Box Office Italia: l’esordiente “Il cacciatore e la regina di ghiaccio” conquista il primo posto

Box Office Italia: l’esordiente “Il cacciatore e la regina di ghiaccio” conquista il primo posto

(Box Office Italia 7 – 10 Aprile 2016) Questa settimana al primo posto in classifica “Il cacciatore e la regina di ghiaccio”, prequel/sequel di “Biancaneve e il cacciatore”, seguito da un altro esordiente, “Veloce come il vento”, titolo di produzione italiana con Stefano Accorsi, mentre il terzo posto lo conquista “Batman V Superman: Dawn of Justice” che perde già due posizioni alla sua terza settimana di proiezione.

Box Office Italia: produzioni americane, francesi e italiane si contestano i posti in classifica

Veloce come il vento

Prima posizione al box office italiano per “Il cacciatore e la regina di ghiaccio”, attesissimo prequel/sequel di “Biancaneve e il cacciatore”, in cui Biancaneve non è presente affatto, poichè la storia ha per protagonista il Cacciatore, interpretato ancora una volta da Chris Hemsworth – il famoso Thor della Marvel – e i suoi compagni di avventura (in questa occasione Jessica Chastain e quattro nani). “Il cacciatore e la regina di ghiaccio”, uscito nelle sale mercoledì 6 Aprile, ha incassato 1.352.053 euro da giovedì a domenica per un totale di 1.494.204 euro.

Un altro esordiente al secondo posto: si tratta di “Veloce come il vento”, film biografico sul pilota di rally Carlo Capone, interpretato da Stefano Accorsi. Di produzione italiana, che negli ultimi mesi prospera tra commedie e pellicole di riflessione, “Veloce come il vento” ha guadagnato 708.280 euro nei suoi primi giorni nelle sale.

Chiude la Top 3 “Batman V Superman: Dawn of Justice” che, come in patria, inizia a perdere colpi al botteghino, scendendo di due posizioni dopo solo tre settimane nelle sale. Il film sui supereroi della DC Comics, dopo il primo boom e la grandissima attesa, non ha riscosso il successo sperato e molti fan su internet non hanno apprezzato il lavoro di Zack Snyder, dissuadendo probabilmente molte persone dalla visione al cinema. “Batman V Superman: Dawn of Justice” ha incassato comunque 618.843 euro da giovedì a domenica, arrivando ad un totale di 9.909.501 euro.

Box Office Italia: posizioni centrali occupate da due commedie e un biografico

Scende dal terzo al quarto posto “Race – Il colore della vittoria”, che porta sullo schermo la storia di Jesse Owens, atleta olimpionico vincitore di quattro medaglie d’oro, che gareggiò durante il periodo nazista, sfidando le discriminazioni razziali dell’epoca. Il film, di produzione mista tedesca, canadese e francese, sta riscuotendo ottimi consensi ed ha incassato questa settimana 476.887 euro, arrivando a totalizzare 1.347.172 euro.

Quinto posto con 459.143 euro per un’altra new entry italiana: “Troppo napoletano”, commedia sentimentale dai toni malinconici con protagonista un bambino di 11 anni che, dopo aver perso il padre, inizia a sperimentare la prime cotte adolescenziali e convince lo psicologo che lo segue a dargli dei consigli per conquistare la ragazza che gli piace.

Sesta posizione per “Kung Fu Panda 3” che ha incassato 355.842 euro in aggiunta ai precedenti guadagni, per un totale di 7.804.936 euro; sembra che le avventure del Panda Po continuino ad attirare grandi e piccini con il loro mix di ilarità e lezioni di vita.

Box Office Italia: i film esordienti sbaragliano la concorrenza

Il settimo posto è occupato da “Heidi”, trasposizione cinematografica dell’omonimo romanzo svizzero, che rispetto alla settimana scorsa perde tre posizioni, incassando 320.244 euro per un totale di 2.671.959 euro, risultato comunque estremamente positivo per un film che non rientra nel pantheon delle ‘grandi’ produzioni americane e inglesi e non è stato neanche eccessivamente pubblicizzato; essendo però un lavoro ben fatto probabilmente il passaparola è stato sufficiente ad assicurargli un ampio pubblico.

Le ultime tre posizioni sono state tutte conquistate da film esordienti.

All’ottavo posto si piazza “Mister Chocolat”, biopic che racconta la storia di Chocolat, il primo artista nero francese che, partito dal circo, ha dovuto lottare contro la discriminazione razziale ancora presente negli ultimi anni dell’800. La pellicola ha aperto la sesta edizione del Rendez-Vous di Roma ed ha incassato al suo esordio 154.726 euro.

Nono posto per “Victor – La storia segreta del Dottor Frankenstein”, nuova interpretazione del celebre romanzo di Mary Shelley ispirata allo “Sherlock Holmes” di Guy Ritchie, in cui il fulcro della storia è l’amicizia tra il Dottor Frankenstein (James McAvoy) e Igor (Daniel Radcliffe, l’inteprete di Harry Potter nell’omonima saga); il suo incasso da giovedì a domenica è stato di 148.611 euro.

Chiude la classifica “Grimsby – Attenti a quell’altro”, che fonde azione e comicità demenziale con Mark Strong e Sacha Baron Coen interpreti del fratelli Grimsby, il primo una spia britannica e il secondo un imbranato dallo scarso igiene e cultura. La pellicola ha guadagnato 120.674 euro al suo esordio, posizionandosi non tra i migliori lavori del regista Louis Leterrier ma neanche tra i peggiori.

Giuliano Vizzaccaro

11/04/2016

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *