Box office USA: “No Time To Die”, il tempo della vittoria

Box office USA: “No Time To Die”, il tempo della vittoria

(Box office USA: incassi 8 – 10 ottobre 2021) Una vittoria da 56 milioni di dollari quella di “No Time To Die” al box office USA. Scende di un gradino “Venom – La furia di Carnage”, così come “La famiglia Addams 2”.

Box office USA: il canto del cigno di Daniel Craig

Venom 2

Il 25° capitolo ufficiale del franchise, dedicato all’agente segreto più famoso di sempre, che segna tra l’altro il canto del cigno di Daniel Craig nei panni di James Bond, dopo una lunga attesa, dovuta principalmente ai lockdown causati dalle scelte dei governi per arginare il COVID-19, è finalmente uscito in modo trionfale nelle sale cinematografiche statunitensi. Nonostante ciò i 56 milioni di dollari incassati sono ben al di sotto delle previsioni, pur segnando uno dei più grandi debutti del 2021.

Originariamente previsto per uscire ad aprile 2020, “No Time To Die” ha debuttato in 4.407 sale, ottenendo una media per schermo di 12.708 dollari. Costato 250 milioni (escludendo la campagna di marketing), il risultato raggiunto non è affatto positivo. D’altra parte, nei suoi quasi sessant’anni di vita, James Bond non aveva mai incontrato un nemico come il COVID-19; inoltre la durata di 163 minuti ha limitato il numero di volte che il film poteva essere mostrato ogni giorno.

Fuori dagli States, dopo due settimane, la pellicola ha rastrellato 257.3 milioni di dollari, portando il suo attuale incasso mondiale a 313.3 milioni, pur non essendo uscito ancora in Cina, dove debutterà il 29 ottobre.

Seconda e terza posizione

Seconda posizione e secondo week end per “Venom – La furia di Carnage”, sequel con Tom Hardy, che ha perso il -64,5% rispetto alla precedente classifica, guadagnando 32 milioni di dollari in Nord America. Visibile in 4.225 sale, “Venom 2” ha ottenuto una media di $ 7.573 per schermo, portando il suo incasso americano a 141.666.000 dollari. Il film ha incassato altri 43.9 milioni di dollari all’estero, portando il suo totale mondiale a poco meno di 185.6 milioni di dollari.

Al terzo posto si posizione con 10.019.000 dollari “La famiglia Addams 2”. Il film ha perso un -42,2% rispetto al fine settimana precedente e, in 4.207 sale, ha ottenuto una media di 2.381 dollari per schermo, per un totale di 31.141.000 dollari. Aggiungendo i 4.6 milioni racimolati all’estero, il suo attuale incasso mondiale è di 35.7 milioni.

Quarto e quinto posto

Shang Chi copertina box office usa

Scende di un gradino ed è quarto “Shang-Chi e la leggenda dei dieci anelli” della Disney, che ha aggiunto 4.200.000 dollari ai precedenti incassi nel suo sesto fine settimana di uscita in Nord America, per arrivare alla cifra totale di ben 212.457.000 dollari. Proiettato in 2.800 sale, “Shang-Chi” ha registrato una media di $ 1.500 per schermo, portando il suo fatturato totale nazionale a poco meno di 212.457.000 dollari. L’incasso all’estero pari a circa 189.1 milioni ha fatto ottenere al film 401.6 milioni di incasso mondiale.

A completare la Top 5 troviamo “The Many Saints of Newark“, prequel della serie tv di successo “I Soprano” che ha ottenuto 1.450.000 dollari ed è presente anche sulla piattaforma di streaming HBO Max. Il film vietato ai minori, con protagonista Michael Gandolfini (il figlio del compianto star dello show James Gandolfini), è sceso del -68,8% dal suo weekend di apertura poco brillante, con una visibilità in 3.181 sale, che si è tradotta in una media di $ 455 per schermo e un incasso totale di 7.407.000 dollari. Ad oggi, la storia delle origini dei Soprano ha aggiunto 2.9 milioni dall’estero, portando il suo incasso globale di due settimane a 10.3 milioni.

La seconda cinquina della top ten del box office USA

Rimane stabile al sesto posto con 1.300.000 dollari e 119.681.000 dollari complessivi dopo nove settimane “Free Guy” con Ryan Reynolds, seguito da “Dear Evan Hansen” che in settima posizione aggiunge un milione ai precedenti incassi per raggiungere i 13.700.000 dollari complessivi.

Debutto in ottava posizione con 1 milione per “Lamb”, film con Noomi Rapace, presentato nella sezione Un Certain Regard del 74º Festival di Cannes.

Chiudono la top ten del box office USA: “Candyman”, nono con i suoi 700.000 dollari che portano gli incassi nazionali a 60.070.000 dollari e “Jungle Cruise” che al decimo posto arriva a 116.546.000 grazie ai 214.000 dollari portati a casa nel week end.

Daniele Romeo

11/10/2021

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *