Ava (2020)

Ava: un film del genere spassoso-dimenticabile

ava scena

“Ava” è un film del genere spassoso-dimenticabile. Vi divertirete abbastanza ma alla fine vi sarete dimenticati in primis della storia, trattandosi della solita manfrina dell’assassina di mestiere con retroterra militaresco, che a un certo momento i suoi capi decidono di far fuori. Se a questo vogliamo aggiungerci certi personaggi secondari insulsi e delle risibili sotto trame aventi per tema dipendenze, gioco d’azzardo e tradimenti vari che non hanno alcuna facoltà di poter interessare a chicchessìa, quello che ne esce è irrefutabilmente un polpettone mal cotto di azione e dramma sentimentale, il quale potrà facilmente risultare non poi così digeribile ai più.

I primi 40 minuti sono a ogni buon conto eccitanti, potendo assistere a delle pistolettate in grande stile oltre che a degli acrobatismi godibili; ma poi la narrazione si impantana inesorabilmente, restituendoci un racconto nel quale si avverte meno la forza di intrattenere che quella di tediare.

La rossa è una cannonata

Jessica Chastain

La rossa (Jessica Chastain, che oltre a recitare co-produce) è in compenso una cannonata. Sicura di sé e libidinosamente coreografica, si muove furtiva come un felino e ogni volta che appare sullo schermo è un tripudio per gli occhi. Arcigna e vulnerabile al contempo, ne seguiamo interessatamente le gesta, come a voler riporre tutte su di lei le speranze di risoluzione di una pellicola irresoluta.

Come supporto, il fascino ombroso di John Malkovich e la tipica onorevole prestazione di Colin Farrell rischiano di deporre a favore di una visione, per quanto qua e là difficoltosa, ma comunque in un certo qual modo appagante.

Mirko Tommasi

ava poster

"Ava" è un film d'azione del 2021 diretto da Tate Taylor, con Jessica Chastain, John Malkovich e Colin Farrell.

Ava: la trama

Ava (Jessica Chastain) è un'assassina professionista con un difficile passato da alcolista, condannata a morte dalla sua stessa organizzazione per aver infranto dei protocolli. Sarà così costretta ad ingaggiare una mortale lotta per la sopravvivenza sua e delle persone a lei care.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *