Box Office USA: “Kung Fu Panda 3” spodesta “The Revenant”

(Incassi 29 – 31 gennaio) Box Office USA: questa settimana il nuovo arrivato “Kung Fu Panda 3” spodesta l’acclamato “The Revenant”, il quale passa dal primo al secondo posto in classifica, subito seguito dall’inamovibile “Star Wars: The Force Awakens” che scala dalla seconda alla terza posizione.

La new entry “Kung Fu Panda 3” guadagna il primo posto alla sua prima settimana di programmazione, facendo scalare in seconda “The Revenant”, mentre “Star Wars: The Force Awakens” non abbandona il podio rimanendo in terza posizione nonostante le numerose settimane di programmazione

kungfupanda3Alla sua prima settimana di programmazione “Kung Fu Panda 3”, pellicola di Jennifer Yuh Nelson che ha come protagonista – come nelle precedenti due pellicole – il simpatico panda Po, esperto di arti marziali, ha guadagnato la vetta del box office americano con un incasso di 41.000.000 dollari.

A seguire il celebre “The Revenant” (“Redivivo” in italiano) della coppia Iñárritu – Di Caprio, pellicola che racconta la vera storia Hugh Glass, un pioniere che nel 1823 – durante una spedizione a caccia di pellicce – venne gravemente ferito da un orso. Il film riconferma un incasso di misura, con un’entrata parziale di 12.400.000 dollari su un totale di 138.171.368.
Terzo posto del Box Office USA l’acclamato “Star Wars: The Force Awakens”, che non abbandona la posizione sul podio nonostante le numerose – ben sette – settimane di programmazione: la pellicola, diretta da J.J.Abrams, si pone come il primo capitolo della nuova trilogia dedicata al fenomeno mondiale che ebbe inizio nel 1977 e guadagna alla sua settima settimana di programmazione 10.782.000 dollari, su un totale di 895.426162 dollari.

Quarta posizione per il debuttante “The Finest Hours” di Craig Gillespie, seguito da “Ride Along 2” e “The Boy” rispettivamente in quinta e sesta posizione in classifica

Con un incasso di 8.345.520 dollari nel suo weekend di esordio, “The Finest Hours” (“L’ultima tempesta” in italiano) si aggiudica la quarta posizione del Box Office USA; la pellicola, diretta da Craig Gillespie e con Chris Pine come protagonista segue la storia realmente accaduta il 18 febbraio 1862, quando la guardia costiera affrontò il mare in tempesta per recuperare la petroliera SS Pendleton, naufragata al largo della East Coast.

Segue in quinta posizione alla sua terza settimana di programmazione “Ride Along 2”, la nuova commedia d’azione diretta da Tim Story, sequel del primo “Ride Along”, con Ice Cube Kevin Hart: la pellicola incassa, su un totale di 70.775.210 dollari ben 8.345.520 dollari, non restando lontano dalla vetta.
Sesto posto occupato da l’horror “The Boy”, che passa dalla quinta alla sesta posizione alla sua seconda settimana in programmazione: nel weekend la pellicola con protagonista Lauren Cohan della celeberrima serie televisiva “The Walking Dead” guadagna ben 7.894.000 dollari su un totale di 21.527.916 dollari.

Altro successo per “Dirty Grandpa” che occupa la settima posizione del Box Office USA; a seguire “The 5th Wave”, la new entry “Fifty Shades of Black” e “13 Hours: The Secret Soldiers of Benghazi”

 

 

Con un introito di 7.575.000 dollari su un totale di 22.821.010, la commedia “Dirty Grandpa” con protagonisti Robert De Niro e Zac Efron, rispettivamente nonno e nipote alle prese con una nuova avventura che li porterà dritti in Florida guadagna meritatamente la settima posizione in classifica, seguita a ruota da “The 5th Wave” che, su un totale di 20.188.149 dollari ne incassa solo in questo ultimo weekend ben 7.000.000.

Nono posto occupato dalla debuttante “Fifty Shades of Black” con un guadagno di 6.186.648 dollari. Le pellicola, diretta da Michael Tiddes, è una parodia del celebre erotic-drama “Fifty Shades of Grey” del 2015, ispirato ai romanzi di E. L. James.
Ai piedi del box office USA troviamo infine “13 Hours: The Secret Soldiers of Benghazi”, co-prodotto e diretto da Michael Bay e adattamento cinematografico del libro “13 Hours” di Mitchell Zuckoff, che con un incasso di 6.000.000 dollari su un totale di 42.573.845 scala dalla settima alla decima posizione.

Marzia Meddi
31/01/2016

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *