Amore a mille… miglia

Amore a mille... miglia Recensione: una commedia divertente che si interroga sulla fattibilità dei rapporti a distanza

amore a mille miglia
“Amore a 1.000…miglia” è una commedia romantica che indaga sull’amore a distanza: è realizzabile? O è inevitabilmente destinato a fallire?

I due protagonisti si incontrano per caso in un bar, si piacciono subito, si frequentano, pur sapendo che ben presto devono separarsi, a dividerli ci stanno un mare di chilometri, tanti quanti separano New York da San Francisco.

Il film segue in modo frizzante l’evolversi inaspettato di questo rapporto, al quale Erin e Garret non intendono rinunciare, in un mix di romanticismo e situazioni divertenti, e con la testa sempre fuori dalle nuvole, perché gli amici di lui da una parte e la famiglia di lei dall’altra, ce la mettono tutta per farli desistere.

Drew Barrymore e Justin Long, lo sciupa femmine di “La verità e che non gli piaci abbastanza”, in "Amore a mille... miglia" formano una coppia solare e credibile, vestono alla perfezione i panni di una qualsiasi coppia dei nostri giorni, alle prese col lavoro, i soldi che non bastano mai, la propria vita sentimentale. Gli altri attori del cast, che fanno da contorno ai protagonisti, contribuiscono a riempire la scena con garbo e bravura.

Amore a mille... miglia: una storia genuina per il debutto della documentarista Nanette Burstein

La documentarista Nanette Burstein, al suo debutto cinematografico, affiancata dallo sceneggiatore Geoff LaTulippe, anch’egli debuttante come scrittore per il cinema, hanno saputo proporre una storia fresca, mai banale, su come le precarietà della vita complica la vita affettiva e non solo di molti giovani, limitando la pianificazione del loro futuro a lungo termine.

Ma il film pone anche un altro quesito: è giusto sacrificare le proprie ambizioni personali in funzione di una maggiore serenità di coppia? "Amore a mille... miglia" scorre senza pause, fondendo con sapienza comicità e sentimento, dialoghi limpidi e battute pepate. In un periodo un po’ grigio per le commedie, dove spesso si scade nel banale, e persino nel volgare, nella speranza di far ridere, complimenti a quest’opera prima, soprattutto per aver proposto qualcosa di diverso, con la speranza che regista e sceneggiatore sappiano conservare la genuinità mostrata.

Maria Grazia Bosu

  • Titolo originale: Going the Distance
  • Regia: Nanette Burstein
  • Cast: Drew Barrymore, Justin Long, Christina Applegate, Ron Livingston, Charlie Day, Kelli Garner, Peyton List, Kristen Schaal, Jason Sudeikis, Natalie Morales, Rob Riggle, June Diane Raphael, Jim Gaffigan, Sarah Burns, Meredith Hagner, Anna Kuchma, Danielle McKee, Oliver Jackson-Cohen, Matt Servitto, Mick Hazen, Mike Birbiglia, Maria Di Angelis, Lindsay Zehra Ozgunay, Zach Page, Happy Anderson
  • Genere: Commedia, colore
  • Durata: 109 minuti
  • Produzione: USA, 2010
  • Distribuzione: Warner Bros Italia
  • Data di uscita: 3 settembre 2010

amoreamillemigliaErin (Drew Barrymore), con la sua ironia e spontaneità, riesce ad affascinare l’ostinato single Garrett (Justin Long). La loro inattesa alchimia prende le forme di un’elettrizzante avventura estiva vissuta alla giornata, senza aspettarsi che la cosa abbia un seguito una volta che Erin sia rientrata a casa a San Francisco, e Garrett si sia trattenuto a New York per impegni di lavoro.

Ma quando le sei settimane di spensieratezza e divertimento acquistano inavvertitamente un significato, nessuno dei due è sicuro di volere che la storia finisca. E così, nonostante i ripetuti “no” degli amici di Garret da un lato, e dell’iperprotettiva famiglia di Erin dall’altra, e superando qualche piccola tentazione imprevista, la coppia riuscirà a portare avanti quest’amore a distanza, con l'aiuto di sms e telefonate a tarda notte.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *