Box Office USA: “Spider-Man: No Way Home” non ha rivali

Box Office USA: “Spider-Man: No Way Home” non ha rivali

(Box office USA: incassi 07 gennaio – 09 gennaio 2022) Al Box Office USA ancora primo in classifica “Spider-Man: No Way Home” dopo un mese dal suo esordio. Invariato anche il secondo posto con “Sing 2”, seguito da “The 355” nel suo primo weekend, occupa il terzo gradino del podio.

“Spider-Man: No Way Home” nella top ten dei record mondiali

Spider-Man: No Way Home Box Office USA
Spider-Man: No Way Home

Dopo un mese, è ancora Peter Parker e la sua compagnia ad essere primi in classifica, registrando numeri da record, nonostante la pandemia, questo fine settimana raggiunge i 668.753.000 di dollari diventando il sesto film, con il maggior incasso di tutti i tempi al botteghino americano e, l’ottavo al mondo. Durante il weekend è sceso del -41,1% rispetto al frame precedente, incassando $ 33 milioni, una media di $ 8.229 per schermo in 4.012 sale. Una settimana dopo essere entrato nella top ten dei guadagni nazionali di tutti i tempi, è già balzato al sesto posto, scavalcando “Jurassic World” del 2015 (652.4 milioni di dollari) e “Titanic” del 1997 (659.4 milioni di dollari). Nel resto del mondo ha accumulato altri $ 867.5 milioni, portando il suo totale globale a poco meno di $ 1.54 miliardi, abbastanza per posizionarsi all’ottavo posto mondiale, superando “The Avengers” del 2012 ($ 1.52 miliardi).

Secondo e terzo posto

Sing 2 Box Office USa
Sing 2 Box Office USA

Al secondo posto, un altro record. “Sing2” dopo aver superato i 100 milioni di dollari durante il fine settimana, è diventato l’unico film d’animazione a superare la soglia, dai tempi di “Frozen II” nel 2019.  Il sequel, in calo del -40,7% rispetto al fine settimana precedente, guadagna una media di $ 3.218 per schermo in 3.713 sale, raggiungendo un totale globale di 190.8 milioni di dollari.

Al terzo posto, il thriller di spionaggio “The 355” non è stato all’altezza delle aspettative. Incassa nel weekend del suo debutto 4.8 milioni di dollari. Il thriller della Universal, dal cast interamente femminile, con Jessica Chastain, Lupita Nyong’o, Penelope Cruz, Diane Kruger e Fan Bingbing, nei panni di un gruppo di agenti internazionali, entra zoppicando nelle sale, incassando una media di $ 1.526 per schermo in 3.145 proiezioni. Il film avrà, forse, l’occasione di rifarsi fuori dalle sale americane, dove, grazie al suo cast stellato, potrà riscuotere maggior successo, o sulla piattaforma streaming Peacock.

Quarto e quinto posto

Scende al quarto posto “The King’s Man” con 3,3 milioni di dollari nel terzo fine settimana. La storia interpretata da Ralph Fiennes scivola a -28,3% rispetto al fine settimana precedente, guadagnando una media di $ 1.076 per schermo in 3.040 sale. Il totale “The King’s Man” è ora di 25.1 milioni di dollari. Il film ha quasi raddoppiato i suoi incassi nel Nord America, dove ha guadagnato $ 49.2 milioni, portando il suo bottino globale cumulativo a $ 74.3 milioni.

Perde una posizione anche “American Underdog” con $ 2.4 milioni nel suo terzo fine settimana. Il dramma sportivo è sceso del -38,2% ottenendo una media di $ 885 per schermo in 2.728 proiezioni, incassando 18.743 milioni di dollari nelle prime tre settimane di uscita in America.

Dalla sesta alla decima posizione

In sesta posizione “The Matrix Resurrection” con $ 1.860.000 raggiunge un totale complessivo di 34.317 milioni di dollari.

Settimo posto per “West Side Story” che incassa  $ 1.413.000 in 2.875 sale per un totale di $ 32.150.000.

Ghostbusters: Legacy” scende di una posizione, all’ottavo posto incassa 1.140 milioni di dollari per un totale di 125.064.000.

Perde una posizione anche “Licorice Pizza” nono in classifica con $ 8.199.000.

Rientra nella top ten, all’ultimo posto “House of Gucci” con un incasso di $632.000 per un totale di 50.086.000 di dollari.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *