Alla ricerca di un senso

  • Titolo originale: A Quest for Meaning
  • Regia: Nathanaël Coste, Marc de la Ménardière
  • Cast: Nathanaël Coste, Marc de la Ménardière, Hervé Kempf, Frédéric Lenoir, Pierre Rabhi. Vandana Shiva
  • Genere: Documentario, colore
  • Durata: 88 minuti
  • Produzione: Francia, Guatemala, India, Italia, Messico, USA, Gran Bretagna, Italia, 2015
  • Distribuzione: Cineama
  • Data di uscita: 20 febbraio 2017

"Alla ricerca di un senso" poster"Alla ricerca di un senso" è un film documentario molto particolare: non si tratta della classica pellicola pensata, ideata e prodotta da qualche casa cinematografica. Piuttosto nasce dalla libera iniziativa degli autori, Marc de la Ménardière e Nathanaël Coste, due vecchi amici d'infanzia ritrovatisi dopo 10 anni il loro ultimo incontro.

Il primo, 26 anni, lavora e vive a New York, un 'guru' del marketing per una prestigiosa azienda francese, in quotidiano contatto con il mondo glamour delle celebrità della Grande Mela. Nathanaël, al contrario, geografo, è un documentarista ambientale che si è molto occupato del problema legato alla distribuzione dell'acqua in India.

Immobilizzato a letto per un incidente, Marc inizia a guardare alcuni dei film lasciatigli dal suo amico prima di ritornare nel subcontinente indiano. La crisi: domande, dubbi e realizzazioni portano Marc a lasciare tutto se stesso (lavoro, famiglia, amici) per raggiungere Nathanaël in India e lavorare con lui.

Dopo il ritorno, visionando il materiale, decidono di continuare la loro ricerca di forme di vita alternative a quelle che più si conoscono. Nasce così il progetto di "Alla ricerca di un senso", girato con un semplice microfono e una telecamera, che vede la luce dopo 5 anni grazie a una campagna di crowdfunding, la quale permette di pagare la post-produzione e l'autodistribuzione della pellicola. Il tutto per cercare di capire da cosa derivi lo stato quasi perenne di crisi del mondo e da dove possa arrivare il cambiamento.

Alla ricerca di un senso: la gioventù dubbiosa, la decadenza, il cambiamento

"Alla ricerca di un senso" rimette la testa sulle spalle a quell'etichettata 'gioventù bruciata' (o perduta). pensata indifferente ai problemi del mondo, al suo stato endemico di crisi e decadenza. Non si tratta di tutti i giovani, certo, ma di una piccola porzione, due di loro, Nathanaël Coste e Marc de la Ménardière che, in nome del dubbio e di un futuro diverso, si interrogano, ricercano, sviscerano le storie e le realtà di altre persone, altre culture, alla ricerca di nuovi modelli, nuove possibilità, nuove vie più sostenibili e rispettose della natura. Il mondo è meraviglioso, vario e bisogna salvaguardarlo.

Del nostro pianeta si parla, del nostro futuro, delle nostre vite e non dell'ingordigia delle multinazionali e degli intrighi politico-economici. Tutti gli intervistati da questa particolare 'strana coppia', nelle loro imprescindibili differenze, sono d'accordo: il vecchio mondo sta morendo, non si deve rianimarlo, ma bisognerebbe ripartire da esso per pensare e praticare nuovi stili di vita, in parte anche recuperando il 'senso della terra' e il rispetto di essa, attraverso tecniche di coltivazione più ecologiche.

Capacità d'ascolto, d'interrogare, di ricerca del proprio senso. Questa è la ricetta di Marc De La Ménardière e Nathanaël Coste col loro "Alla ricerca di un senso": aizzare un dibattito, disvelare una consapevolezza, anche nella persona più abitudinaria. A metà tra il film di viaggio, l'ambientale, la finzione e il documentario, la pellicola è un road-movie di una generazione disillusa alla ricerca di sé, del futuro, di un 'senso', un buon 'senso', una rivoluzione interiore.

La pellicola, distribuita da Cineama, esce nelle sale cinematografiche il 20 febbraio 2017.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *