Box Office italiano: “Spy” rimane fisso al primo posto

Si avvicina il mese di Agosto, generalmente più parco di uscite. I distributori italiani puntano su due film ‘di consumo’ come “Pixels” e “Il ragazzo della porta accanto”. Anche a causa del bel tempo che regna su tutta la penisola, non vengono ripagati.

“Spy” in vetta, “Babadook” e “Terminator Genisys” rimangono saldi sui gradini più bassi del podio

Spy(incassi 24 – 26 luglio) “Spy”, la commedia diretta da Paul Feig che vede come protagonista assoluta la lanciatissima Melissa McCarthy, resta detentrice del titolo di maggiore incasso del week-end. Produttori ed esercenti portano nelle loro tasche altri 423.651 euro: dovranno spartire un incasso totale di 1.260.551 euro.

“Babadook” rimane al secondo posto pur con un incasso non stupefacente: 277.356 euro bastano per mantenere la posizione. Il film d’esordio dell’australiana Jennifer Kent tallona da vicino “Spy” e totalizza 1.149.930 euro, che per un horror uscito d’estate in Italia sono una somma di tutto rispetto.

Nessuna sorpresa per il terzo posto della classifica settimanale: “Terminator Genisys” resiste non per meriti propri ma per demeriti altrui: 252.245 euro nel week-end e 2.380.301 euro in tre settimane di programmazione sono difficilmente definibili come ‘un successo’. “Terminator 3 – Le macchine ribelli” – l’ultima volta in cui Schwarzenegger vestì i panni di Terminator, se si esclude la comparsata in digitale di “Terminator Salvation” – nel 2003 riuscì ad incassare più del doppio di “Terminator Genisys”, raggiungendo la cifra di 5,431,811 euro al botteghino italiano.

“Il ragazzo della porta accanto” fa paura a pochi, “Jurassic World” divora i concorrenti, “Pixels” delude

 

 

Forse perché stroncati entrambi dalla critica e da un veloce passaparola sul web, i due esordi principali della settimana deludono le aspettative dei distributori: “Il ragazzo della porta accanto”, il ritorno di Jennifer Lopez nelle sale, guadagna la gloria della quarta posizione velocemente con il suo discreto risultato di 244.422 euro; “Pixels” è sesto con il magro bottino di 177.799 euro. Certamente il film con Adam Sandler e Peter Dinklage puntava a qualcosa in più (il budget stimato è di più di 100 milioni di dollari).

Tra i due si colloca “Jurassic World”. Ormai alla sua sesta settimana di programmazione, aggiunge altri 179.524 euro al suo incredibile incasso, e giunge alla cifra di 14.227.444 euro: un successo senza se e senza ma.

Gli italiani preferiscono la commedia

 

 

“Il fidanzato di mia sorella”, “Il luogo delle ombre”, “Ted 2” e “Giovani si diventa” chiudono la classifica dei dieci maggiori incassi del fine settimana italiano. “Il fidanzato di mia sorella” è settimo con 194.507 euro totali, di cui 177.478 sono stati incassati con i biglietti del week-end.

Ottava posizione e un esordio dimenticabile per “Il luogo delle ombre” con i suoi 137.453 euro. “Ted 2” arraffa gli ultimi soldi – 123.596 euro – prima di fermare la sua corsa a 3.823.385 euro. Non ripete il successo del primo capitolo: “Ted” nel 2012 arrivò a 11.001.000 euro.

Fanalino di coda la commedia di Noah Baumbach con Ben Stiller e la giovane star Adam Driver: “Giovani si diventa” rosicchia 64.363 euro e in totale ne raggiunge 405.623.

27/07/2015

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *