Box office: USA: “Man in the Dark” spodesta “Suicide Squad”

Box office: USA: “Man in the Dark” spodesta “Suicide Squad”

(Box office USA: incassi 26 – 28 agosto 2016) Dopo ben tre settimane “Man in the Dark” spodesta dal primo posto “Suicide Squad” che passa in seconda posizione, seguito da “Kubo e la spada magica”.

Box office USA: “Man in the Dark”, campione d’incassi assoluto

Box office USA

È “Man in the Dark” il capolista dell’ultimo week end d’agosto del box office americano. Il film, il cui titolo originale è “Don’t Breathe” ha guadagnato 26.114.000 dollari, un ottimo risultato per Fede Alvarez (già regista del successo del remake de “La casa”), considerando il costo del film, inferiore ai dieci milioni; evidentemente Alvarez ha attirato il pubblico sapendo ben dosare gli elementi del genere, riuscendo così a creare una tale curiosità da fargli ottenere una media per copia di più di 8.500 dollari.

Dopo tre week end “Suicide Squad” di David Ayer scende di un gradino e si piazza al secondo posto con 12.110.000 dollari e ben 282.883.000 dollari complessivi negli States, arrivando a oltre 635 milioni di dollari nel mondo.

Sale invece di una posizione ed è terzo, con 7.909.000 dollari e 24.920.000 dollari totali, “Kubo e la spada magica”, pellicola in stop motion costata 60.000.000 di dollari, incentrata sulla storia di Kubo, costretto a battersi contro uno spirito del passato in cerca di vendetta. Per fronteggiare il nemico Kubo deve trasformarsi in un samurai, indossando una magica armatura, già usata dal padre.

Solo una new entry per le posizioni centrali del box office USA

Passa dal secondo al quarto posto, con 7.665.000 dollari e 80.000.000 di dollari complessivi, “Sausage Party”, film d’animazione in 3D vietato in America ai minori di 17 anni “per contenuti esplicitamente sessuali e linguaggio scurrile”, mentre in quinta posizione debutta il deludente thriller della Lionsgate “Mechanic Resurrection” che, nonostante il cast stellare (Jason Statham, Jessica Alba e Tommy Lee Jones), ha realizzato solo 7.500.000 dollari e poco più di 3.000 dollari per copia.

La sesta e la settima posizione sono occupate rispettivamente da “Il drago invisibile” (7.282.000 dollari e 54.715.000 dollari complessivi) e “Trafficanti” che dalla terza posizione precipita in settima con 7.255.000 dollari e 27.758.000 dollari totali.

Niente di nuovo per le ultime posizioni della top ten USA

Nessun nuovo film per le ultime tre posizioni del box office USA. Stabile all’ottavo posto troviamo “Bad Moms” con 5.760.000 dollari e 95.450.000 dollari complessivi, seguito da “Jason Bourne”, con due posizioni in meno rispetto allo scorso week end (5.230.000 dollari e 149.360.000 dollari complessivi), ma con il miglior incasso a livello internazionale (56 milioni e ben 350 milioni di dollari totali); e il fallimentare “Ben Hur” che dalla sesta passa alla decima posizione con 4.530.000 dollari e 19.553.000 dollari totali.

29/08/2016

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *