman – Il film” dal trono del precedente week end, ma superando le aspettative per quel che concerne gli incassi: infatti, prodotto da Blumhouse Pictures (“Split”) con 9 milioni e distribuito dalla Universal, la pellicola horror in uscita in Italia a maggio si porta a casa un incasso di ben 30.524.000 dollari per 2.781 sale, costituendo un vero successo (10.976 dollari per cinema). Grande prova per il debuttante Jordan Peele, che arriva a centrare il più grande risultato d’incassi nel week end ‘riservato’ agli Academy degli ultimi sette anni.

A seguire lo spodestato “LEGO Batman – Il film”, dopo un ‘regno’ di due settimane, si assesta in seconda posizione con sui 19 milioni di dollari tondi tondi. Con questo incasso, la pellicola d’animazione chiude il suo terzo fine settimana con 133.007.000 dollari per gli USA e 226 a livello globale dopo il lancio in Cina di questo venerdì.

Terza posizione per l’action movie con protagonista Keanu Reeves. “John Wick – Capitolo 2” sale di uno scalino, prendendosi la medaglia di bronzo: altri 9 milioni di dollari, con una somma totale di 74.413.000 dollari (nel mondo, 125.5: di sicuro una prova superiore al primo capitolo).

Box Office USA: Mr. Grey ‘domato’, il revisionismo storico di Zhang Yimou al quarto posto

Fuori dal podio lo spettacolare kolossal storico-revisionistico di Zhang Yimou, con protagonista un’inedito Matt Damon ‘orientale’: con 8.700.000 dollari sale a 34.400.000 dollari d’incassi totali negli USA. Non un grande successo, in confronto alla spesa (150 milioni) e alle risposte dei botthegini in tutto il mondo (300 milioni), anche se manca ancora l’outing giapponese previsto per aprile.

“Cinquanta sfumature di nero” resta ancora nella classifica, in una dignitosa quinta posizione, arrivando a 7.700.000 dollari e 103,600,000 dollari complessivi negli USA. A livello globale la pellicola hot ha già superato i 328.3 milioni.

Box Office USA: i ‘nominati’ chiudono la top ten

"La la Land": ottimo posto al Box Office USA per il musical vincitore di 6 premi Oscar.
“La la Land”: ottava posizione al Box Office USA per il musical vincitore di 6 premi Oscar.

Protagonisti della cerimonia per gli Oscar, i ‘nominati’ “Il diritto di contare”, “La la Land” e “Lion” sembrano aver esaurito la spinta loro derivante dal lancio. Superati al sesto posto dal divertente “Botte da Prof.” (6.380.000 dollari per 23.255.000 dollari complessivi), si assestano rispettivamente alla settima, ottava e decima posizione.

Il lungometraggio ‘colored’ sulla corsa spaziale anni ’60 si porta a quota 152.816.000 dollari, incassando 5.875.000 dollari nel week end. Segue il musical di Damien Chazelle, fresco fresco di 6 statuette d’oro, con 4.600.000 dollari e un risultato statunitense totale di 140.860.000 dollari (su un complessivo globale di 369 milioni).

Nona posizione per il thriller psicologico di M. Night Shyamalan. “Split” resiste a oltranza e guadagna altri 4.1 milioni, portandosi sui complessivi 130.800.000 dollari negli USA (per un totale mondiale di 221.2).

A chiudere il candidato per l’Oscar come Miglior film “Lion”, regia di Garth Davis, con 3.807.000 dollari su un risultato complessivo di 42.815.000 dollari.

Questa la situazione del botteghino americano per il fine settimana appena passato. La chiusura degli Academy Awards contribuirà sicuramente in qualche modo a modificare già nei prossimi giorni il panorama degli incassi statunitensi (e non solo) dati i risultati dei vincitori, primi fra tutti “Moonlight”, “La la Land”, “Manchester by the Sea” e “Barriere”.

Giulia Sessich

27/02/2017

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *