Box office USA: “Godzilla vs Kong” ancora vincente

Box office USA: “Godzilla vs Kong” ancora vincente

(Box office USA: week end 16-18 aprile 2021) Nulla di invariato per le prime tre posizioni del box office USA. Si riconferma campione d’incassi “Godzilla vs Kong”, seguito da “Io sono nessuno” al secondo posto e “The Unholy” terzo.

“Godzilla vs Kong” mostruosamente capolista al box office USA

Io sono Nessuno

Non ci sono grandi nemici da combattere al botteghino americano per la Warner Bros.  “Godzilla vs Kong” ha continuato a sbaragliare la concorrenza, ottenendo per la terza volta il titolo di campione d’incassi in Nord America, aggiungendo altri  7.705.000 dollari al suo già impressionante bottino.

Il leggendario film, che contrappone la mitica lucertola contro l’immenso scimmione, ha perso un po’ di verve rispetto alla precedente classifica, registrando un -44.5%, ma il suo totale nazionale di 80.515.000 dollari ha ulteriormente consolidato la sua posizione di più grande successo nell’era della pandemia. Il film ha guadagnato una media di 2.567 dollari per schermo in 3.001 sale, il che è particolarmente degno di nota, considerando che è disponibile anche sul servizio di streaming HBO Max senza costi aggiuntivi.

Ancora più significativi sono tuttavia i risultati raggiunti all’estero. Al di fuori degli Stati Uniti e del Canada, “Godzilla vs Kong” ha raccolto fino a oggi 309.7 milioni di dollari, la maggior parte arrivati dalla Cina, dove ha ottenuto circa 177 milioni, portando il suo totale cumulativo mondiale a 390.2 milioni di dollari. Questo risultato lo mette sulla buona strada per superare il traguardo dei 400 milioni di dollari durante questa settimana. L’ultimo blockbuster di Hollywood a guadagnare 400 milioni in tutto il mondo è stato “Bad Boys For Life” 15 mesi fa. Il prossimo fine settimana sarà decisivo per “Godzilla vs. Kong” che dovrà scontrarsi con l’attesissimo adattamento, sempre della Warner Bros, dal titolo Mortal Kombat.

Dopo quattro settimane l’action della Universal “Io sono nessuno”, ancora al secondo posto, ha aggiunto 2.520.000 dollari ai suoi introiti, perdendo solo il -4.9% rispetto alla precedente classifica, con una media di 1.048 dollari per schermo in 2.405 sale, portando il suo totale nazionale a 19.050.000 dollari. Al di fuori del Nord America, il film ha incassato poco meno di 15.5 milioni di dollari, per un totale lordo mondiale di 34.5 milioni di dollari.

Nulla di invariato anche per la terza posizione occupata da “The Unholy”. L’horror, interpretato da Jeffrey Dean Morgan, è sceso del -14.2% nel suo terzo fine settimana con un incasso di 2.060.000 dollari, una media di 1.001 dollari in 2.057 sale e la cifra complessiva nazionale di 9.563.000 dollari. “The Unholy” ha incassato 447.817 dollari a livello internazionale, per raggiungere il totale mondiale di 10 milioni.

Al quarto posto si riconferma “Raya e l’ultimo drago”. Nel suo settimo week end di programmazione il film della Disney ha aggiunto 1.900.000 dollari a livello nazionale, con un calo del -13.7%. Nonostante sia disponibile anche a noleggio sulla piattaforma di streaming Disney + per una commissione di 30 dollari, la pellicola ha avuto una media di 977 dollari per schermo in 1.945 sale, portando il suo totale al botteghino nazionale a 37.675.000 dollari. All’estero, Raya ha accumulto fino ad oggi 58 milioni di dollari, per un totale mondiale di circa 95.7 milioni di dollari.

Rientra in top five dopo otto week endTom & Jerry” risalito di una posizione. Il cartone animato della Warner Bros ha guadagnato 1.090.000 dollari,  perdendo il -8% con una media di 537 dollari per schermo in 2.028 località. Il suo totale nazionale è arrivato a 42.557.000 dollari complessivi. A livello internazionale, il film ha aggiunto altri 58.8 milioni, portando il suo introito mondiale a 101.4 milioni.

La seconda cinquina della top ten americana

Voyagers 2021

Seconda settimana di programmazione e una posizione in meno per “Voyagers” che al sesto posto ha raggiunto la cifra complessiva di 2.559.000 dollari, grazie ai 790.000 dollari rastrellati durante il week end.

È rimasto stabile al settimo posto con 550.000 dollari e 2.015.000 dollari guadagnati in tre settimane “The Girl Who Believes in Miracles” con Mira Sorvino.

Debutto degno di nota è stato l’horror a tema pandemico della Neon “In the Earth”. Scritta e diretta da Ben Wheatley, la pellicola, che segue le vicende di uno scienziato e un ranger che cercano una cura per un virus mortale, ha aperto all’ottavo posto con 506.000 in 547 sale con 942 dollari di media per schermo. Non è ancora stato distribuito a livello internazionale.

Chiudono la top ten “The Courier”, nono dall’ottava posizione con 425.000 dollari e 5.500.000 dollari complessivi, realizzati in cinque settimane; e “The Croods 2: una nuova era”, rientrato in top ten all’ultimo posto con 310.000 dollari e 57.090.000 dollari totalizzati in 21 settimane.

Infine, con una nota triste, specialmente per gli amanti del cinema californiano, la catena di Pacific Theatres ha annunciato questa settimana che chiuderà definitivamente le porte dei suoi 300 cinema, comprese le sue amate location di ArcLight.

Lorenzo Buellis
19/04/2021

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *