Box Office Usa: Miss Peregrine vince il week-end

Box Office Usa: Miss Peregrine vince il week-end

Box Office Usa (30 settembre – 2 ottobre). “Miss Peregrine – La casa dei ragazzi speciali” è primo in classifica, seguito da “Deepwater Horizon” e “I magnifici 7”.

Box Office Usa: “Miss Peregrine” e “Deepwater Horizon” debuttano al primo e al secondo posto

box office usa

Miss Peregrine – La casa dei ragazzi speciali debutta con un buon risultato al botteghino statunitense, incassando 28.5 milioni di dollari. Il film di Tim Burton racconta l’avventura di un ragazzo, Jake, che scopre una scuola per bambini dotati di abilità speciali e magiche, guidata dalla misteriosa Miss Peregrine (Eva Green). La pellicola della 20th Century Fox uscirà nelle nostre sale il 15 dicembre.

Al secondo posto l’altro debutto del fine settimana, Deepwater – Inferno sull’oceano, che racconta il disastro ecologico dell’esplosione della piattaforma petrolifera Deepwater Horizon, focalizzandosi sugli eroi che hanno cercato di mettere in salvo il maggior numero di persone possibili. Il film apre nelle sale americane con oltre 20.6 milioni, ma deve ancora essere distribuito in molti paesi, inclusa l’Italia (in cui uscirà il 6 ottobre).

Scende dalla prima alla terza posizione I magnifici 7, che ottiene altri 15.7 milioni. Il remake western di Antoine Fuqua ha totalizzato finora circa 61 milioni, a fronte di un budget di produzione di 90 milioni.

Box Office Usa: nelle posizioni centrali un film d’animazione, una commedia e due biopic

Il film d’animazione della Warner Bros, Cicogne in missione (Storks), guadagna 13.8 milioni questo week-end e passa dal secondo al quarto posto. Il cartone animato gioca sul tema della nascita dei bambini portati dalle cicogne.

In quinta posizione c’è Sully di Clint Eastwood, che mantiene un buon risultato con altri 8.4 milioni. La storia del’eroico pilota ‘Sully’ (Tom Hanks) ha fatto incassare alla major oltre 105 milioni di dollari.

Al sesto posto con 6.6 milioni troviamo un’altra new-entry: Masterminds – I geni della truffa. Il film action-comedy prende spunto da una storia di truffa realmente accaduta nel 1997.

In settima posizione il biopic  sulla scacchista ugandese Phiona Mutesi, intitolato Queen of Katwe. Il film è stato presentato al Toronto Film Festival e ha debuttato la scorsa settimana  in poche sale, piazzandosi al 22esimo posto. La distribuzione è stata allargata e la pellicola ha ottenuto 2.6 milioni.

Box Office Usa: Don’t Breathe, Bridget Jones’s Baby e Snowden chiudono la top ten

L’horror Don’t Breathe, giunto ormai alla sesta settimana di programmazione, rimane nella top ten all’ottavo posto, ottenendo 2.37 milioni. Il film dell’orrore ha guadagnato nei soli stati uniti 84.7 milioni e ne è costati meno di 10.

Cala dalla quarta alla nona posizione Bridget Jones’s Baby, terzo film della saga di Bridget Jones, che ottiene altri 2.3 milioni di dollari.

Il biopic sull’informatico della CIA Snowden chiude la classifica, con un incasso di 2 milioni. La pellicola non è andata bene al box office: ha guadagnato in totale 18 milioni negli Usa, ma ne è costati ben 40.

Marta Maiorano

03/10/2016

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *