Box office USA: vince “Io sono nessuno”

Box office USA: vince “Io sono nessuno”

(Box office USA: incassi 26 – 28 Marzo 2021) Esordio vincente al botteghino stelle e strisce per “Io sono nessuno” che spodesta dal primo posto “Raya e l’ultimo drago” secondo in classifica, seguito da “Tom & Jerry”, sceso anch’esso di una posizione.

Box office USA: “Io sono nessuno”, una new entry di tutto rispetto

Ray e l'ultimo drago

Ottimi risultati al box office USA, considerando il periodo di disagio per le diverse chiusure che stiamo ancora vivendo. Intanto il primo dato che possiamo registrare, osservando le cifre della Top 5, è relativo al fatto che, per la prima volta dall’inizio del COVID-19, ogni film ha incassato più di 1 milione di dollari.

Molto bene per il primo classificatoIo sono nessuno” della Universal, interpretato dall’improbabile eroe d’azione Bob Odenkirk, che ha aperto con 6.700.000 dollari. L’action diretto da Ilya Naishuller ha realizzato una media di 2.724 dollari per schermo in 2.460 sale. Con un budget dichiarato di 16 milioni, a livello internazionale, il film ha intascato altri 5 milioni, portando il suo bottino mondiale a 11.7 milioni.

Scende di un gradino ed è secondo dopo quattro week end “Raya e l’ultimo drago”. L’avventura animata della Disney ha aggiunto 3.500.000 dollari al suo bottino nazionale, scivolando del -31.8 per raggiungere la cifra totale di 28.390.000 dollari, con una media di 1.582 dollari per schermo in 2.212 sale. Un risultato soddisfacente considerando che il film è noleggiabile sulla piattaforma streaming Disney + a 30 dollari. All’estero, “Raya e l’ultimo drago” ha raccolto fino ad oggi 54.2 milioni di dollari, portando il suo totale mondiale attuale a 82.6 milioni di dollari.

Perde anch’esso una posizione ed è terzo con 2.510.000 dollari “Tom & Jerry”. Il cartone animato della Warner Bros. ha registrato un -34.6% dallo scorso fine settimana e, al quinto week end, ha ottenuto una media di 1.019 dollari per schermo in 2.464 località. Il suo totale nazionale è arrivato a 37.067.000 dollari, mentre all’estero, il film ha aggiunto finora 48.3 milioni, per un totale mondiale di 85.4 milioni.

Rimane stabile in quarta posizione con 1.185.000 dollari “Chaos Walking” di Lionsgate. Il thriller fantascientifico distopico con Tom Holland e Daisy Ridley, è scivolato del -38.4% rispetto al fine settimana precedente, con una media di 582 dollari in 2.036 sale. Il film ha totalizzato finora 11.468.000 dollari al botteghino nordamericano, ai quali vanno aggiunti 5.2 milioni dei mercati esteri, per un suo guadagno mondiale pari a 16.7 milioni.

Ultimo della top five è “The Courier” sceso dal terzo posto. Il thriller con Benedict Cumberbatch e Rachel Brosnahan, ambientato nel periodo della Guerra Fredda e incentrato sulla crisi dei missili cubani, ha aggiunto un milione tondo tondo nella sua seconda settimana, con una media di 609 dollari in 1.641 sale e un incasso totale di 3.400.000 dollari. Al suo debutto internazionale “The Courier” ha ottenuto solo 500.894 dollari, per un totale mondiale di circa 4 milioni.

La seconda cinquina della classifica

Box office USA top ten

Dopo ben diciotto settimane “The Croods 2 – Una nuova era” esce dalla top five si deve accontentare di una sesta posizione con 540.000 dollari e 55.970.000 dollari complessivi. Sono ancora 1.319 gli schermi in cui la pellicola è stata proiettata, registrando una media per copia di 409 dollari.

Sempre fermo al settimo posto “The Marskman” con Liam Neeson ha registrato con i suoi 375.000 dollari una perdita del -19.9% giungendo alla cifra totale di 14.796.000 dollari, mentre “Boogie” è passato dal sesto all’ottavo posto rispetto alla precedente classifica con 327.000 dollari e 3.808.000 dollari totalizzati dopo quattro settimane.

La nona posizione è occupata da “Minari” che al suo settimo week end ha incassato 275.000 dollari portando il suo introito nazionale a 1.841.000 dollari, seguito da “Wonder Woman 1984”, passato dall’ottavo al decimo posto con 245.000 dollari e 45.857.000 guadagnati in 14 settimane.

Da segnalare l’uscita all’estero dell’attesa pellicola della Warner Bros, “Godzilla vs Kong”, che ha aperto con 121.8 milioni in 38 mercati. Il paese in cui il film ha registrato il più alto incasso è stata la Cina con i suoi 70.3 milioni di dollari.

Lorenzo Buellis

29/03/2021

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *