Box Office USA: “Hotel Transylvania 2” guarda tutti dall’alto

(incassi 25 – 27 settembre) Tre new entry questo fine settimana hanno fatto il oro ingresso nella classifica del Box Office USA:, “Lo stagista inaspettato” e “The Green Inferno” sono riusciti nell’impresa tutt’altro che impossibile di insediare i film con i maggiori incassi della settimana scorsa.

Il ritorno dei mostri divertenti di “Hotel Transylvania 2″ e la commedia con Robert De Niro e Anne Hathaway conquistano il pubblico statunitense e si piazzano primi in classifica

hotel_transylvania_2Il film d’animazione “Hotel Transylvania 2″, che vede il ritorno in sala di Dracula e dei suoi amici mostruosi è riuscito a battere tutti i suoi avversari incassando al suo primo week-end di programmazione ben 47,500,000 dollari, 5 milioni in più di quanto fece il suo predecessore esattamente tre anni fa.

A una posizione – e a quasi 30 milioni – di distanza si trova un altro esordio, “Lo stagista inaspettato”. La commedia diretta da Nancy Meyers, che vede il veterano Robert De Niro vestire gli insoliti panni di uno stagista al servizio della giovane Anne Hathaway ha incassato durante il fine settimana 18,225,000 dollari.

“Maze Runner – La Fuga” subisce un forte calo ma rimane sul podio. Subito sotto “Everest” e “Black Mass – L’ultimo gangster”

Alla sua seconda settimana di sfruttamento, “Maze Runner – La Fuga”, pellicola distopica diretta da Wes Ball tratta dal secondo libro della fortunata saga scritta da James Dashner, ha un calo degli incassi del -53.8%. Nonostante questo, essendosi piazzato primo la settimana scorsa, il film con Dylan O’Brien, Thomas Brodie-Sangster e Kaya Scodelario riesce a rimanere comunque sul podio con i suoi 14,000,000 dollari (totale: 51,685,572 dollari).

Anche “Everest” e “Black Mass – L’ultimo gangster” sono al loro secondo week-end nelle sale. Si potrebbe dire in realtà che la vera uscita di “Everest” sia avvenuta questo fine settimana. Il thriller ad alta quota di Baltasar Kormakur ha avuto una release limitata per poi esordire questo week-end in più di 3000 sale, aumentando dell’81.3% gli incassi rispetto a sette giorni fa: 13,090,000 dollari il suo incasso parziale, 23,129,805 dollari quello totale.

“Black Mass – L’ultimo gangster”, il gangster movie di Scott Cooper non sta andando come sperato, anche grazie a recensioni negative. Johnny Depp, Dakota Johnson e Benedict Cumberbatch non riescono a risollevare il destino di “Black Mass – L’ultimo gangster”, che aggiunge al suo bottino 11,510,000 dollari, andando a totalizzare 42,608,179 dollari.

“The Visit”, “The Perfect Guy” e “War Room” si tengono compagnia nella seconda metà della classifica

A occupare il sesto, il settimo e l’ottavo posto, tre film che due settimane fa avevano conquistato il podio. “The Visit”, pellicola horror del regista indiano M. Night Shyamalan, incassa altri 6,750,000 dollari. Il risultato totale di 52,260,580 dollari ha dello straordinario se si considera che il film è costato ai produttori – come tutti i film finanziati dalla Blumhouse – solo 5 milioni di dollari, cifra che normalmente non riesce a coprire nemmeno i costi di promozione di un film hollywoodiano.

“The Perfect Guy” il thriller su un pericoloso triangolo amoroso diretto da David M. Rosenthal porta a casa altri 4,750,000 dollari. Anche in questo caso il risultato al Box Office del film non può fare altro che rendere contenti i produttori: “The Perfect Guy” ha incassato in totale in tre week-end il quadruplo dei suoi costi di produzione, 12 milioni di dollari. Per la precisione l’incasso totale ammonta a 48,871,135 dollari.

Chiude il terzetto delle meraviglie un altro piccolo ‘miracolo’. “War Room” è il film della top ten di questo fine settimana ad avere i più bassi costi di produzione e il più alto incasso totale. I 3 milioni stanziati dai finanziatori del film si sono trasformati nel giro di cinque settimane in una marea di biglietti staccati, equivalente a 55,999,681 dollari. “War Room”, dramma diretto da Alex Kendrick, ha incassato durante il week-end 4,275,000 dollari.

Nono e decimo posto per “The Green Inferno” e “Sicario”

“The Green Inferno” è il terzo nuovo ingresso della settimana. A differenza degli altri due, il film horror di Eli Roth, presentato a Roma ben due anni fa, incassa una somma abbastanza deludente: ‘solo’ 3,494,000 dollari. Potrebbero aver contribuito a questo scarno risultato le recensioni negative e alcuni problemi di distribuzione.

Di tutt’altro tenore il decimo posto di “Sicario”. Il meraviglioso e sconvolgente film di Denis Villeneuve è uscito la settimana scorsa in appena sei sale, mentre in questo fine settimana ne ha raggiunte altre 53. Con una incredibile media per sala di 30,000 dollari (la media per sala di “Hotel Transylvania 2” è di 12,653 dollari) “Sicario” incassa 1,770,000 dollari, il 341.1% in più rispetto allo scorso week-end. Il risultato è un incasso totale di 2,350,594 dollari. Non sembrano molti in confronto ai totali dei suoi avversari al Box Office, ma bisogna considerare che tutti i film della top ten di questo fine settimana sono presenti in più di 1000 sale. “Sicario” riesce a essere in top ten con un ventesimo delle sale a disposizione rispetto agli altri film in classifica. Grazie a questo risultato e a recensioni unanimemente positive, i produttori stanno già lavorando a un seguito.

Jacopo Angelini

28/09/15

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *